• Google+
  • Commenta
14 ottobre 2012

Soma, La Natura si ribella!

Presentata la settimana scorsa al  Roma Fiction Fest,  la web serie “Soma” è stata una delle novità di rilievo. Diretta e scritta da  Davide Devenuto uno dei volti della soap di RaitreUn posto al Sole“, Francesco Vitiello anche lui apparso nella soap napoletana,  Fabio Paladini, sceneggiatore e videomaker  e Dario Sardelli scrittore e autore. L’intero progetto è prodotto dalla Malatesta Film fondata proprio da loro. Nel cast Helene Nardini, Samantha Piccinetti entrambe note per fiction e “Un posto al Sole“, Emilio Vacca, Luigi di Fiore e Carlo De Ruggieri.

Il protagonista Emilio Ongaro, (Vacca) fotografo protagonista di ritorno dal Sudamerica subisce uno stravolgimento a livello emotivo e psicologico, che metterà in discussione la sua vita. La serie che si avvicina al fanta- thriller e affronta  il conflitto tra uomo e natura, è andata in onda il 10 ottobre su You Tube, registrando molti consensi. La prima stagione prevede quattro episodi da tredici minuti ciascuno con un finale in sospeso. Abbiamo fatto due chiacchiere con l’attore e in questo caso ideatore Davide Devenuto che ci ha rivelato qualcosa in più!
Com’è nata l’idea del progetto?

Davide Devenuto: “Un pomeriggio di qualche mese fa ci siamo ritrovati tutti e quattro, noi della Malatesta, io, Fabio, Dario e Francesco, a casa di quest’ultimo, con l’idea di produrre una serie per il web. Ognuno di noi ha proposto diverse storie, questa idea era quella che ci convinceva di più. L’ha proposta Francesco.Gli è venuta dopo aver visto un noto documentario della BBC  sul caso delle formiche “zombie”. Queste formiche  vengono attaccate da un fungo che lentamente ne condiziona il comportamento rendendole asociali e aggressive. Ci siamo chiesti: e se accadesse anche all’uomo?  Ci affascinava raccontare questa forza oscura e silenziosa che, risveglaindo istinti animaleschi, lotta per la sua sopravvivenza restituendo alla natura gli spazi che le sono stati sottratti. A distanza di mesi più ci ripenso e più mi affascina”.

Come mai avete scelto il web e non la tv?

D.D:Eravamo troppo impazienti di metterci al lavoro e di confrontarci col giudizio del pubblico. Ci spaventavano le lunghe  e spesso infruttuose attese della tv e in più ci siamo resi conto che le storie che ci piace raccontare non sono in linea con la tv generalista. Internet  ci offriva la possibiltà  di confrontarci con un pubblico giovane e curioso e di farlo subito. In pochi mesi abbiamo realizzato quasi tutta la prima serie e il 10 ottobre abbiamo messo online il primo episodio raggiungendo in poche ore migliaia di visualizzazioni e apprezzamenti sulla qualità del nostro lavoro“.

Hai progetti futuri tu come attore e anche con la Malatesta Film?

D.D:Come attore sto continuando a lavorare con stessi ritmi e lo stesso entusiasmo di sempre in “Un posto al Sole”. Con la Malatesta, in questo momento, la priorità è concludere la prima serie e metterla online in tempi brevi. Sto curando insieme a Francesco la regia del quarto e ultimo episodio. Per il futuro ci auguriamo di raggiungere visualizzazioni, consensi e risorse economiche per poter realizzare la seconda serie di “Soma”.  Ci piacerebbe riuscire a crearci un nostro pubblico che abbia voglia di seguire lo sviluppo di questa e di altre storie che avremo voglia di raccontare..

 

Fonte Foto:

Google+
© Riproduzione Riservata