• Google+
  • Commenta
29 maggio 2018

Quattordicesima 2018 lavoratori e pensionati: data quando arriva

Quattordicesima 2018 lavoratori e pensionati
Quattordicesima 2018 lavoratori e pensionati

Quattordicesima 2018 lavoratori e pensionati

Ecco quando viene pagata la quattordicesima 2018 a lavoratori e pensionati: data di quando arriva, requisiti a chi spetta e simulazione calcolo.

È una retribuzione aggiuntiva che i lavoratori percepiscono una volta all’anno. La Quattordicesima mensilità viene stabilita in maniera contrattuale tra le parti sociali. È prevista soltanto nei settori dell’economia in cui le parti sociali (lavoratore ed impresa) si sono esplicitamente accordate su questa retribuzione aggiuntiva. È necessario quindi un accordo esplicito nella relativa contrattazione collettiva del settore. Quando questa viene comunemente concordata tra le parti, allora viene fissata con precisione la data della Quattordicesima, quando viene pagata dal datore di lavoro al lavoratore dipendente. Inoltre il contratto prevede anche i criteri e le formule per stabilire in anticipo come si calcola a quanto ammonta.

Le mensilità aggiuntive note anche come Tredicesima e Quattordicesima, sono state istituite per agevolare le famiglie ed i consumatori in alcuni periodi dell’anno. La 14ª è stata istituita in maniera più recente rispetto alla 13ª. Si tratta di uno stipendio in più che si applica solo in casi specifici. Ne hanno diritto ad esempio tutti lavoratori che fanno capo ad un determinato comparto del commercio, e non a quanti rientrano invece nel settore metalmeccanico.

In generale la 14ª è distribuita ai lavoratori una volta all’anno, sempre prima dell’estate. Si tratta quindi di una mensilità aggiuntiva che viene erogata tra giugno e luglio. La data Quattordicesima 2018 è anch’essa fissata dalla contrattazione collettiva. Si tratta di un accordo contrattuale tra le parti non di tipo legale. Lo stipendio aggiuntivo concorre alla formazione dell’imponibile previdenziale per il calcolo dei contributi di assistenza e previdenza. Vediamo nel dettaglio quando viene pagata quest’anno. Qual è la data in cui i lavoratori dello troveranno in busta paga ed i pensionati riceveranno l’accredito su conto corrente, oltre che a quanto ammonta.

Quattordicesima 2018 lavoratori: data di quando viene pagata, requisiti e calcolo con formula

Poco prima dell’estate pensionati e lavoratori dipendenti iniziano a domandarsi quando arriva la Quattordicesima. A differenza della gratifica natalizia, che spetta tutti lavoratori dipendenti, la 14ª spetta solo a quei lavoratori per cui è prevista dal Contratto Collettivo Nazionale. Ad esempio è obbligatoria per il C.C.N.L. commercio, mentre non è prevista per tutti i dipendenti pubblici. Il datore di lavoro può anche concordare con il lavoratore dipendente di pagarla mensilmente attraverso i ratei in busta paga, oppure di erogarla interamente a metà anno. Si tratta comunque di un accordo preso tra le parti, che può variare quindi la sua modalità di erogazione. Ma quali sono i requisiti Quattordicesima 2018?

Tra i requisiti per poter ottenere questa mensilità aggiuntiva prima dell’estate, c’è di certo la tipologia di C.C.N.L. per il quale si è assunti. Nel dettaglio spetta a chi ha uno di questi CCNL: terziario – commercio e turismo; alimentare; chimica; autotrasporti e logistica.

Ma quando arriva? Per i lavoratori dipendenti l’erogazione è fissata per giugno, in genere nella seconda metà del mese. Ci sono anche contratti collettivi nazionali che invece stabiliscono la data di erogazione a luglio, ed infatti viene accreditata insieme allo stipendio del mese di giugno.

Come si calcola? L’importo della Quattordicesima matura in base ai mesi di lavoro effettuati. In genere il suo calcolo viene fatto sulla base dello stipendio che si è percepito dal 1 luglio dell’anno precedente, fino al 30 giugno dell’anno in corso. Per chi è stato assunto invece da poco, il calcolo viene effettuato sulla base delle giornate di lavoro effettuate, che devono essere minimo 15. La formula è la seguente: stipendio lordo mensile x i mesi lavorati nell’anno/12 (mesi totali di un anno).

Quattordicesima 2018 pensionati: data pagamento, requisiti e calcolo

I requisiti per avere diritto alla Quattordicesima 2018 sulle pensioni sono cambiati. Grazie ad una misura introdotta dalla Legge di Bilancio dello scorso anno c’è stato un aumento per i trattamenti minimi pari al 30%, oltre che l’aumento della platea dei pensionati beneficiari. Quindi in seguito alla riforma delle pensioni, sono aumentati non soltanto gli importi delle quattordicesime ai pensionati, ma anche il numero di chi ne ha diritto. Queste novità sulle pensioni hanno interessato circa 3,3 milioni di pensionati. La 14ª pensione va a chi ha redditi fino a tre volte il minimo (mentre prima spettava solo per i redditi fino a 1,5 volte il minimo). In pratica, sono cambiati i requisiti Quattordicesima 2018 per pensionati.  Ora spetta ai pensionati con assegno mensile fino a € 1000 al mese, mentre prima spettava ai pensionati che invece avevano una soglia di reddito pari a € 750.

Ma quanto spetta? Chi ha un reddito fino a 9786,86 euro annui, avrà una quattordicesima nel 2018 di 436,80 euro, se ha fino a 15 anni di contributi. L’importo sarà invece di 546 euro se si hanno da 15 a 25 anni di contributi, mentre si arriva a 655 euro se si hanno più di 25 anni di contributi. Chi ha un reddito tra i 9876,86 euro e i 13,049,14 euro avrà una Quattordicesima di 336 euro se ha 15 anni di contributi, di 428 se ha tra i 15 e i 25 anni di contributi, di 504 se ha superato i 25 anni di contributi. Per quanto riguarda i pensionati da lavoro autonomo, valgono gli stessi importi. Ciò che cambia sono gli anni di contributi,. Per i lavoratori autonomi bisogna considerare 3 anni di contributi in più rispetto ai dipendenti.

Google+
© Riproduzione Riservata