• Google+
  • Commenta
26 ottobre 2013

Bologna. Lezioni d’Europa a Bologna: l’Italia e il mercato unimmo, prospettive e opportunità

Lezioni d’Europa a Bologna: l’Italia e il mercato unimmo, prospettive e opportunità. 29 ottobre ore 10,00 – Aula A, Alma Mater Studiorum, Via Belmeloro 14

Università di Bologna

Università di Bologna

Si terrà a Bologna l’ultimo appuntamento 2013 con “Lezioni d’Europa: pensare oltre i confini”, ciclo di incontri dedicati ai grandi temi europei, promossi da Parlamento europeo, Commissione europea e Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Politiche Europee, in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri.

Martedì 29 ottobre alle ore 10.00, l’Università Alma Mater Studiorum di Bologna (Aula A, Via Belmeloro 14) ospiterà la lezione di Andrea Renda, Senior Research Fellow of Centre for European Policy Studies e Direttore dell’Istituto Affari Internazionali Global Outlook, dedicata al tema “L’Italia e il mercato unico: prospettive e opportunità”. Modera l’incontro il giornalista Giampiero Gramaglia.

Le motivazioni profonde dell’impasse che il nostro Paese e il Vecchio Continente stanno vivendo e le radici della crisi dell’Unione Europea, ma anche le strategie per una governance più coesa, la promozione di politiche di prosperità e coesione sociale, le modalità per sfruttare concretamente le opportunità offerte dall’appartenenza all’UE saranno i principali argomenti trattati, temi ancora più urgenti in vista del prossimo semestre di Presidenza italiana del Consiglio dell’Unione.

La “lezione” di Andrea Renda è aperta a tutti previo accredito su www.lezionieuropa.eu e potrà essere seguita anche in diretta streaming sul sito dell’iniziativa.

“Lezioni d’Europa: pensare oltre i confini” è un ciclo di incontri volto a rafforzare l’identità e promuovere i valori europei, approfondendo temi di attualità legati all’Europa. Si tratta di appuntamenti che coinvolgono l’intero Paese, aperti a tutti e in particolare alle nuove generazioni, durante i quali esperti, docenti universitari e personalità istituzionali e politiche illustrano la “cultura europea”, i valori identitari e le nuove politiche dell’Unione Europea.

Le precedenti “lezioni d’Europa” hanno visto protagonisti il Ministro per gli Affari Europei Enzo Moavero Milanesi, la Dirigente del Ministero dello Sviluppo Economico Federica Busillo, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Elsa Fornero, il Giudice della Corte Costituzionale Marta Cartabia, il vicepresidente del Consiglio Italia-USA Riccardo Perissich.

 

 

Google+
© Riproduzione Riservata