• Google+
  • Commenta
26 maggio 2013

Botox Party. I giovani ai botox party: le feste del botulino. Sofia ci racconta del suo botox occhi

Botux e Giovani
Botux e Giovani

Botux e Giovani

Giovani studenti che voglio piacere: botulino e giovani. Studenti che hanno fatto il box e sono pro botulino e studenti contrari al botox. Intervista a professionista di settore.

Il botox non ha età: se prima eliminare le rughe era una prerogativa dell’età matura ora pare le cose stiano cambiando.

La tendenza botox nasce negli Stati Uniti e, attraverso l’Inghilterra, è arrivata da pochissimo in Italia. Gli studenti ventenni si danno al veleno più pericoloso al mondo, il botulino. Ma qual è la natura di questa nuova tendenza?

Tantissime inglesi sotto i trentanni si sono rivolte al chirurgo plastico perché spaventate dall’arrivo delle prime zampette di gallina. Molte universitarie, anche in Italia ormai, iniziano subito dopo i 25 anni a guardarsi con occhio distorto allo specchio, notando sospettabili rughette all’altezza degli occhi o delle sopracciglia.

Tra le varie cause delle rughe sono stati addirittura citati gli smartphone: pare che leggere sms e email porti ad aggrottare frequentemente le sopracciglia, causando un precoce sopraggiungere delle rughe. Altro motivo è lo stress da esame universitario: molte studentesse si preoccupano delle rughette da stress da studio “matto e disperatissimo” che possono formarsi sul viso proprio negli anni migliori della vita.

I giovani, dunque, si sentono ancora più motivati a fare uso della “tossina bloccamuscoli”. La prima a sostenere questa scelta è stata la giovanissima inglese Geniene Reese la quale ha iniziato a soli 25 anni con le iniezioni di botox; pare che i risultati siano stati ottimi: “mi chiedono ancora la carta d’identità!”, ha dichiarato durante una trasmissione tv. Ma cosa spinge una ragazza comune a fare una scelta simile?

I Consigli sulla chirurgia estetica

I Consigli sulla chirurgia estetica

Lo abbiamo chiesto a Sofia, 27 anni, studentessa di Economia, che ha fatto recentemente un’iniezione di botox agli occhi.

Sono una ragazza da sempre molto insicura, non mi sono mai sentita una gran bellezza. Mia madre è una donna molto bella e, nonostante i suoi oltre 50 anni, ha una pelle meravigliosa. Ho notato sin da subito di non aver avuto la sua stessa fortuna: per questa ragione ho deciso di approcciare al botulino. I miei non erano d’accordo, ma non ho voluto ascoltarli; avevo dei risparmi e, contro la loro volontà, li ho investiti per questo piccolo intervento.

Non è stato affatto invasivo né doloroso. Mi hanno avvertita dei possibili effetti collaterali ma non mi importa: sapere che ho guadagnato degli anni per me è una fonte di tranquillità; inoltre, non escludo di farne ancora uso in un prossimo futuro! Nessuna delle persone che conosco sa di questa operazione, la speranza è di ricevere gli stessi complimenti che mia madre riceve da sempre per la sua eterna giovinezza”.

Il botox si è diffuso tra i giovanissimi in maniera davvero dilagante. L’ultima tendenza è il botox party: festini a base di cocktails, botox fai-da-te e superficialità, come se il botulino fosse semplice aspirina contro il mal di testa. Tutto fa credere che la nuova generazione si sia data alla frivolezza. È davvero così?

Abbiamo chiesto a Ilaria, 24 anni e studentessa di Giurisprudenza, cosa ne pensa del botox

Non sono assolutamente d’accordo, ovvio! In realtà non condivido nemmeno gli interventi di botox fatti da donne mature , di conseguenza non ammetto che lo facciano mie coetanee. È giusto lasciare che il tempo segni la storia della nostra vita sul nostro viso, non si può scappare dal tempo.

Molte donne hanno iniziato da giovanissime e ne sono diventate dipendenti. Ultimamente ho sentito addirittura parlare di una legge americana che impone un tetto massimo di botox da poter usare, come se si trattasse di una droga!

L’insicurezza e gli standard elevati che la moda impone sono deleteri e le ragazzine si sentono inadeguate. La speranza è che il tempo migliori la forma mentis dei più giovani prima che sia troppo tardi”.

La colpa non è tutta delle giovani generazioni: molti chirurghi plastici, infatti, appoggiano la scelta dei ragazzi. L’American Society for aestethic plastic surgery (Asaps) non boccia affatto la tendenza ma, al contrario, riferisce che ci sono dottori che approvano l’impiego del botox nei giovani per prevenire la formazione delle rughe poiché, bloccando i muscoli, la pelle si preserva più liscia a lungo.

La medicina sostiene davvero questa nuova tendenza e i botox ? Non tutti i medici sono d’accordo con questa procedura e invitano tutti i ragazzi e le ragazze all’uso del buon senso.

[adsense]

Chirurgia estetica fattore medici

Chirurgia estetica fattore medici

Abbiamo chiesto il parere del Dott. Alberto Capone, specialista in Chirurgia Plastica presso Milano e Roma. Dott. Capone, ha avuto molti giovani studenti interessati al botox ?

Non molti a dire la verità: l’età media di chi si avvicina a queste procedure va dai 30 anni in su, dunque è piuttosto difficile trovare giovani appartenenti alla fascia d’età inferiore avvicinarsi al botulino. Ciò non toglie ce ne siano stati alcuni; i motivi, solitamente, erano legati a problemi di altra natura ma non è un fenomeno,per quanto mi riguarda, ampiamente riconosciuto.

I ragazzi che si sono avvicinati al botulino erano spinti da insicurezza oppure da problemi di salute?

In genere avviene sempre per motivi legati all’estetica: tendono ad avvicinarsi ai modelli di bellezza, maschili e/o femminili, imposti dai media. Televisione, giornali e internet impongono degli standard di bellezza piuttosto elevati.

I media, dunque, hanno influito molto sul fenomeno botox ?

Certamente! I media sono causa determinante dell’aumento di percentuale dei giovani che si sono avvicinati alla chirurgia estetica. Esiste un vero e proprio fenomeno di emulazione e di volersi identificare nel personaggio che può essere un artista, un attore o un cantante.

Ai giovani interessati al botux come arma contro la propria insicurezza, sconsiglia o consiglia quest’intervento? Che consigli si sente di dare ai giovanissimi?

Il consiglio che ogni buon professionista del settore può dare è quello di fare il botox solo se c’è una vera necessità. Suggerisco ai più giovani di essere sempre se stessi e di risolvere i propri problemi di insicurezza intervenendo dentro di sé, non scegliendo strade effimere come una inutile puntura; non sono gli interventi di chirurgia plastica a cambiare la propria personalità.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy