• Google+
  • Commenta
9 Gennaio 2020

Tombola Napoletana: significato numeri della smorfia e origini

Tombola Napoletana
Tombola Napoletana

Tombola Napoletana

Regole della tombola Napoletana: significato numeri della smorfia per sapere come si gioca, origini e curiosità del gioco di natale più antico secondo la tradizione

La tombola napoletana è nata nella città di Napoli nel XVIII secolo ai tempi dei Borboni. Si tratta di un tradizionale gioco da tavola accompagnato da un sistema di associazione tra numeri e significati dal carattere umoristico, la cosiddetta smorfia

Equivalente del gioco internazionale noto come bingo, la tombola è un vero e proprio gioco d’azzardo.

I partecipanti, infatti, sono tenuti al versamento di una somma in danaro che viene poi data al vincitore come premio. Si tratta tuttavia di un gioco utilizzato in un contesto familiare,  soprattutto nel periodo natalizio. E le somme che si impegnano sono davvero irrisorie, hanno carattere per lo più simbolico.

Uno dei  giocatori con ruolo di croupier ha a disposizione un tabellone sul quale sono riportati tutti i numeri da 1 a 90, e un bussolotto o un sacchetto riempito con pezzi numerati in modo analogo. Il suo compito consiste nell’estrarre i pezzi in modo casuale, e annunciare agli altri giocatori il numero uscito. L’annuncio generalmente include anche la citazione di una delle immagini che la tradizionale smorfia napoletana associa proprio ai numeri da 1 a 90. I giocatori dispongono di una o più cartelle precedentemente acquistate, composte da 3 righe, su ciascuna delle quali sono riportati cinque numeri compresi tra 1 e 90.

Ogni volta che il numero estratto è presente su una o più delle sue schede, il giocatore “copre” la casella corrispondente. Nella versione tradizionale della tombola, le schede sono semplici cartoncini stampati e i numeri vengono coperti con fagioli, ceci, lenticchie, pasta.

Storia tombola napoletana: regole del gioco, origini e curiosità >significato numeri smorfia<

La tombola napoletana nacque nel 1734, da una diatriba sorta tra il re di Napoli e Sicilia Carlo III di Borbone e il frate domenicano Gregorio Maria Rocco. Il primo aveva intenzione di ufficializzare il gioco del lotto nel Regno fino a quel momento clandestino. Per tentare di porre fine alla sottrazione di introiti che il gioco causava. Mentre il secondo riteneva il gioco un “ingannevole ed amorale diletto”. E credeva che, in un paese in cui si cercava sempre di rispettare gli insegnamenti cattolici, ciò distraesse i fedeli dalla preghiera.

Alla fine ebbe la meglio il re, al patto che il gioco venisse però sospeso nelle festività natalizie. Ma i cittadini non vollero rinunciare a giocare, così fecero del lotto un gioco a carattere familiare. Le 90 tessere numerate venivano messe in un cesto di vimini, detto “panariello”, e i numeri furono disegnati su delle cartelle.

Fu così che il comune nome “Lotto” cambiò in “Tombola”, grazie alla forma cilindrica della tessera di legno numerata e dalla somiglianza della stessa col tombolo di una volta. In seguito ad ognuno dei 90 numeri fu attribuito un simbolo diverso, anche di carattere umoristico. Questi oggi possono variare di città in città. Infatti c’è anche la Smorfia Siciliana.

Qual’è il significato dei numeri della smorfia napoletana

La tradizione napoletana si caratterizza per il simbolismo numerico, e strettamente legata alla Smorfia. Nel caso della tombola ogni numero estratto si associa al corrispondente significato nella Smorfia e l’usanza è così radicata che spesso i napoletani pronunciano il simbolo della Smorfia piuttosto che il numero.

La smorfia napoletana affonderebbe le sue radici  nella ‘Qabbalah’ ebraica. Ovvero quella serie di nozioni esoteriche secondo le quali dietro ogni parola o segno ci sia un significato più profondo e celato da interpretare.

Non mancano riferimenti all’antica pratica dell’interpretazione dei sogni. Pare che già nell’antica Grecia la figura di Artemidoro da Daldi iniziò ad ipotizzare un collegamento tra le visioni fatte in sogno e possibili messaggi provenienti dall’aldilà. Inoltre la smorfia napoletana offre anche un consulto numerico utile per giocare al Lotto e al Superenalotto. Le previsioni di cui si sente tanto parlare, e che solitamente prevedono l’utilizzo della smorfia anche per l’interpretazione di sogni o di singolari eventi di cronaca.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy