Giornata del malato: origini, significato e frasi per i malati

Carolina Campanile 10 Febbraio 2020

Il giorno 11 febbraio è la Giornata del malato: ecco quali sono origini, significato della ricorrenza e il messaggio di papa Francesco per la XXVIII ricorrenza, citazioni, aforismi e frasi sui malati da dedicare.

Istituita nel 1992, la ricorrenza fu voluta da papa Giovanni Paolo II. Dopo 28 anni la Giornata continua ad essere celebrata e a diffondere messaggi di speranza e amore. “In questa XXVIII Giornata Mondiale del Malato, penso ai tanti fratelli e sorelle che, nel mondo intero, non hanno la possibilità di accedere alle cure, perché vivono in povertà”. Dice papa Francesco nel suo messaggio, divulgato il 3 gennaio 2020. Si rivolge poi alle istituzioni sanitarie e ai governi di tutti i Paesi del mondo, “affinché non trascurino la giustizia sociale solo per considerare l’aspetto economico. Auspico che, coniugando i principi di solidarietà e sussidiarietà, si cooperi perché tutti abbiano accesso a cure adeguate per la salvaguardia e il recupero della salute.”

Ringrazia poi tutti i volontari che, con gesti di tenerezza, si prendono cura di chi ne ha bisogno. L’11 febbraio è una giornata istituita anche per i credenti, per offrire preghiere per coloro che soffrono. Le persone in tutto il mondo si prendono il tempo di pregare per i malati e per coloro che lavorano per alleviare le sofferenze dei malati. Le organizzazioni di fede approfittano di questa data per fornire ai malati medicine, cibo e guida spirituale. Non si tratta di una festa ufficiale, quindi le imprese, le scuole e gli uffici governativi sono

Scopri ora la storia e il significato della Giornata mondiale del malato e le frasi nel messaggio di Papa Francesco per l’11 febbraio 2020. Leggi poi la nostra raccolta di frasi, citazioni e aforismi da condividere per capire il significato e la storia della Giornata mondiale del malato.

Significato della Giornata Mondiale del malato: storia e frasi per i malati di Papa Francesco

Istituita il 13 maggio 1992 da papa Giovanni Paolo II, la Giornata mondiale del malato è un ricorrenza della Chiesa cattolica romana. Al papa fu infatti diagnosticato il Parkinson, malattia per la quale oggi esiste qualche cura. Egli decide così di istituire la Giornata, e lo fa scrivendo un tema sulla sofferenza e su quanto parlarne sia più che salvifico. Per questa ricorrenza è scelta la data dell’11 febbraio in onore della memoria liturgica della Madonna di Lourdes. La data è scelta in quanto molti pellegrini e visitatori a Lourdes hanno riferito di essere guariti per intercessione della Vergine. La storia della Giornata mondiale del malato ha un significato ben preciso: prenderci cura dell’altro con tenerezza e delicatezza. Dobbiamo aiutare chi ne ha bisogno, specie in quei casi in cui i bisogni restano a lungo inascoltati. Bisogna farlo però con delicatezza ed educazione, senza essere indiscreti.

“Emotivamente è un impegno importante – spiega Francesca dell’Istituto Serafico di Assisi- prima di tutto perché la disabilità ci pone di fronte i limiti della persona. Viviamo in una società che tende a bandire il limite, a metterlo da parte. Quindi facciamo i conti con una verità che l’uomo dimentica: l’uomo è fragile”. Continua poi mettendo in risalto il significato e la storia della ricorrenza, non tralasciando le difficoltà che si incontrano. Tuttavia “noi riceviamo anche tanto: le persone con cui abbiamo a che fare ogni giorno ci riportano ai valori autentici della vita. Sono valori che ti accompagnano sempre e il lavoro non finisce quando timbri un cartellino.” Ad entrare in gioco, e a fare spesso la differenza sono le famiglie. Quelle famiglie che la società vede “come dei numeri”. Significato e messaggio della Giornata è dare quindi voce a tutte le persone che per la società sono invisibili.

Messaggio di Papa Francesco per i malati per l’11 febbraio 2020

Come ogni anno il papa si impegna a diffondere il messaggio per la Giornata mondiale del malato, con il quale spiega la storia e il significato della ricorrenza. Il messaggio per la XXVIII Giornata si apre con un passo del Vangelo secondo Matteo: Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, io vi darò ristoro. La solidarietà di Gesù Cristo è infatti il messaggio da cui tutti noi dobbiamo trarre ispirazione. “Quando Gesù dice questo, ha davanti agli occhi le persone che incontra ogni giorno per le strade di Galilea: tanta gente semplice, poveri, malati, peccatori, emarginati dal peso della legge e dal sistema sociale oppressivo. Questa gente lo ha sempre rincorso per ascoltare la sua parola. La parola è un elemento fondamentale: serve a dare speranza. Così Gesù Cristo, a chi vive la situazione di fragilità, dolore e debolezza, non impone leggi, ma offre la sua misericordia.”

Papa Francesco ci invita poi ad essere compassionevoli verso coloro che soffrono. Tanti sono i tipi di sofferenza: dalle malattie inguaribili alla patologie psichiche, alle varie disabilità. “Coloro che ne soffrono avvertono una carenza di umanità, e risulta perciò necessario l’approccio al malato. In che modo? Aggiungendo al curare il prendersi cura.” Queste persone hanno infatti bisogno, sì, di cure, ma anche di sostegno e attenzione. Continua poi il messaggio rivolgendosi ai diretti interessati, coloro che soffrono. “Cari fratelli e sorelle infermi, la malattia vi pone in modo particolare tra quanti, stanchi e oppressi, attirano lo sguardo e il cuore di Gesù. Da lì viene la luce per i vostri momenti di buio, la speranza per il vostro sconforto. Egli vi invita ad andare a Lui: «Venite»”. Si rivolge infine agli operatori sanitari per ricordare loro che nella cura alla persona malata, il sostantivo “persona”, viene sempre prima dell’aggettivo “malata”.

Citazioni per la Giornata del malato: frasi famose e aforismi sulla malattia

Ecco una raccolta di citazioni per la Giornata mondiale del malato, frasi famose e aforismi da condividere per capire la storia e il significato della ricorrenza.

  • Una società è veramente accogliente nei confronti della vita quando riconosce che essa è preziosa anche nell’anzianità, nella disabilità, nella malattia grave e persino quando si sta spegnendo. – Papa Francesco
  • La salute ci consente di godere la vita, la malattia di comprenderne meglio il significato. – Emanuela Breda
  • Le malattie che sfuggono al cuore divorano il corpo. – Ippocrate di Coo
  • Sembra che la natura sia in grado di darci solo malattie piuttosto brevi – la medicina ha inventato l’arte di prolungarle. – Marcel Proust
  • Come Chiesa, ricordiamo che curando le ferite dei rifugiati, degli sfollati e delle vittime dei traffici mettiamo in pratica il comandamento della carità che Gesù ci ha lasciato, quando si è identificato con lo straniero, con chi soffre, con tutte le vittime innocenti di violenze e sfruttamento. – Papa Francesco
  • Gli animali si ammalano, ma solo l’uomo cade radicalmente in preda alla malattia.Oliver Sacks
  • La malattia è un avvertimento che ci è dato per ricordarci ciò che è essenziale.Libro della saggezza tibetana
  • Una delle malattie più diffuse è la diagnosi.Karl Kraus
  • Non si comprende la malattia se non si coglie la sua singolare affinità con la guerra e con l’amore, se non si riconoscono i compromessi, le finte, le necessità assolute, mescolati nello bizzarro e irripetibile amalgama di un temperamento e di un male. – Marghuerite Yourcenar
  • Non si muore perché ci si ammala, ma ci si ammala perché fondamentalmente bisogna morire. – Sigmund Freud
  • Tre malattie vi erano anticamente: il desiderio, la fame e la vecchiaia; dal macello del bestiame altre novantotto ne conseguirono. – Buddha
Evento del giorno: Giornata mondiale del malato
La giornata è istituita in seguito ad una diagnosi a papa Giovanni Paolo II, al quale fu diagnosticato il Parkinson. Egli decide così di istituire la Giornata, accompagnata ogni anno da un messaggio del pontefice per coloro che soffrono e le loro famiglie.
Nome EventoGiornata mondiale del malato
Data istituzione13/05/1992
Data ricorrenza11/02/2020
Origine e significatoLa data è scelta in onore della memoria liturgica della Madonna di Lourdes
ScopoOffrire preghiere per coloro che soffrono
Evento del giorno: Giornata mondiale del malato
La giornata è istituita in seguito ad una diagnosi a papa Giovanni Paolo II, al quale fu diagnosticato il Parkinson. Egli decide così di istituire la Giornata, accompagnata ogni anno da un messaggio del pontefice per coloro che soffrono e le loro famiglie.
Nome EventoGiornata mondiale del malato
Data istituzione13/05/1992
Data ricorrenza11/02/2020
Origine e significatoLa data è scelta in onore della memoria liturgica della Madonna di Lourdes
ScopoOffrire preghiere per coloro che soffrono
© Riproduzione Riservata
avatar Carolina Campanile Diplomata in Scienze del Turismo, sono iscritta alla Facoltà di Lettere Moderne alla Federico II. La passione per la scrittura nasce sin da piccola, quando nella mia stanzetta inventavo fiabe che ancora oggi custodisco gelosamente. Appassionata di letteratura e di arte, con gli anni ho iniziato ad interessarmi anche a ciò che è successo e succede nel mondo. Sensibile ai problemi che il pianeta (e l'uomo) affronta quotidianamente, per ControCampus scrivo prettamente per la rubrica Giornate e festività. L'idea nasce dalla volontà di raccogliere tutte le ricorrenze il cui obiettivo è sensibilizzare gli animi. Gli articoli trattano vari temi, dal problema dell'inquinamento alle malattie per le quali non ancora esiste una cura specifica. In passato ho scritto per la rubrica Il Personaggio e Frasi, dove ogni tanto mi ritroverete. Leggi tutto