• Google+
  • Commenta
9 settembre 2012

Picasso in una mostra al Palazzo Reale di Milano

Milano ospiterà i capolavori di Pablo Picasso, in una mostra a Palazzo Reale a partire dal 20 settembre.

Ci saranno più di 200 quadri dell’autore spagnolo e la mostra sarà tenuta da una delle più famose studiose dell’artista: Anne Baldassarri. I visitatori potranno fare un excursus temporale a partire dai primi dipinti fino agli ultimi anni. In mezzo, tutti i periodi che hanno caratterizzato la pittura di Picasso.

Nella pittura di Picasso dei primissimi anni del XX secolo convivono l’aspirazione classica, l’intellettualismo simbolista e un realismo accentuato. L’influenza di artisti come Braque e Cézanne lo porterà alla scomposizione della figura, fino al movimento Cubista. Dalla fase analitica si arriva alla fase sintetica, con l’utilizzo di ritagli di giornale o un disegno meno frammentato. Senza dimenticare il tema sulla guerra e le sue ultime opere fino alla morte, giunta nel 1972.

Picasso apre una nuova strada, inaugurando il linguaggio cubista e basandosi sul rovesciamento dei canoni della prospettiva geometrica rinascimentale: ogni figura sembra dipinta a partire da punti di vista differenti (a volte, anche la stessa figura). Le opere di Picasso non hanno necessità di compimento, ma sono una costante sperimentazione.

La maggior parte delle opere proviene da Musée National Picasso di Parigi, a segnalare un’ottima collaborazione tra le due città e la volontà sempre più forte di trasformare Milano in una città d’arte, un’operazione avviata con l’apertura del Museo del 900.

Per avere maggiori informazioni sulla mostra, è possibile visitare il sito internet ufficiale: www.mostrapicasso.it; oppure telefonare allo 02 54 911.

Fonte: mostrapicasso.it

Google+
© Riproduzione Riservata