• Google+
  • Commenta
20 agosto 2012

Monti e la scuola: cinque obiettivi da raggiungere

Mario Monti al Meeting di Rimini: presentati i cinque obiettivi del Governo per il mondo della scuola.

Si è aperta ieri 19 agosto la XXXIII edizione del Meeting di Comunione e Liberazione di Rimini Fiera, che si svolgerà dal 19 al 25 agosto 2012. Tra i partecipanti, oltre a Napolitano, anche Mario Monti.

Una presenza di grandissimo valore a detta di Emilia Guarnieri, che, come riporta Il Messaggero, presentando l’edizione di quest’anno, ha sottolineato come obiettivo del meeting “sia quello di dire qualcosa che abbia a che fare con la realtà quotidiana perché la crisi, che è a tutti i livelli, è soprattutto di tipo antropologico.  È una crisi dell’uomo e quindi occorre rilanciare il tema della natura dell’uomo”.

Temi centrali del discorso inaugurale di Monti sono stati i giovani e naturalmente la crisi che, come tutti ben sanno, sta gravando pesantemente anche sul mondo della scuola. A tal proposito il Presidente della Repubblica ha quindi presentato i cinque obiettivi che il Governo si è prefissato di raggiungere per tentare di risolvere i tanti problemi presenti nella scuola italiana: miglioramento della scolarità, miglioramento dell’istruzione tecnico-professionale, introduzione di nuovi sistemi di reclutamento e di formazione dei docenti, lotta alla dispersione e all’abbandono scolastico, promozione della mobilità degli studenti.

Di seguito alcuni estratti del discorso apparsi su Tuttoscuola:

“Per quanto riguarda la scuola abbiamo cinque obiettivi:

Primo obiettivo: promuovere una migliore scolarità in tutta la popolazione, favorendo il sapere e le competenze diffuse. Il 38% dei quindicenni italiani ritiene la scuola un luogo dove non si ha voglia di andare. La scolarità diffusa è il un passo necessario per “togliere il freno” allo sviluppo dell’imprenditorialità e contribuire al diffondersi di un’offerta di lavoro più qualificato.

Secondo obiettivo: offrire maggiore possibilità alle scuole di esprimere, con autonomia e responsabilità, le proprie potenzialità. È importante, anzitutto, potenziare l’istruzione tecnico-professionale. Se nel mercato del lavoro italiano persiste un divario tra la domanda elevata di alcune professionalità e l’offerta scarsa o inesistente è anche a causa dell’insuccesso della formazione tecnica. 

Terzo obiettivo: introdurre nuove modalità di reclutamento e formazione dei docenti, per favorire l’ingresso nella scuola di giovani insegnanti capaci e meritevoli e favorire un rapporto continuo e stretto tra scuola e società, anche attraverso accordi istituzionali con università, enti di ricerca, associazioni professionali e parti sociali.

Quarto obiettivo: tra le nostre priorità c’è anche il contrasto all’insuccesso formativo, alla dispersione e all’abbandono scolastico. L’Agenda di Lisbona pone l’obiettivo di portare il tasso di fallimento formativo sotto il 10%. Sono ben 8 punti percentuali in meno di quello attuale. Senza contare il tasso di abbandono scolastico dei giovani tra i 15 e i 24 anni, che resta elevatissimo: 18,6%. 

Quinto obiettivo: riteniamo strategica la promozione della mobilità degli studenti, estendendo a tutti la possibilità di studiare e fare esperienza lavorativa all’estero, per poi tornare nel nostro Paese e far fruttare le conoscenze apprese. Vi cito l’esempio del progetto Angels: 5,3 milioni di Euro, ripartiti in tre annualità, con tre obiettivi principali:  far sperimentare agli studenti metodi di ricerca e insegnamento propri di altri sistemi educativi e sviluppati da centri di eccellenza internazionale; accrescere la domanda di qualità nell’insegnamento e nella ricerca; favorire la competitività e l’azione delle imprese del Mezzogiorno attraverso la formazione di nuove classi dirigenti”.

 

Ci riusciremo? Staremo a vedere.

 

Fonte immagine: Politica24

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy