• Google+
  • Commenta
17 agosto 2012

Torna il Negro Festival alle Grotte di Pertosa

Torna l’appuntamento campano con il Negro Festival: dal 22 al 25 di agosto nella suggestiva cornice delle Grotte di Pertosa.

Finalmente torna l’atteso evento estivo alle Grotte di Pertosa, in provincia di Salerno, nella suggestiva cornice antistante il Piazzale delle Grotte: da mercoledì 22 a sabato 25 agosto si esibiranno al Negro Festival 2012 artisti e cantanti in questa kermesse musicale che spazia dalla classica al jazz ed è giunta alla sua XVII edizione.

Si inizierà appunto con la musica classica il mercoledì 22 con l’esibizione nell’antro delle Grotte dell’Angelo del gruppo della Scuola d’arpa di Viggiano, seguito subito dopo dal concerto di Caparezza, cantautore e rapper di origini pugliesi. Il 23 invece sul palco saranno I Picarielli band salernitana dedita alla musica popolare, e  poi il sax napoletano di Daniele Sepe con il suo Canzoniere illustrato.

nella serata di venerdì 24 invece il palco centrale del Negro Festival sarà assegnato a due famose orchestra: la prima ad esibirsi è l’Orquestra Todos, formata da cantori e musicisti campani, mentre nella seconda parte della serata il palco ospiterà l’Orchestra di via Padova, unica nel suo genere perchè formata da diciassette musicisti tutti provenienti da Paesi differenti.

Nella serata finale -sabato 25- invece si esibiranno i seguenti gruppi: apripista sarà  a Paranza d’O Lione – gruppo che ricerca le tradizioni e i suoni della musica popolare del sud Italia, facendo riferimento in particolare al mondo delle tradizioni contadine campane tramite il ciclico calendario dell feste mariane nel territorio vesuviano- , poi la   Mamud band – formatasi verso l’inizio degli anni ’90 grazie al percussionista Lorenzo Gasperoni e composta da nove elementi,  ha alle spalle ben vent’anni di carriera con un sound che spazia dal modern funk all’Afrobeat – e in conclusione Mimmo Maglionico e i “PietrArsa” – gruppo wordmusic nato nel 2004  il cui nome rievoca la famosa località ad est di Napoli dove sorse la prima ferrovia del Regno;  il filo conduttore della band è la rievocazione appunto della tradizione musicale del sud sperimentando di volta in volta i tempi della pizzica e della tammurriata.

Il Negro Festival, inizialmente concepito come una manifestazione di cultura e musica etnica, nel corso degli anni è cresciuto per importanza fino a diventare richiamo per migliaia di giovani da tutta Europa.

(credits photo: https://www.facebook.com/NegroFestivalPertosa)

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy