• Google+
  • Commenta
2 settembre 2012

Made in Campania: ecco i film in sala da settembre

Da settembre troveremo al cinema non solo l’atteso film di Matteo Garrone, ma anche  il documentario su Avitabile di Demme senza dimenticare l’esordio alla regia di Maurizio Casagrande.

A partire dal mese di settembre tanti i film girati in Campania ad attenderci in sala. A partire dall’attesissimo film di Matteo Garrone “Reality già premiato con il Gran Prix della giuria all’ultimo festival di Cannes; con un cast di attori tutto partenopeo salvo l’attrice Claudia Gerini, il titolo della pellicola originariamente doveva essere “Big House” dove la storia del pescivendolo Luciano diventa metafora del nostro Paese soggiogato dalle mille luci dei programmi televisivi.

Per la fine di settembre invece con il film “Una donna per la vita” vedremo al suo debutto dietro la macchina da presa l’attore Maurizio Casagrande, che dirige anche se stesso nel ruolo del protagonista principale in questa commedia sentimentale, dotata di un ricchissimo cast- da Neri Marcorè a Sabrina Impacciatore, da Biagio Izzo a Vincenzo Salemme.

I panorami e le atmosfere della Campania hanno raggiunto anche la Mostra del Cinema di Venezia, grazie ad alcuni film in concorso. Suzanne Bier, già premio Oscar, dirige l’ex 007 Pierce Brosnan in “Love is all you need” girato negli incantevoli scenari della penisola sorrentina;tra i coprotagonisti spicca la presenza di Ciro Petrone il ragazzino già visto in Gomorra, che qui interpreta un ruolo particolarmente sorprendente.Mentre la musica, i successi e la città natale del sassofonista partenopeo Enzo Avitabile diventano il soggetto del documentario di Jonathan Demme intitolato “Enzo Avitabile music life“.

Sempre presentata alla mostra di Venezia – nella sezione Giornate degli autori – la pellicola di Vincenzo Marra “Il gemello“: è la storia delal vita del carcerato Raffaele e del suo compagno di cella Gennaro,  entrambi detenuti a Secondigliano, ma non si tratta del classico prison movie, anzi è una sorta di documentario sulla vita quotidiana dei carcerati, visti come persone sospese, in una realtà dove il tempo appartiene a un’altra dimensione.

Martedì 4 settembre sarà invece presentato al Lido  “L’intervallo” di Leonardo di Costanzo, scritto insieme a Mariangela Barbanente e Maurizio Braucci. è narrata la storia di Veronica e Salvatore due adolescenti della periferia napoletana, entrambi costretti a vivere rinchiusi in un edificio abbandonato di un quartiere popolare della città, dove lui deve fare da carceriere alla ragazza, perchè ha fatto uno sgarbo al capoclan della zona. nelle ore di attesa che vivono insieme, tra i due si instaura un rapporto di intimità e confidenza precocemente spezzato dal verdetto del capoclan.

(credit photo: www.metronews.it)

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy