• Google+
  • Commenta
18 ottobre 2012

S.Anna: Democrazia, partecipazione, classe dirigente, welfare: un bilancio dei primi 40 anni della Regione Toscana

Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa – Non soltanto un bilancio sui primi quarant’anni della Regione Toscana, ma soprattutto un’utile chiave di lettura per impostare le scelte del presente e soprattutto del futuro.

Questa la caratteristica principale della raccolta di dodici saggi intitolata “Il tempo della Regione” (edizioni dell’Assemblea) – curata da Paolo Bagnoli, Massimo Carli, Alessandro Pizzorusso, l’iniziativa editoriale dell’Associazione Consiglieri Onorari, che sarà presentata alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, venerdì 19 ottobre alle ore 15.30, in aula magna.

I saluti istituzionali saranno affidati a Maria Chiara Carrozza, Rettore della stessa Scuola Superiore Sant’Anna; a Massimo Augello, Rettore dell’Università di Pisa; a Marco Filippeschi, Sindaco di Pisa; a Emanuele Rossi, Direttore dell’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Superiore Sant’Anna; ad Angelo Passaleva, Presidente dell’Associazione consiglieri onorari della Regione Toscana.

Interverranno Francesco dal Canto dell’Università di Pisa; Antonio Floridia, Assessorato al Bilancio e alla Partecipazione della Regione Toscana; Marco Manneschi, Presidente della I Commissione Consiliare della Regione Toscana; Marco Mairaghi, Sindaco di Pontassieve. Coordinerà gli interventiFabrizio Franceschini del Direttivo dell’Associazione Consiglieri Onorari della Regione Toscana.

Non è un caso che per la tappa pisana di presentazione del “Tempo della Regione” sia stata scelta la Scuola Superiore Sant’Anna, istituzione universitaria che ha partecipato alle ricerche sfociate nella redazione del volume, in particolare con il contributo di Emanuele Rossi e di Elettra Stradella (ricercatrice dell’Università di Pisa aggregata dell’Istituto Dirpolis), sul tema della politica regionale per l’assistenza sociale e sanitaria.

Nel saggio gli autori hanno ripercorso l’evoluzione della legislazione regionale in materia, sottolineandone i caratteri di innovatività e originalità, oltre a soffermarsi a e ricostruire le principali linee di intervento del welfare in Toscana dal 2008 (anno di istituzionalizzazione del modello delle Società della Salute) ad oggi.

Più in generale, “Il tempo della regione” guarda al regionalismo toscano, interrogandosi sul ruolo che la Regione ha assunto in processi riformatori di diversa natura, a livello nazionale e locale, e riflette sullo stato dell’arte delle istituzioni e delle politiche regionali, soffermandosi sul ruolo della classe dirigente, sul sistema elettorale, su argomenti di più ampio respiro quali i rapporti tra la Regione e l’ordinamento europeo e la democrazia partecipativa in Toscana.

Un accenno è posto infine su temi più specifici, come le politiche in materia di immigrazione, di assistenza, il ruolo della difesa civica.

Il programma dettagliato è disponibile su http://www.sssup.it/UploadDocs/15294_locandina.pdf .

 

Fonte Foto

Google+
© Riproduzione Riservata