• Google+
  • Commenta
28 settembre 2012

Capodimonte: una notte in un capolavoro

Oggi, 28 settembre 2012, il Museo Nazionale di Capodimonte reinventa se stesso in una notte all’ insegna della musica e dell’arte.
Il complesso museale, uno dei più importanti d’Italia, sarà la sede di una festa tanto insolita quanto imperdibile.

La Soprintendenza per i Beni Architettonici di Napoli, in collaborazione con EasyChic Orchestra e Arenile Reloaded, ha organizzato l’iniziativa “Una notte in un capolavoro” a cura di Ciro Cacciola.

In un’evoluzione quasi cronologica, si passerà dalla musica del Settecento a quella, sicuramente più nota, di Dj Cerchietto, ripercorrendo in poche ore le epoche e le trasformazioni storiche vissute dal complesso di Capodimonte.

La realtà artistica partenopea, troppo spesso maltrattata, sta evidentemente cercando una nuova identità che possa renderla totalmente parte della vita quotidiana dei cittadini napoletani.

Tra aperitivi, pizze e brani musicali si alterneranno performance e installazioni consacrate completamente alla struttura museale e alle collezioni della stessa.

Le Gallerie Nazionali di Capodimonte rappresentano la testimonianza artistica più importante dell’Italia meridionale, anche grazie alla sua varietà.

Presso questo complesso museale si trovano non solo diverse collezioni, ma anche molteplici capolavori di celebri artisti moderni: Goya, Hayez,  Tiziano, Correggio, Bellini, Pamigianino, Martini, Giordano e Caravaggio. La collezione, però, comprende anche un’interessantissima sezione di arte contemporanea che vanta la presenza di artisti di spessore internazionale: Jodice, Merz, Kounellis, Pistoletto, Chucchi, Burri e Warhol.

La conoscenza delle collezioni del Museo di Capodimonte è di imprescindibile importanza, non solo per gli amanti dell’arte ma soprattutto per coloro che ne ignorano il suo significativo valore,  poiché la rinascita di Napoli parte soprattutto dalla riscoperta della cultura dei suoi abitanti, inevitabilmente formatasi su esperienze particolari che sono state testimoni del continuo scambio biunivoco tra la città e il resto del mondo.

La festa si svolgerà dalle 19.00 alle 2.00, ma l’ingresso al parco è consentito sino alle 18.30; il costo per partecipare all’ evento è di 10 euro a persona.

Si tratta di un vero è proprio invito ad intrattenersi con l’arte e per l’arte, a favore di una città che vuole riconquistare il proprio posto tra le capitali mondiali della cultura.

Fonte foto

Google+
© Riproduzione Riservata