• Google+
  • Commenta
9 agosto 2012

iOS 6 senza YouTube: quando la Mela diventa amara

New iPhone 6
Iphone e Ios 6

Iphone e Ios 6

Il sistema operativo di Apple nella sua ultima versione non integrerà l’app del portale di video sharing più diffuso al mondo

La notizia arriva da 9to5mac.com ed è una di quelle che fa intuire molte cose: in questi giorni, i pochi pro users che hanno avuto accesso all’ultima versione Beta test di iOS 6 hanno potuto constatare come nel futuro sistema operativo made in Apple non è presente l’applicazione integrata di YouTube, il portale video più utilizzato al mondo, di proprietà di Google.

Tutti hanno parlato subito di una evidente guerra in atto, ed effettivamente lo scontro, in questo caso, è tra titani. Per Mountain View si tratta di un “affronto” non da poco, basti pensare ai milioni di utenti Apple che sono anche degli “Youtubers” iscritti e registrati…quando imbracceranno i loro iPad o iPhone, nelle app non ci sarà più la possibilità di accedere al loro account video: da Cupertino sono subito state diramate due righe laconiche nelle quali si dice che in ogni caso l’utilizzo “del Tubo” non verrà compromesso, rimanendo comunque accessibile via web attraverso il browser Safari.

Tuttavia il messaggio è chiaro: caro Google, per te la Mela nel cestino è sempre più amara, per non dire marcia. Già, perché solo due mesi fa un’altra delle applicazioni regine di big G, Google Maps, era stata presa di mira da Apple, la quale aveva fatto sapere che nelle future versioni software di iPad e iPhone la cara vecchia Maps avrebbe lasciato il posto ad una applicazione “mappe” totalmente “fatta in casa” dagli “eredi” di Jobs, dotata perfino di visualizzazione 3d.

Oggi che Apple ha virtualmente spostato nel Cestino anche YouTube, rimangono pochi dubbi sulla battaglia che i due colossi si stanno dando senza esclusione di colpi. Il motivo? Sembra logico pensare che il vero oggetto del contendere sia l’appetibilità dei servizi offerti per fidelizzare gli utenti, in particolare sulle piattaforme mobile, vero cuore pulsante del mercato. Google, infatti, attraverso il supporto allo sviluppo di Android è diventato il concorrente nell’ombra numero uno della casa di Cupertino, e proprio gli smartphone e i tablet delle rispettive “fazioni” sono i prodotti attorno ai quali si gioca una partita che vale cifre con un sacco di zeri.

Anche se Apple ha ufficialmente diramato la notizia che la scomparsa della app integrata di Youtube dal prossimo iOS è dovuta alla scadenza del termine di licenza d’uso previsto dal contratto con Mountain View, dietro la mossa della Mela c’è di più (YouTube, infatti, utilizza interfacce di programmazione pubbliche, dunque non soggette a licenza e diritti da parte di Google).

E che la tensione tra Mountain View e Cupertino sia alta lo confermano non solo alcune vicende degli ultimi mesi come il monitoraggio segreto di Google sugli utenti Apple per raccogliere i loro dati personali (costato a big G un bel po’ di milioni di dollari di multa), ma anche, e soprattutto, la annosa causa in tribunale che Apple porta avanti negli USA contro Samsung per i brevetti di design degli smartphone coreani: neanche a dirlo, infatti, i modelli di Samsung incriminati di plagio sono quelli che utilizzano Android, vista la partnership commerciale tra Samsung e Google, siglata per il lancio di terminali, è il caso di dirlo, “anti-iPhone”.

Ma c’è di più: a quanto pare, proprio in queste ore Google, che non intende stare a guardare, avrebbe direttamente ritirato dall’App Store l’applicazione di Youtube, motivazione ufficiale: ne stiamo studiando una più bella e che funziona meglio.

 

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy