• Google+
  • Commenta
2 gennaio 2013

Saldi 2013 invernali, calendario saldi per ogni regione. Consigli per gli acquisti

Saldi 2013 invernali ormai alle porte. Le città italiane pronte a sfidarsi a colpi di percentuali ascendenti

È assodato ormai. La crisi ha colpito davvero tutte le tasche. Un Natale alquanto inedito per gli italiani quello del 2012. Pochi acquisti, pochi regali, poche partenze. Insomma un duro colpo per lo shopping allargato. Ma il desiderio di acquisto e la voglia di “possedere” beni di consumo di vario genere e qualità non è stato mai dimenticato e permane latente “nei cuori” dei più!

Un accantonamento solo temporaneo, dunque. Presto, infatti, quel desiderio di concretizzare l’ossessivo-compulsivo che c’è in ogni soggetto figlio dell’era del consumismo riemerge prepotente per lasciare dietro di se vittime ignare e innocenti: conti correnti, porta fogli, carte di credito, genitori, nonni!

Ciascun italiano può dirsi, quindi, pronto per l’attacco alle città! I motori sono ormai quasi caldi, i portafogli semi aperti, le carte di credito pronte per migliori “strisciate” mentre ormai gli addetti alle vendite da giorni cercano di approntare le migliori vetrine e le più alte percentuali per essere quanto mai ammiccanti per i poveri “postecipanti” per forze maggiori.

Italiani ci siamo: le vie dello shopping low cost possono dirsi aperte perché ciascuno trovi proprio il proprio appagamento. Quello che, confessiamolo apertamente, piace a tutti senza distinguo di sesso: rientrare a casa con sacchetti e buste colorate di ogni genere e qualità stracolme di tante cose che ci piacciono! Non importa se si tratta di griffe, se di capi o oggetti alla moda, se di tecnologia o di voucher. L’importante è spendere. L’importante è essere ancora una volta, e nonostante la crisi, protagonisti dei Saldi 2013 invernali!

Le varie associazioni di categoria hanno già in questi giorni tirato le loro somme: gli acquisti natalizi, al netto delle spese dei turisti e della stagionalità, sono state un vero disastro. Nel frattempo, già vari negozi, importanti o meno, avevano già cominciato, ancor prima di Natale, a proporre prezzi promozionali per tentare di sbarcare il lunario.Ma passiamo alle tante attese date per le città più richieste per lo shopping  e per i Saldi 2013 invernali

Date Saldi 2013 in Italia

1. Milano (e Lombardia): 5 gennaio 2013 per 60 gg;
2. Napoli  (e Campania): 2 gennaio 2013;
3. Roma (e Lazio): 5 gennaio 2013 per 6 settimane;
4. Bologna (e Emilia-Romagna): 5 gennaio e per 60 gg;
5. Genova (e Liguria): 5 gennaio 2013 e per 45gg;
6. Torino (e Piemonte): 5 gennaio 2013 e per 8 settimane;
7. Venezia (e Veneto): dal 5 gennaio al 28 febbraio 2013;
8. Aosta (e Valle d’Aosta): 3 gennaio al 31 marzo 2013;
9. Trieste (e Friuli Venezia Giulia): dal 5 gennaio al 31 marzo;
10. Firenze (e Toscana): 5 gennaio 2013 e per 60 gg.

Ma qual è il “possibile” decalogo del buon acquirente da shopping in saldo?

Poche regole, importantissime da seguire per non restare delusi. Mai farsi trovare impreparati dalla stagione dei saldi!
Dunque i consigli:

1. Andare all’avanscoperta qualche giorno prima dei saldi e individuare le cose che ci piacciono e sincerarsi che ci siano le taglie;

2. Per essere sicuri di accaparrarsi il prodotto o il vestito che si preferisce recarsi il primo giorno di saldi presso il punto vendita;

3. Se si preferisce risparmiare e aggiudicarsi anche sconti fino al 70% dimenticarsi delle prime due regole e andare agli sgoccioli dei saldi presso i vari negozi e prendersi ciò che c’è: con un po’ di fortuna, fantasia, e buon gusto si riesce a trovare di tutto e con un buon rapporto qualità-prezzo;

4. Se vi interessa avere il capo della stagione in corso, andate presso i soliti punti vendita: se  siete andati anche lo scorso anno, capirete ciò che appartiene al catalogo precedente;

5. Se pensate di frequentare negozi random in saldo, e vi piace solo ciò che vi piace, indipendentemente dall’anno della linea, non leggete il punto 4;

6. Andare presso i punti vendita di buon ora, specie nelle grandi città per evitare donne isteriche che litigano per l’ultima taglia di quell’ultimo capo che “avevo visto prima io”;

7. Vestite comodi per la vostra passeggiata all’insegna dello shopping: pochi vestiti addosso aiuteranno i numerosi cambi e prove in camerino; scarpe comode agevoleranno la passeggiata e il sorpasso strategico;

8. Non vi preoccupare di comprare cose non della stagione in corso: comprare una bella t-shirt o dei pantaloncini estivi in inverno al 70% di sconto, è sempre una scelta saggia e che torna utile per il futuro;

9. Se trovate un capo che per un paio di centimetri, non vi sta proprio a pennello ma che é facilmente modificabile nella taglia e che costa davvero pochissimo, osate! Chi non ha una mamma, una zia, una nonna, una cinese sotto casa che é meglio di una sarta parigina a restringere, accorciare o modificare abiti;

10. Se volete spendere senza esagerare fissate un budget in partenza. Ma siate furbi, che sia un budget in contanti… quelli fissati su carta di credito non funzionano!

Maniaci delle spese low cost, degli acquisti in sconto, giovani e studenti d’Italia, le vie dello shopping sono aperte.

Google+
© Riproduzione Riservata