• Google+
  • Commenta
27 giugno 2018

Quattordicesima 2018: quanto si prende e quando viene pagata

Quattordicesima mensilità 2018
Quattordicesima mensilità 2018

Quattordicesima mensilità 2018

Pensionati e lavoratori a luglio prenderanno la quattordicesima mensilità 2018: quanto si prende e data di quando viene pagata esattamente, a chi spetta e calcolo sulla base dei requisiti INPS.

Le mensilità aggiuntive fanno riferimento alla retribuzione maturata nel corso dell’anno e pertanto esigibile dal lavoratore. La  corresponsione delle mensilità aggiuntive fa’ riferimento alla gratifica natalizia, detta anche tredicesima, ed alla quattordicesima mensilità. Ne hanno diritto tutti i lavoratori, qualora il contratto collettivo applicato attribuisca il diritto alle mensilità aggiuntive.

La corresponsione deve avvenire con periodicità annuale. Quindi se il rapporto di lavoro dovesse cessare prima dello scadere dell’anno, al lavoratore spettano tanti dodicesimi di mensilità aggiuntive, quanti sono i mesi di lavoro effettivamente svolti.

Se non viene pagata la 14ª mensilità, ed il lavoratore ne ha diritto secondo quanto previsto dal suo contratto, questi può agire in via legale per ottenerne la corresponsione. Le mensilità aggiuntiva si prescrive, avendo natura retributiva, in cinque anni decorrenti dalla cessazione del rapporto.

Ma da che giorno esigerla? Qual è la data di quando arriva la quattordicesima 2018? Quando arriva l’estate non soltanto i lavoratori, ma anche i pensionati iniziano a chiedersi quando viene pagata. Proviamo a capire quali sono le date di pagamento previste sia dall’Inps che dai C.C.N.L. di categoria. Innanzitutto quindi bisogna capire chi ne ha diritto. Può quindi beneficiarne dell’erogazione dell’ulteriore mensilità in busta paga o sul conto corrente. Infatti solamente alcune categorie di lavoratori e pensionati possono beneficiarne. Ecco allora alcune informazioni per capire qual è il mese in cui viene pagata, la data e chi ne ha diritto.

Quattordicesima 2018 lavoratori e pensionati: data di quando si prende e viene pagata

Tutti i contratti collettivi prevedono la corresponsione di una 13ª mensilità per il personale retribuito a stipendio mensile. La tredicesima è definita anche gratifica natalizia per il personale a paga oraria. Ci sono poi i contratti collettivi che prevedono anche la corresponsione di una 14ª mensilità o di altre erogazioni variamente denominate. Queste mensilità aggiuntive possono variare anche in base alla natura dell’azienda. Le mensilità aggiuntive sono istituti retributivi di natura contrattuale e non di legge. Solamente per alcune categorie di lavoratori sono infatti previste disposizioni legislative. Sono le parti che hanno libertà di stabilirne l’erogazione, le modalità di calcolo delle somme dovute, eventualmente escludendo anche alcune voci della retribuzione normale.

In generale comunque la quattordicesima mensilità viene pagata quando arriva l’estate. Manca quindi ormai pochissimo all’erogazione dello stipendio aggiuntivo previsto per quest’anno. La data in cui sarà pagata nel 2018 cade solitamente proprio nel mese di luglio. I lavoratori ricevono l’erogazione dello stipendio aggiuntivo generalmente sulla base di quanto previsto dal contratto dal C.C.N.L. di categoria. Quasi in tutti casi la liquidazione avviene entro il mese di luglio, ma può avvenire anche durante la seconda parte del mese di giugno. I lavoratori che si chiedono in che mese viene pagata, possono comunque rivolgersi direttamente al proprio datore di lavoro che ha facoltà di procedere o meno con l’accredito dell’importo in busta paga consegnata a giugno, nel caso in cui volesse mettere un cedolino separato.

La quattordicesima 2018 ai pensionati viene pagata nel mese di luglio. L’importo è erogato insieme all’assegno relativo al mese di luglio. In base al calendario dei pagamenti dell’Inps, la 14ª sarà pagata il 2 luglio 2018 sia per chi ha l’accredito in posta che per chi invece riscuotere la pensione in banca.

A chi spetta la quattordicesima mensilità 2018: calcolo e requisiti INPS

Non tutti hanno diritto alla mensilità aggiuntiva. A poter beneficiare dell’erogazione della quattordicesima in busta paga sono soltanto alcune categorie di pensionati e lavoratori dipendenti. Spetta ai pensionati che hanno alcuni requisiti, legati all’età e al reddito. Hanno diritto alla 14ª mensilità i pensionati di almeno 64 anni e che hanno un reddito complessivo fino ad un massimo di due volte il trattamento minimo annuo del fondo pensioni e lavoratori dipendenti. La 14ª pensione è pagata in questo caso dall’Inps.

Ne hanno diritto i lavoratori dipendenti, qualora prevista nel proprio C.C.N.L. di categoria. Ad esempio hanno diritto alla mensilità aggiuntiva lavoratori del commercio del terziario, del turismo, del settore alimentare e di trasporti e logistica.

Google+
© Riproduzione Riservata