• Google+
  • Commenta
15 settembre 2012

Piangi, siamo in televisione! Riparte “La vita in diretta”

L’estate è fuggita. Le scuole riaprono. Gli esami incombono. Le piogge rompono.

È un attimo. Sei lì che chiudi l’ombrellone quando d’un tratto l’infame stagione ti prende da tergo, le mani sugli occhi e la lingua in un orecchio: chi è? Tu lo sai che è lei, lo conosci bene questo giochino stronzo. Puoi anche mandarla a fare un giro, ma ormai è lì. E non puoi farci niente.

Torni a casa, rinfoderi mestamente le infradito, ti infili la pantofola e tac, accendi la tv.

E subito ti accorgi che manca qualcosa. Che fine ha fatto Paolo Limiti? Aridatece il roscio! Ma è una voce che chiama nel deserto. Sparito. Lui, la ricrescita, Gigliola Cinquetti, il comico trombato che non vedevi da quando avevi ancora i denti da latte, persino il pupazzo scemo col ciuffo mesciato che parla alla Signorini. Non ci voleva. Proprio ora che avevi cominciato a volergli bene.

Ma l’incubo è ormai divenuto realtà. E la realtà terrore. Come hai fatto a non pensarci prima? Potevi stare più attento, invece no. Ormai ci sei cascato. Indietro non si torna. Devi alzare la faccia e guardare l’amara luce: la tv spazzatura è tornata! E con lei tutto l’allegro immondezzaio in cui le italiche genti amano così follemente rotolarsi nei lunghi ed apatici pomeriggi autunnali.

Gli affezionados tirino pure un sospiro di sollievo. A parte un leggerissimo restyling, non si registrano novità significative. Tutto è rimasto com’era: la giunonica Antonella Clerici e i suoi fornelli, il lampadato Carlo Conti e le sue ammiccanti professoresse, il tenebroso Giletti e le sue arene, la passionale D’Urso e le sue faccette, Sgarbi e le sue capre, Mammucari e i suoi fenomeni da baraccone.

Ma l’autunno non è autunno se non c’è lei, l’ex signora della domenica, la burrosa venere della laguna, la zia d’Italia: Mara Venier. Il salottino è quello di sempre: La vita in diretta.

E cucchiamocela questa diretta allora.

Sono le 15.15. Inizia Buon pomeriggio Italia, celebre antipasto della ben più succulenta trasmissione di cui sopra. Nuova la sigla, nuovo il logo, vecchie le abitudini: “Un abbraccio al pubblico in studio e a casa. Festeggiamo 20 anni di Vita in diretta con un nuovo studio. Ma non posso non salutare il mio adorato Lamberto: sei qua con noi, sempre!”, esordisce la popputa conduttrice.

Lacrimuccia e applausone. Lo spettacolo può cominciare.

5 minuti dopo lo scudiero Liorni spiazza tutti con un’inattesa novella: la trasmissione è sbarcata su twitter! Alleluja! Intanto occhi incollati sull’ultima star del web: il cagnolino fifone che ha paura dei croccantini. Amore della zia!

15.25 Entrino gli ospiti! Sveva Casati Modigliani, Catherine Spaak e l’ormai onnipresente Francesco Pannofino (non si capisce cosa ci faccia uno così in mezzo a tanta pattume). Auguri al nuovo megadirettore di Rai Fiction, Andreatta! Viva le donne!, festeggia la padrona di casa.

15.30 è il momento di Annalisa Minetti, fresca medaglia di bronzo alle ultime paraolimpiadi. Il suo segreto? Un rosario tatuato su un piede. Scopriamo così che Pannofino non si tatua perché è un cagasotto e che la Spaak non vuole scarabocchi addosso in quanto antiestetici e immorali.

Ma una provvidenziale ricetta della De Denaro giunge ad evitare guai peggiori.

15.45 La Minetti si alza. Tra qualche ora sarà ospite a Miss Italia. Attimi di imbarazzo. La bella cantante (cieca) rimane impalata per qualche istante. Nessuno ci fa caso, ma la misericordiosa Mara soccorre subito la sventurata. C’è mancato poco!Così ce la caviamo con un po’ di imbarazzo e nulla più.

Sì, ma dov’è la diretta? Vi chiederete. Ci arriviamo tra poco

Sono le 15.50. Basta scherzare. Si parla di attualità: delitto di Lignano. Ma il tempo è tiranno!Se ne riperlerà più tardi.

Ore 16:00. Collegamento con Salsomaggiore. Una audace miss nomina la Mara nazionale tra le sue conduttrici preferite, in studio tutti gongolano compiaciuti meno l’enigmatica Sveva Casati Modigliani, che comincia un lungo pippone mitologico di rara memoria:  Paride, Elena, Venere. Strali sulla kermesse: perché MissItalia? Che senso ha? Tanto che pure la Spaak si sente in dovere di dissentire: ma se Miss Italia è un gioco perché si deve piangere sempre? Interessante…

Ma non c’è tempo per nuovi imbarazzi, the show must go on.

16.20 Intervista di Danilo Fumiento alla Clerici, che difende a spada tratta il suo “Ti lascio una canzone”. Le novità ci sono, basa saperle cercare. E poi giù le mani dai bambini! Intesi?

16.25 Vabbè, finora s’è giocato. Questa diretta s’ha da fare! Bando alla frivolezze!  Cambiano gli occupanti dei divanetti. In ordine sparso:  Ritanna Armeni, una malconcia Simona Izzo, Franco Di Mare e il giovane più vecchio d’Italia Pierluigi Diaco.

16.30 A volte ritornano! È lo Schettino time. L’affaire Costa Concordia tira ancora parecchio, meglio inzupparci ancora un po’ prima che sia troppo tardi. Sembra la registrazione di una puntata a caso dell’anno prima, ma devi essere proprio pignolo se vuoi farci caso.

 16.50: ci mancava solo la crisi, coi poverini nonnini che non arrivano a fine mese. Anche a loro la zia dispensa baci e incoraggiamenti. Ah la diretta! Spiacenti, ma non abbiamo abbastanza tempo: TG1!

17.30 l’informazione riparte! Dopo un breve mordi e fuggi su Lignano, la sinuosa Mara inforca un paio di occhialoni intellettuali. Il momento è solenne: si parla di incidenti stradali. Una 21 ammazzata da un pirata drogato. Ed ecco che ti riciccia pure l’omaggio ad Alex Zanardi. Si badi però, ha vinto la medaglia d’oro! Così anche le nuove, infamanti accuse di riciclaccio sono rispedite al mittente.

Sono quasi le 18: collegamento con Pordenone col bel medagliato Daniele Molmenti. Mara non si trattiene dal solito tormentone: Bello come il sole! Ci è andata bene.

18.10 Avete rotto! E prendetevela questa diretta! Si parla di caro benzina, non proprio un argomento di primissimo pelo, ma cosa volevate? Sono già le sei passate!

Finalmente il gigante ha partorito il topolino: si parla di quanto sia conveniente fare benzina un metro dopo il confine nazionale, delle accise che hanno “acciso” il Paese, del…pubblicità!

Sì, proprio sul più bello.

Si torna in studio che ormai sono le 18.45. C’è Carletto Conti e non è bello far aspettare gli amici.

Morale della favola: cronaca nera a manetta, morti ammazzati, leccatine di culo “aziendali, ricette, animali, twit, salottini da tè delle cinque.

Ma con la diretta che si fa? Facile, aspettiamo. Tanto c’è tutta una stagione d’avanti, che c’avete da fare? Che poi può mica andare avanti così per sempre. No?

Questo succedeva 5 giorni fa, ma che volete. Siamo su “La vita indiretta”.

Fonte foto: 

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy