• Google+
  • Commenta
16 agosto 2012

Il direttore del Corriere della Sera De Bortoli ha i giorni contati

I giornalisti del quotidiano Il corriere della sera sono in alto mare e il malcontento di tutto l’organico passa attraverso la relazione dell’ultimo Cdr sugli organici e sui collaboratori: “l’azienda prende tempo e rinvia ad ottobre ogni trattativa nell’attesa del nuovo piano strategico industriale“.

A settembre avrà luogo un nuovo confronto sul nuovo sistema editoriale ed il nuovo piano strategico industriale conterrà i provvedimenti per il risanamento dei danni causati dalla precedente gestione.

Il problema principale del celebre giornali, infatti, riguarda il direttore Ferruccio De Bortoli che, secondo i bene informati avrebbe i mesi contati… A via Solferino si vocifera che de Bortoli arriverà fino a marzo e poi via: da troppo tempo è in corso una sorta di  guerra civile tra il direttore del giornale e la sua redazione.

Mentre De Bortoli è in vacanza, il Cdr del Corriere gli ha inviato una lettera durissima che lo accusa di essere colpevole di costi relativi troppo alti (12 milioni di euro)  dovuto all’eccessivo spazio riservato alle firme prestigiose esterne, sottopagando poi le penne della redazione di via Solferino.

Ma non ci sono solo problemi di natura economica, il malcontento deriva anche dalla linea editoriale che De Bortoli ha adottato nel 2012: moltissimo spazio dedicato alle lettere dei professori e ai ministri del governo Monti, oltre agli altri esponenti politici. L’interpretazione dei giornalisti in rivolta è che il quotidiano più letto in Italia stia diventando una bacheca a favore dei potenti e degli amici di…

Si parla di nepotismo, con “la comparsa sul giornale di componenti della stessa famiglia: fratelli, padri e figli, padri e figlie, mariti e mogli, mariti di…, mogli di…, generi di…” – si legge nella lettera del comitato di redazione -. Tra queste firme strapagate, c’è anche chi parla di veline (in stile Striscia la notizia) e di varie collaboratrici sexy, al confine tra informazione e gossip.

 

Foto da: http://tech.fanpage.it

Google+
© Riproduzione Riservata