• Google+
  • Commenta
27 Gennaio 2020

Frasi sulla Shoah e Olocausto per il Giorno della Memoria

Immagini e frasi sulla Shoah e Olocausto
Immagini e frasi sulla Shoah e Olocausto

Immagini e frasi sulla Shoah e Olocausto

Pensieri, riflessioni e frasi sulla Shoah e Olocausto per il Giorno della Memoria da condividere per non dimenticare il significato della giornata del 27 gennaio.

Citazioni, poesie e frasi per la Giornata della Memoria dell’Olocausto ricordano ogni anno il significato della Shoah.

Milioni di persone in tutto il mondo ricordano gli ebrei deportati nei campi di concentramento e di sterminio. Ma il significato del 27 gennaio non è solo quello di guardare al passato. Accertarsi che i genocidi non siano dimenticati è importante per prevenire che qualcosa di simile si ripeta in futuro.

La negazione dell’Olocausto si dice che sia al centro di questo tipo di atrocità, secondo l’Olocaust Memorial Day Trust. Quindi ricordare questi eventi orribili è essenziale. Ecco alcune citazioni e frasi sulla Shoah e Olocausto su cui riflettere il 27 gennaio.

Il mondo non è al sicuro dagli stessi pericoli oggi, in quanto l’antisemitismo e altre forme di fanatismo sono in aumento. Le cerimonie e gli eventi, i film e i documentari ricordano i sei milioni di ebrei e le altre numerose vittime che furono assassinate dai nazisti. La giornata internazionale della memoria dell’Olocausto segna la liberazione del campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau nel 1945.

La generalizzazione dell’odio, sia nelle democrazie liberali che nei regimi autoritari deve spingerci a non dimenticare le lezioni della storia. In particolare ricordando la storia della Shoah e il significato dell’Olocausto e delle deportazioni degli ebrei. Infatti un recente sondaggio in Europa, ha rivelato che un terzo degli intervistati ha affermato di sapere poco o nulla sull’Olocausto. “L’istruzione è cruciale per l’Olocausto, il genocidio e i crimini contro l’umanità, il razzismo e la storia della schiavitù”, ricordano le Nazioni Unite. “Lavorare per un’equa globalizzazione, costruire società democratiche e attaccare le radici delle ansie e della rabbia che rendono le persone vulnerabili al populismo e alla demagogia”. Questo è l’obiettivo dei leader delle Nazioni Unite.

Ecco di seguito frasi sulla Shoah per bambini, immagini e citazioni per il Giorno della Memoria. Riflessioni personali e pensieri sull’Olocausto e testimonianze dei sopravvissuti ad Auschwitz ed alle camere a gas.

Riflessioni e frasi sulla Shoah e Olocausto per non dimenticare il Giorno della Memoria

Di seguito frasi sull’importanza della memoria. Nel Giorno della Memoria frasi celebri e foto ricordano cosa succedeva in Europa durante la Seconda Guerra Mondiale. Frasi sulla Shoah e per la Giornata mondiale della memoria da condividere su Facebook, Tumblr, Instagram e Whatsapp.

  • L’indifferenza è più colpevole della violenza stessa. È l’apatia morale di chi si volta dall’altra parte: succede anche oggi verso il razzismo e altri orrori del mondo. La memoria vale proprio come vaccino contro l’indifferenza. Liliana Segre
  • Coltivare la Memoria è ancora oggi un vaccino prezioso contro l’indifferenza e ci aiuta, in un mondo così pieno di ingiustizie e di sofferenze, a ricordare che ciascuno di noi ha una coscienza e la può usare. Liliana Segre
  • C’è solo l’Olocausto. L’atmosfera del crematorio, fumo e puzzo, di Birkenau. Non lo dimenticherò mai. Laggiù, nelle pianure tedesche, ora ci sono spazi spogli su cui regna il silenzio; è il peso spaventoso del vuoto che l’oblio non ha il diritto di colmare e che il ricordo dei vivi abiterà sempre. S. Veil
  • La Shoah non deve diventare un dogma destinato a mettere la museruola alla coscienza, quando in Palestina i bambini bruciano fosforo bianco. Da “Lotta contro la violenza sionista e condanna l’antisemitismo”
  • Piuttosto, è meglio uscirne, non dimenticandolo, ma con la costante lotta per assicurarsi che non accada mai più. Questa lotta è l’eredità di tutti gli uomini, non quella dei neri per la schiavitù o quella degli ebrei per l’Olocausto. Gaston Kehlman
  • “Mio padre mi ha detto: ‘ci hanno separati, non ci vedremo mai più’. Mi ha messo una mano sulla testa e ha aggiunto:’ sopravvivrai a questo inferno e ti chiedo solo una cosa: resta sempre ebreo! ‘” Dov Landa
  • “La fame ad Auschwitz era atroce. Non si può immaginare fino a che punto”. Saul Oren, che ha scritto le sue memorie, sopravvissuta ad Auschwitz.
  • Come piangi sei milioni di morti? Quante candele sono accese? Quante preghiere sono state pregate? Sappiamo come ricordare le vittime, la loro solitudine, la loro impotenza? Ci hanno lasciato senza lasciare traccia. Raccontiamo queste storie perché sappiamo che non ascoltare o voler sapere porta all’indifferenza. Elie Wiesel
  • Il dovere del sopravvissuto è di testimoniare ciò che è accaduto, dobbiamo avvertire la gente che queste cose possono accadere, che il male può essere scatenato. L’odio razziale, la violenza e l’idolatria proliferano ancora. Elie Wiesel
  • Sei milioni di persone vivono nei nostri cuori. Siamo i loro occhi che ricordano. Siamo la loro voce che grida. Le scene terribili scorrono dai loro occhi morti a quelli aperti. E quelle scene saranno ricordate esattamente come sono successe. Shimon Peres, ex presidente e due volte primo ministro israeliano.
  • La fuga non era il nostro obiettivo poiché era così irrealistico. Quello che volevamo era sopravvivere, vivere abbastanza a lungo da raccontare al mondo cosa era successo a Buchenwald. Jack Werber, sopravvissuto ad Auschwitz.

Frasi per la Giornata della Memoria: citazioni e aforismi da condividere

Ecco altre immagini e frasi sulla Shoah per il Giorno della memoria. Frasi celebri di Liliana Segre, riflessioni sulla Giornata della Memoria e brevi aforismi e citazioni da condividere su Facebook, Twitter, Instagram e Whatsapp.

  • Mi fa impressione quando sento di barconi affondati nel Mediterraneo, magari 200 profughi di cui nessuno chiede nulla. Persone che diventano numeri anziché nomi. Come facevano i nazisti. Anche per questo non ho mai voluto cancellare il tatuaggio con cui mi hanno fatto entrare ad Auschwitz. Liliana Segre
  • Il crimine commesso dai tedeschi è il più abominevole che ricorda la storia delle cosiddette nazioni civili. Il comportamento degli intellettuali tedeschi – come gruppo – non era migliore di quello della folla. Anche ora non c’è alcun segno di rimpianto o reale desiderio di riparare ciò che può essere fatto dopo omicidi così giganteschi. Albert Einstein
  • La prigione è una punizione molto leggera per quell’assassino di massa. Leon Schmige
  • La triste e orribile conclusione è che a nessuno importava che gli ebrei fossero assassinati. Questa è la lezione ebraica dell’Olocausto e questa è la lezione che Auschwitz ci ha insegnato. Ariel Sharon
  •  L’Olocausto illustra le conseguenze del pregiudizio, del razzismo e stereotipi su una società. Ci costringe a esaminare le responsabilità della cittadinanza e confrontarci con le potenti ramificazioni dell’indifferenza e dell’inazione. Tim Holden
  • L’Olocausto ci mostra anche come una combinazione di eventi e atteggiamenti può erodere i valori democratici di una società. Tim Holden
  • Non c’è nulla di paragonabile all’Olocausto. Fidel Castro
  •  Le persone sentono e avvertono un ritorno dell’antisemitismo. Anche in Europa, dopo oltre 70 anni dopo l’Olocausto, ed è una cosa molto spaventosa. Penso che abbiano la sensazione che Israele sia molto isolato e non ottenga sempre ciò che considerano un trattamento equo nei media europei. Jonathan Sacks
  • Dimenticare i morti sarebbe come ucciderli una seconda volta. Elie Wiesel
  • Ho giurato di non tacere mai e ovunque gli esseri umani sopportino la sofferenza e l’umiliazione. Dobbiamo schierarci. La neutralità aiuta l’oppressore, mai la vittima. Il silenzio incoraggia il tormentatore, mai il tormentato. Elie Wiesel
  • Il dovere del sopravvissuto è di rendere testimonianza di ciò che è accaduto. Devi avvertire la gente che queste cose possono accadere, che il male può essere scatenato. L’odio razziale, la violenza, le idolatrie continuano a prosperare. Tim Holden
Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy