• Google+
  • Commenta
20 giugno 2018

Tracce della prima prova di maturità 2018: svolgimenti e soluzioni

Tracce della prima prova di maturità 2018
Tracce della prima prova di maturità 2018

Tracce della prima prova di maturità 2018

Ecco quali sono le tracce della prima prova di maturità 2018: svolgimenti e soluzioni da scaricare in PDF gratis, analisi del testo, saggio breve o articolo di giornale, tema storico e tema di attualità.

Le tracce della prima prova degli esami di Stato si sono svolte mercoledì 20 giugno 2018. Mezzo milione di studenti dell’ultimo anno delle scuole superiori hanno potuto scegliere una delle quattro tipologie di traccia svolgere. Le tracce sono state scelte ad aprile, quando il Ministro dell’istruzione era ancora Valeria Fedeli. Non sono mancate alcune sorprese, come la scelta del brano di prosa tratto dal libro Il giardino dei Finzi-Contini di Giorgio Bassani.

Gli argomenti invece del tema di attualità, tema di storia e saggio breve ed articolo di giornale hanno soddisfatto le aspettative dei maturandi. Infatti tra gli anniversari importanti che ricorrevano quest’anno, c’erano i 70 anni dalla nascita della Costituzione.

Come pure era facilmente prevedibile una riflessione sulla Carta Fondamentale dei diritti dell’Unione Europea. Quest’ultima è stata scelta dal Miur per la redazione del saggio di ambito tecnico scientifico della Tipologia B.

Alle ore 8.30 il Ministero fornirà il codice alfanumerico necessario per poter aprire le buste criptate che vengono recapitate in via informatica alla scuola. Come sempre l’apertura delle buste è anticipata dal messaggio di auguri per la maturità il Ministro dell’istruzione che ricorda  ai maturandi di non lasciarsi prendere dal panico e dall’ansia, ma di concentrarsi sullo svolgimento del tema di italiano.

Tracce della prima prova di maturità 2018: scarica svolgimenti del tema > download PDF

Anche quest’anno Controcampus.it ha seguito in diretta lo svolgimento della prima prova. Per l’analisi del testo il ministero dell’istruzione quest’anno ha scelto un brano tratto da Il giardino dei Finzi Contini dello scrittore Giorgio Bassani. Bassani compare nei programmi di letteratura italiana del quinto anno difficilmente. Proprio come era già successo l’anno precedente con Giorgio Caproni, la scelta del Ministero è ricaduta su un autore non troppo popolare e difficilmente prevedibile. Il romanzo racconta la vita della comunità ebraica di Ferrara dal primo Dopoguerra fino agli anni Cinquanta. In particolare nel brano scelto dal ministero per le tracce della prima prova d maturità 2018 si racconta quando il protagonista fu cacciato dalla biblioteca pubblica perché ebreo.

Per il tema di ordine generale, la traccia era sull’articolo 3 della Costituzione, che parla dell’uguaglianza formale e sostanziale della Costituzione italiana. La traccia invita i maturandi ad analizzare e commentare l’articolo della costituzione, sull’uguaglianza dei cittadini davanti alla legge. Si tratta di un tema di diritto costituzionale, quindi una traccia abbastanza complessa che richiedeva una buona conoscenza anche di educazione civica.

La traccia di tipologia C era sulla cooperazione internazionale, sulla visione di Europa e cooperazione europea di Aldo Moro ed Alcide De Gasperi.  Una delle fonti proposte è un focus di Alfredo Canavero su De Gasperi. La traccia di storia era quindi su un periodo storico abbastanza recente, che però difficilmente viene approfondito in classe da docenti e studenti. La traccia del Miur si lega all’attualità, ma richiede comunque una solida preparazione storica senza la quale sarebbe stato difficile parlare della nascita dell’Europa e della cooperazione internazionale.

Svolgimento tracce della prima prova di maturità 2018: quali sono

Per il saggio breve di ambito letterario è uscito il tema della solitudine, introdotto da una poesia di Alda Merini. Fra le fonti disponibili, gli studenti hanno trovato anche hanno trovato tre quadri di Edward Hopper (“Automat”), Giovanni Fattori (“Tramonto sul mare”) e di Edward Munch, “Sera sul viale Karl Johan”. Le fonti erano tratta dal De vita solitaria di Francesco Petrarca e da Uno, nessuno e centomila di Luigi Pirandello. Sempre tra i brani vi era anche una celebre poesia di Salvatore Quasimodo Ed è subito sera,  Ha una solitudine lo spazio di Emily Dickinson.

Lo svolgimento del saggio breve di ambito socio economico era invece sulla creatività. Il titolo è stato “La creatività è la straordinaria dote – squisitamente umana – di immaginare: risultato di una formula complessa, frutto del talento e del caso”. Tra le fonti da cui prendere spunto per lo svolgimento della brano di Tipologia B ci sono articoli di giornale e pezzi di saggi. Tra queste ricordiamo Il primo è “Il neolavoro. La creatività è il vero capitale”, un articolo scritto per l’inserto La Lettura del Corriere della Sera dall’economista Enrico Moretti.

Il titolo scelto per il saggio di ambito tecnico scientifico è Il dibattito bioetico sulla clonazione. La prima fonte è la definizione di bioetica data dall’Enciclopedia Treccani. Segue poi un articolo di Focus sulla clonazione di due macachi in Cina, un estratto del libro La bioetica in laboratorio pubblicato nel 2001 dal filosofo Demetrio Neri, e un paragrafo della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea.

Tra le tracce della prima prova di maturità 2018 c’era il tema della massa e della propaganda per il saggio breve di ambito storico politico. Il tema da svolgere era quindi incentrato sui regimi totalitari E sull’individuazione di un nemico de. Tema quindi molto attuale più che storico.

Google+
© Riproduzione Riservata