• Google+
  • Commenta
23 gennaio 2018

Giornata della Memoria: frasi, riflessioni e tema sulla Shoah

Giornata della Memoria
Giornata della Memoria

Giornata della Memoria

Citazioni e aforismi per il 27 gennaio, data della Giornata della Memoria: frasi per non dimenticare, riflessioni e tema svolto sulla Shoah e sull’Olocausto.

Ecco cos’è il Giorno della Memoria: significato e origini di questa data ed evento in cui si ricordano i tragici fatti di Auschwitz.

Il 27 gennaio non è un giorno scelto a caso per ricordare le vittime dell’Olocausto. La storia ci ricorda che il 27 gennaio 1945, Le truppe dell’Armata Rossa entrarono nel campo di concentramento di Auschwitz.

Questa è la data in cui i sovietici fecero scoprire al mondo l’orrore che per anni i nazisti avevano compiuto e tentato di nascondere. Le storie e le testimonianze dei reduci dei campi di sterminio ancora oggi provocano sgomento ed orrore. Alcune stime parlano di oltre 15 milioni di morti in pochi anni, di cui circa la metà erano ebrei.

Il Giorno della memoria ogni anno obbliga a confrontarsi con il lato più oscuro dell’uomo, che ha dimostrato di non conoscere pietà ed umanità nel modo più trucido possibile.

Ricordare rappresenta un dovere morale, affinché l’atrocità della Shoah non si ripeta. Parole come razzismo e antisemitismo hanno assunto un significato nuovo dopo i fatti della storia del Novecento. Le citazioni e le frasi per la Giornata della Memoria rappresentano oggi uno strumento per ricordare le vittime dell’Olocausto. Ricordare ciò che è successo oltre 70 anni fa aiuta a comprendere che è fondamentale il rispetto della libertà di ciascun individuo.

Proprio per questo motivo le istituzioni e le scuole hanno un ruolo centrale, e non a caso la liberazione di Auschwitz rappresenta l’argomento di molti temi sulla Shoah. Di seguito un tema svolto sull’Olocausto, un compito di italiano sullo sterminio degli ebrei, utile agli studenti e per chi vuole approfondire questa tematica. Ma anche citazioni, aforismi e frasi celebri da condividere nel Giorno della memoria su Facebook, Whatsapp e Twitter insieme ad immagini e video per il 27 gennaio.

Giornata della Memoria: frasi, riflessioni e tema svolto sulla Shoah e sull’Olocausto in PDF

Tema sul giorno della memoria svolto – 27 gennaio 1945 e Shoah << scarica PDF

Il 27 gennaio 1945 i soldati ucraini dell’Armata Rossa aprirono i cancelli del campo di concentramento di Auschwitz. La storia del Giorno della memoria è ormai nota a tutti, e questa data è diventata il simbolo della Shoah. Sono numerose le immagini che ricordano ciò che avvenne nei campi di concentramento. Ancora oggi queste foto sono condivise sui social in occasione della Giornata della memoria del 27 gennaio per non dimenticare le vittime ed il significato di questa data. Tra le immagini più famose, c’è quella dell’ingresso di Auschwitz, il cancello del lager dove capeggiava una delle insegne più tristemente famose nell’ultimo secolo Arbeit macht frei, che significa “il lavoro rende liberi”.

Di seguito frasi sull’Olocausto, riflessioni e pensieri sulla Shoah, per ricordare cosa è successo il 27 gennaio 1945.

  • Pensiamo al dolore ed al massacro, affinché quello che è stato si ricordi, non cada nell’indifferenza e non si ripeta!
  • Solo conoscere e sapere quello che è veramente accaduto può servire a non dimenticare, affinché le generazioni che seguiranno non commettano l’errore di replicarlo!
  • Solo le cose che si dimenticano possono ritornare, che sia ogni giorno, quello della memoria, per questo.
  • Avvaliamoci del passato, di tutto ciò che è stato sbagliato, per non commettere ancora lo stesso reato! 
  • Che possa essere ogni giorno questa giornata, affinché non ci sia un solo giorno per dimenticare quel che è stato e che mai più possa essere replicato!

Citazioni per la Giornata della Memoria: frasi e immagini sulla Shoah

Immagini Giornata della Memoria

Immagini Giorno della Memoria

I tedeschi provarono a nascondere quanto successo nei campi di concentramento. Infatti quando i cancelli di Auschwitz si aprirono, le SS erano già fuggite dal campo. I tedeschi tra il 18 il 26 gennaio 1945 smantellare i forni crematori e le camere a gas alimentate con Zyklion B.

Come pure furono distrutti numerosi documenti che provavano l’Olocausto e testimoniavano le torture e gli esperimenti fatti ai danni di bambini, uomini e donne.

Ma l’Armata Rossa trova ad Auschwitz circa 7000 prigionieri, che erano sopravvissuti alla ferocia nazista. Le loro testimonianze hanno contribuito a diffondere ciò che oggi sappiamo su quanto accadeva all’interno dei campi di sterminio. Di seguito riflessioni e pensieri per la giornata della memoria, frasi per non dimenticare l’Olocausto.

  • Conoscere la storia e non ricordarla significa essere complici di quel massacro. Abbiamo memoria per salvare il nostro futuro!
  • Più si diventa civili e più grande si fa l’orrore dei fatti della Shoah e dell’Olocausto. Continuano  a diventare migliori, ricordiamo le macerie che ci lasciamo dietro. 
  • Ricordare diventa sempre più facile quando più conosciamo i fatti che sono accaduti!
  • Solo la memoria può aiutarci a diventare persone migliori. Mettiamo da parte l’interesse mettendo davanti il ricordo, solo cosi possiamo difenderci dal ritorno del male!
  • La verità è il solo riscatto che può esserci, la memoria l’unico modo per custodirla intatta!

Video sul Giorno della Memoria, sull’Olocausto e vittime della Shoah

Google+
© Riproduzione Riservata