• Google+
  • Commenta
28 ottobre 2012

Rinasce il Premio Sila 49

Il panorama nazionale dei premi letterari si arricchisce di uno storico ritorno: il Premio Sila, dopo venti anni di assenza, ricomincia da zero e ricomincia a partire dalle sue origini: promuovere la letteratura di impegno civile. Istituito a Cosenza nel 1949, per rispondere alla necessità di una ricostruzione culturale e di una rinascita intellettuale in un paese appena uscito dalla guerra e dal ventennio fascista, il Sila è tra più antichi premi letterari italiani in ordine di nascita (il Bagutta nasce nel ’27, il Viareggio nel ’29, lo Strega nel ‘47). Sin dalle sue prime edizioni, collocò la Calabria nei circuiti culturali nazionali e nel vivo del dibattito tra correnti letterarie, scoprendo talenti e coinvolgendo nelle Giurie personalità come Giuseppe Ungaretti, Carlo Bo, Luigi Russo, Leonida Répaci, Carlo Levi, Geno Pampaloni, Rosario Villari, Enzo Siciliano, Angelo Guglielmi.

 

Erede di un passato di considerevole valore intellettuale, il Premio rinasce con il nome di “Premio Sila ’49” per riprendere le fila di un discorso interrotto. Oggi, come allora, si avverte la necessità di stimolare, valorizzare e ridisegnare le mappe della nostra storia letteraria con uno sguardo attento e sensibile che riaffermi il valore etico della cultura e l’esercizio dello spirito critico.
“E’ in quest’ottica – sostiene il presidente della giuria Raffaele Perrelli – che abbiamo scelto cinque scrittori che raccontano la realtà contemporanea in modo critico, che interpretano la complessità dell’attuale fase storica parlando dell’Italia di questi anni”. I finalisti sono stati annunciati oggi, sabato 27 ottobre, nella sala dell’Arcivescovado di Palazzo Parrasio da Raffaele Perrelli e dal Presidente della Fondazione Premio Sila, Enzo Paolini. I cinque finalisti sono: Eraldo Baldini, Paolo Di Paolo, Giorgio Fontana, Piersandro Pallavicini e Valeria Parrella.

 

La cerimonia di premiazione, e dei suoi appuntamenti collaterali, avrà luogo a Cosenza, a Palazzo Arnone, il 30 novembre e il 1 dicembre 2012.

 

Il Premio Sila ’49, diretto da Gemma Cestari  e Luca Ardenti, è promosso dalla Fondazione Premio Sila, ed è diviso in due sezioni principali: la sezione Letteratura, la sezione Economia e Società. A esse si affiancano i Premi Speciali che la giuria assegna ad autori o opere fuori concorso che hanno un particolare rilievo nella vita culturale nazionale. I vincitori dei vari premi verranno annunciati nei giorni antecedenti al premio. Nell’intento di preservare e offrire il carattere partecipativo che ha sempre contraddistinto le edizioni passate del concorso letterario, il Sila ’49 –  in collaborazione con la Libreria Ubik di Cosenza – ha selezionato un comitato di lettori che ha collaborato con la giuria per individuare la rosa dei cinque titoli della sezione Letteratura che concorrono al premio finale.

 

La giuria: Piero Bevilacqua (Storico, Università La Sapienza), Amedeo Di Maio (Economista, Università L’Orientale di Napoli), Francesco Maria Greco (Ambasciatore italiano presso la Santa Sede), Renato Greco (Magistrato, Presidente del Tribunale di Cosenza), Romano Luperini (Critico Letterario, Università di Siena), Marta Petrusewicz (Storica, Università della Calabria), Anna Salvo (Scrittrice, Università della Calabria). Presidente della giuria: Raffaele Perrelli (Latinista, Preside della Facoltà di Lettere Università della Calabria).

Fonte foto

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy