• Google+
  • Commenta
20 ottobre 2012

Napoli, Corner Giovani Artisti: angoli artistici per le strade della città

Parte a Napoli il progetto “Corner Giovani Artisti”: il primo è stato inaugurato proprio ieri, nella serata del 19 ottobre, dall’assessore delle Attività Produttive Marco Esposito presso Piazza San Vitale, a Fuorigrotta.

Il Comune di Napoli ha messo a disposizione, con un unico bando cittadino, delle aree situate nelle diverse 10 municipalità della città a favore di ragazzi di qualsiasi età e nazionalità che siano capaci di mettere in pratica la loro vena creativa e di creare prodotti che provengano esclusivamente dal loro ingegno.

Il progetto si basa sulla totale libertà d’espressione lasciata ai giovani poiché le uniche restrizioni vigenti riguardano la tipologia dei prodotti artistici – che devono essere assolutamente estranei a qualsiasi carattere di produzione seriale e di tipo non alimentare – e l’età, in quanto il requisito è il compimento del diciottesimo anno.

Insomma, i giovani scelti sono chiamati ad esprimere se stessi e la loro personalità artistica direttamente sul posto.

I 330 corners sono stati accuratamente disposti su tutto il territorio cittadino affinché ogni municipalità potesse offrire lo spazio necessario a far esprimere la vocazione artistica dei propri giovani e rivalutare la bellezza insita di alcuni angoli della città come Piazzetta Nilo, Largo Gerolamini, Gradoni di Chiaia e Piazza Cavour.

«L’iniziativa – ha chiarito l’assessore Marco Esposito alla sezione de “La Repubblica” che si occupa degli eventi che si svolgono sul territorio partenopeo- è stata inserita nell’Anci (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani) tra le pratiche virtuose di ogni città e Napoli è stata una delle prime ad avviarla.»

Gli angoli, che occupano uno spazio di un metro per due, saranno occupati a turno dai 330 vincitori del bando, dal giovedì alla domenica per un massimo complessivo di 60 giorni fino al 31 dicembre 2012.

A questa iniziativa si unisce anche quella del “Piano Mercati”, frutto del coinvolgimento delle 10 municipalità cittadine, del Prefetto, della regione Campania e delle associazioni del Commercio e dei Consumatori.

Questo Piano prevede l’utilizzo di 200 nuove aree sperimentali nel cuore del centro storico e la scelta di 2000 postazioni, entro la fine dell’anno in corso, che possano rivalutare i Borghi Mercatali Tipici e i mercati già esistenti, creandone al contempo di nuovi.

In definitiva, una città piena di talenti a cui, finalmente, si inizia a concedere dello spazio.

 

Fonte foto

 

Google+
© Riproduzione Riservata