• Google+
  • Commenta
24 novembre 2012

Amazon sbarca in Sardegna

Cagliari – Un tasso medio di disoccupazione del 15%, contro il 7,3% del Nord Italia, 42mila unità lavorative perse dal 2004 ad oggi (come rivela l’Istat): con queste cifre preoccupanti la Sardegna si affaccia al 2013 consapevole che la categoria più penalizzata sia quella dei giovani che faticano ad inserirsi nel mondo lavorativo.

Fa senz’altro piacere sapere  che Amazon, il colosso americano di shopping on line, abbia deciso di aprire un nuovo centro di Customer Service a Cagliari, che creerebbe oltre 500 posti di lavoro, sia a tempo indeterminato che temporaneo, nei prossimi 5 anni.

La sede del nuovo centro verrà inaugurata nel corso del secondo trimestre del 2013 e si occuperà di gestire le richieste dei clienti di Amazon.it, compreso il supporto tecnico per Amazon Kindle e per i negozi di articoli digitali.

Non cela la soddisfazione il presidente della regione Sardegna, Ugo Cappellacci, che nella home page del sito dell’Isola commenta così la grande opportunità sia in termini occupazionali che d’immagine, può offrire l’azienda statunitense ai giovani: «L’imminente apertura del nuovo customer service center di Amazon a Cagliari rappresenta una novità positiva per la Sardegna, non solo perché si tratta di un’azienda di prestigio internazionale in un settore innovativo, ma anche per i risvolti sul piano occupazione ed in particolare per le opportunità di lavoro potenzialmente offerte alle nuove generazioni».

Quella di Cagliari rappresenterà la terza apertura di Amazon in Italia, dopo quelle del centro di distribuzione di Castel San Giovanni (Piacenza) nell’ottobre 2011 e quella degli uffici di Milano lo scorso settembre,con un possibile gettito occupazionale di oltre mille posti di lavoro.

Google+
© Riproduzione Riservata