• Google+
  • Commenta
13 Novembre 2019

Bonus facciata 2020 per detrazione 90%: requisiti e come funziona

Bonus facciata 2020 per detrazione 90%
Bonus facciata 2020 per detrazione 90%

Bonus facciata 2020 per detrazione 90%

Con l’approvazione della Manovra Finanziaria 2020, via il bonus verde e largo al bonus facciata 2020 per la detrazione del 90%: quali sono i requisiti e come funziona.

La misura prevede detrazioni fino al 90% per ristrutturare o costruire le facciate degli edifici. Vediamo come funziona il sistema di detrazone e  quali sono i requisiti richiesti.

Per chi ha in mente da tempo di risistemare l’esterno della propria casa o del proprio condominio, il 2020 è l’anno fortunato. La legge di bilancio, che per ora resta una proposta in attesa del vaglio di Bruxelles, riconferma tra le tante norme il  bonus facciata 2020. Si riconfermano molti altri incentivi introdotti dal Renzi nel 2017 come il bonus arredi, riguardo l’acquisto di nuovi mobili o elettrodomestici.  Con questa misura sarà possibile ottenere detrazioni fiscali e ad un rimborso Irpef fino al 90% della spesa totale.

Davvero una buona notizia quindi sia per i singoli proprietari di case o appartamenti, sia per chi vive in un condomio. La legge si rivolge infatti a tutte le abitazioni, ville o condomìni, sia del centro  che delle periferie. Prima di procedere, in tanti aspettano che la proposta presentata in manovra diventi  una legge a tutti glie effetti. Entro comunque la fine del 2019 il governo auspica il via libera dell’Unione Europea. Dal 1° gennaio 2020  sarà possibile fare richiesta per ottenere gli sgravi fiscali.

Requisiti del bonus facciata 2020 per detrazione del 90%: chi ha diritto allo sconto

Ad annunciare con entusiasmo il bonus facciata 2020, il Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini. Secondo il Ministro, l’incentivo oltre a dare un forte slancio all’economia, permetterà di abbellire e dare un nuovo aspetto alle nostre città. Franceschini definisce la norma  per le facciate “coraggiosa”. Il ministro ha poi spiegato che  il bonus trae ispirazione da una legge francese degli anni sessanta ancora in vigore, la Loi Malraux. Con questa legge molte città francesi acquisirono un nuovo aspetto e vennero ripuliti molti edifici resi neri dal carbone .

E’ quello che si augura Franceschini che avvenga anche per le città italiane, specialmente per le periferie, che spesso versano in uno stato di degrado. Il governo è fiducioso riguardo la manovra e prevede per il 2021 un vero e proprio boom di ristrutturazioni.

Molti saranno incentivati a cominciare i lavori di ristrutturazione anche in virtù di un’altra buona notizia. Questo bonus per ristrutturare parte della casa, oltre ad essere comunabile con il risparmio energetico, non prevede massimali  di spesa. In pratica la norma non prevede un tetto di spesa massimo per ottenere poi la detrazione irpef.

Quali manutenzioni delle facciate sono previste della detrazione del 90%

Il bonus incoraggia gli interventi di ristruttazione a partire dalla manutenzione ordinaria e comprende intonacatura, verniciatura, rifacimento di ringhiere, decorazioni, marmi di facciata, balconi, ma anche impianti di illuminazione e cavi che trasmettono i segnali televisivi.

Un’altra buona notizia è che le detrazioni sono comunabili con altri incentivi, ad esempio con quello del risparmio energetico. Inizialmente molti credevano che il bonus potesse entrare in conflitto con gli altri, ma il Ministro Franceschini assicura che così non è.

Quindi si può comulare con le altre misure dell’ecobonus. Ciò significherà che si potranno mettere a nuovo le facciate e allo stesso tempo comprare elettrodomestici o pannelli solari per migliorare l’efficienza energetica.

Ricordiamo a chi ha intenzione di mettere a nuovo la facciata della propria casa o del proprio condominio di approfittare ora dell’incentivo statale. La manovra stabilisce infatti che il bonus rimane in vigore solo per tutto il 2020. Solo in base alle stime e ai risultati che si vedranno nel 2021, il governo deciderà di prorogare la validità dello stesso.

Google+
© Riproduzione Riservata