• Google+
  • Commenta
8 Dicembre 2019

Anticipazioni domenica 8 dicembre di Pezzi Unici con Carolina Sala

Pezzi Unici: anticipazioni domenica 8 dicembre
Pezzi Unici: anticipazioni domenica 8 dicembre

Pezzi Unici: anticipazioni domenica 8 dicembre

Nuova puntata della fiction Pezzi unici, anticipazioni domenica 8 dicembre su RAI 1: ecco quali sono le news in una esclusiva intervista a Carol Sala nella serie Valentina, fidanzata di Lapo.

Ma di cosa parla questa la fiction RAI della domenica sera? Ambientata nella Firenze delle botteghe artigiane, sontuose come quella della famiglia Scarpelli, per la regia di Cinzia TH Torrini, la fiction si propone come punto d’incontro tra il dramma sociale, il giallo e il racconto generazionale. Vanni (Sergio Castellitto) è un artigiano fiorentino che indaga sulla morte di suo figlio Lorenzo.

Le dinamiche non sono chiare. Lui per indagare avvia un laboratorio di artigianato con i ragazzi della casa famiglia di cui suo figlio era educatore.

Scopriamo cosa succede nella puntata della fiction con Giorgio Panariello stasera su Rai. Dopo aver letto cosa è accaduto nella puntata della crime story di domenica 1 dicembre 2019.

Nella precedente puntata ritorna nella vita di Lapo sua madre Linda, tossicodipendente appena uscita dalla comunità a cui era affidata. L’ansia è palpabile tra i vari ragazzi, perché temono che lei possa scoprire il loro segreto. Vanni, inoltre, realizza uno scambio di favori con un prete che gestisce una cooperativa. Assieme ai “pezzi unici” realizza un lavoro di restauro di legni antichi presso un monastero. In cambio ottiene i lavori in muratura alla sua bottega. Vanni ascoltando di nascosto i discorsi dei ragazzi conferma dei suoi sospetti. Dietro la morte di suo figlio si cela un mistero di cui i “pezzi unici” sono parte in causa.

Pezzi Unici: anticipazioni domenica 8 dicembre: soldi, droga e rock’n’roll nella nuova puntata

Ma ora passiamo alle anticipazioni e alle novità della nuova puntata di Pezzi Unici in onda stasera su Rai 1. La puntata è composta dal settimo e dall’ottavo episodio. Nel settimo episodio intitolato Soldi, droga rock’n’roll Vanni è convinto di essere vicino alla verità sulla morte di suo figlio. Questa sembra essere dovuta ad una partita di droga rubata. Lorenzo, infatti, prima di morire era andato in bottega da Vanni per chiedergli cinquemila euro. Aveva dei debiti di soldi? Aveva iniziato nuovamente a drogarsi? Si era messo a spacciare per ottenere soldi?

Nel frattempo, per iniziativa di Beatrice, i laboratori di Vanni e di Marcello partecipano ad un bando comunale che prevede la collaborazione di diverse botteghe artigiane per la realizzazione di un progetto comune.

Loro mandano avanti il progetto ma Linda li pressa: i ragazzi sanno di non avere scelta, devono trovare a tutti i costi i soldi per comprare il suo silenzio.

L’ottavo episodio è intitolato Quella notte sul fiume. Elia, Lapo, Valentina e Erica decidono che non c’è altra scelta: useranno il tesoretto che Jess ha messo da parte grazie ai suoi furti per pagare Linda. Devono trovare il modo di trasformarli in denaro contante, ma non possono rischiare un’accusa per ricettazione. Elia, costretto dagli altri, cerca la complicità di Beatrice. Lei si troverà in difficoltà e, anche se provata dai sensi di colpa nei riguardi del padre, accetterà.

Carolina detta Carol Sala racconta il suo personaggio Valentina

Ogni membro del cast è un pezzo unico, proprio come lo è l’attrice Carol Sala che nella fiction ha interpretato l’insicura Valentina, nonché fidanzata di Lapo. Lei ha deciso di svelare più retroscena riguardo l’esperienza di set, mettendo a nudo le sue emozioni: «Sul set inizialmente non è stato facile, ero completamente nuova al mondo del set, avendo sempre lavorato solo in teatro dall’età di 15 anni. Ma alla fine il gruppo che si è creato è stata la vera forza, sopratutto tra noi ragazzi. Dopo i sei mesi di riprese ci capivamo al volo e credo che questa intesa pazzesca tra di noi si riesca a cogliere anche nelle puntate! A fine set siamo andati tutti in vacanza insieme e continuano tuttora a vederci spesso, anche se abitiamo a chilometri di distanza!

Non credo di somigliare molto a Valentina nella vita anche se devo dire che ho usato quelle che erano le mie insicurezze sul set e nel nuovo ambiente e le ho trasformate in quelle che potevano essere le insicurezze e paure di Vale. La fiction è davvero un bel progetto, diverso da quello che offre solitamente il panorama italiano. Allo stesso tempo legato a tradizioni antiche e preziose che vanno conservate. In più mi ricordo di aver finito di leggere tutta la sceneggiatura in meno di una giornata, tanto la trama gialla-thriller mi aveva coinvolto! Mi piacerebbe che una serie del genere potesse essere il punto di partenza per un nuovo tipo di serialità italiana che riesca a coinvolgere il pubblico (diciamo su modello americano-inglese) ma che allo stesso tempo non sia un puro copiare altre realtà ma conservi anche un sapore, particolarità tipiche della nostra cultura così ricca e sfaccettata!»

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy