• Google+
  • Commenta
2 ottobre 2012

Smart Education & Technology days, città della Scienza di Napoli

Smart Education & Technology days
Smart Education & Technology days

Smart Education & Technology days

Il 10, l’11 ed il 12 ottobre si terrà a Napoli, presso la Città della Scienza, la decima edizione della convention Smart Education & Technology days.

Si tratta di un incontro, organizzato dalla Fondazione Idis-Città della Scienza, d’intesa con il Miur ed in collaborazione con la Regione Campania, che ha lo scopo di avvicinare i protagonisti della scuola, dai docenti agli studenti, alle nuove tecnologie impiegate nell’istruzione.

A Napoli già dall’anno scorso è stata scelta una scuola pilota che sperimentasse le nuove tecnologie didattiche quali la lavagna magnetica e, a partire da quest’anno, numerosissime sono quelle che hanno imposto ai propri insegnanti di frequentare un corso di aggiornamento sull’ utilizzo delle nuove tecnologie.

Una città, dunque, quella di Napoli, che in occasione della suddetta manifestazione, offrirà a studenti, dirigenti scolastici, educatori, formatori ma soprattutto ai docenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, provenienti da tutta Italia, la possibilità di riunirsi per partecipare alle tante iniziative proposte.

Conferenze, convegni, seminari, workshop sono solo alcune delle tante attività che si terranno durante la convention.

Le scuole, ad esempio, avranno un ruolo attivo: all’interno del progetto “la Parola alle Scuole”, le 100 scuole che vi parteciperanno, provenienti dalle regioni Campania, Molise, Lombardia, Piemonte, Sicilia, Liguria, Puglia, Calabria, Lazio, Toscana, Trentino Alto Adige, Emilia Romagna ed Abruzzo potranno presentare proposte e progetti da loro elaborati.

6.000 docenti da tutta Italia, 200 relatori, 1.500 alunni , 90 espositori, 25 rappresentanze internazionali, 55 tra conferenze, incontri e seminari, 17 attività laboratoriali e visite guidate: sono questi i numeri di questo importantissimo incontro che consentirà ai partecipanti, tra le altre cose, di ammirare e visitare il bellissimo centro de “La città della Scienza”.

Oltre al tema dell’innovazione nella scuola e della didattica, verranno toccati argomenti collaterali ma ugualmente importanti nella formazione di alunni e docenti: l’educazione ai corretti stili di vita, come l’educazione alimentare e ambientale,  e lo spazio, tra astronomia e fantascienza.

Google+
© Riproduzione Riservata