• Google+
  • Commenta
15 Marzo 2020

Giornata dei diritti dei consumatori: origini e frasi sul consumo

Immagini giornata dei diritti dei consumatori
Immagini giornata dei diritti dei consumatori

Immagini giornata dei diritti dei consumatori

Il 15 marzo quando si festeggia la Giornata mondiale dei diritti dei consumatori: frasi sugli acquisti e sulla spesa sono un modo per capire origini e significato di questa data.

Ma chi è il consumatore che ruolo ha, cosa deve fare e perché è importante nell’economia?

Il 15 marzo 1962 il Presidente degli Stati Uniti d’America J.F. Kennedy pronuncia, davanti al Congresso americano, il discorso che sarà considerato come  la prima dichiarazione sui diritti del consumatore.

Quando al consumatore viene proposto un prodotto non di qualità, quando i prezzi sono esagerati, i farmaci non sono sicuri o utili […] allora i suoi dollari diventano avariati, la sua salute e la sua sicurezza sono minacciati, l’interesse nazionale ne risente. Si compì così un passo importante: venne posta l’attenzione sulla tutela da riconoscere a chi acquista.

In occasione di questa giornata si temi trattati sono: gli acquisti, le assicurazioni, il fisco, l’ambiente, il risparmio e le truffe. Queste ultime sono un problema sempre più presente, soprattutto con l’avvento di Internet. Per tale motivo, e per tanti altri, è stata istituita anche la Giornata mondiale della sicurezza in rete.

Scopri ora quali sono le origini e il significato della Giornata mondiale dei diritti dei consumatori, chi è il consumatore e perché è importante nell’economia. Leggi la nostra raccolta di frasi e citazioni da condividere.

Origini della Giornata dei diritti dei consumatori: frasi per capire, come e quando nasce

Istituita nel 1986, il 15 marzo è la Giornata mondiale dei diritti dei consumatori e la Giornata europea dello stesso. Ma quando e come nasce la ricorrenza? Nata grazie alle Nazioni Unite, la scelta del giorno non è stata casuale. Il 15 marzo 1962, infatti, il Presidente degli Stati Uniti J.F. Kennedy inaugurava le prime leggi a tutela del compratore. Già a quei tempi si era capito che la sostenibilità era un tema molto importante per lo sviluppo economico e sociale del Paese. Quindi sin dalle sue origini il suo significato è quello di promuovere stili di consumo più sostenibili. Da quasi sessant’anni le associazioni consumistiche si impegnano non solo per la tutela del compratore, ma anche per quella dell’ambiente. Si impegnano inoltre per difendere ed eliminare le ingiustizie sociali e gli abusi di potere, che minacciano tali diritti.

Ma quali sono questi diritti? Ad essere definiti nel 1962 furono i seguenti: il diritto alla sicurezza dei prodotti, ad una completa informazione, ad una libera scelta, ad essere ascoltati. Ad essi se ne sono poi aggiunti altri, con l’emanazione delle Linee Guida della protezione del consumatore (1985). E sono: il diritto a veder soddisfatti i propri bisogni primari, al risarcimento, all’aggiornamento e alla formazione dell’acquisto, alla conservazione dell’ambiente, alla rappresentanza degli interessi politici. Sebbene siano passati tanti anni, in alcuni paese l’obiettivo della difesa dei diritti dei consumatori è ancora lontano. Ed è questo il significato della Giornata: fare in modo che le misure di protezione siano attuate in tutto il mondo. Sin dalle sue origini si impegna a riconoscere e valorizzare i diritti di quel soggetto che, debole di fronte alle potenze economiche, spesso è vittima di inganni e raggiri.

Chi è il consumatore e perché è importante nell’economia

Immagini giornata dei diritti dei consumatori

Immagini consumatori consumo e spesa

In una società basata sul mercato, i compratori rivestono un ruolo fondamentale nel panorama economico. Ma chi è il consumatore e perché è importante nell’economia? Secondo il diritto italiano è la persona fisica che agisce per scopi estranei all’attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta. In poche parole è colui che usufruisce dei beni e servizi, prodotti dal sistema economico. Senza il consumo, in particolare quello di massa, le società capitalistiche collasserebbero.

Ecco dunque perché l’acquirente è importante nell’economia: più spende e più lo diventa. Per tale motivo è importante che esso, oggi sempre più a rischio, sia tutelato. Tutelarlo significa rispettarne gli interessi economici, garantirne il diritto all’informazione, quello alla pluralità di scelta e così via. Dal lato suo ha il dovere di ponderare le proprie scelte, conscio che le proprie scelte possono incidere in maniera decisiva sull’ambiente e sulle economie nazionali e internazionali.

La Giornata dei diritti dei consumatori è anche uno spunto per ripensare ai modelli di produzione e consumo dei prodotti. La data può essere quindi un punto di partenza per correggere ciò che ancora oggi ostacola la loro piena tutela. Sebbene le condizioni siano migliorate, soprattutto grazie ai numerosi interventi dell’Unione Europea, c’è ancora da migliorare. Secondo uno studio, un compratore su cinque non è soddisfatto a dovere, e nel 66% dei casi si trattava di acquisti online. Tra i primi interventi normativi troviamo proprio quello della pubblicità ingannevole. Sempre riguardo al commercio elettronico l’UE ha adottato un Regolamento che vieta il geoblocking. Si tratta di blocchi geografici che impediscono ai clienti online di acquistare prodotti/servizi da un sito web di un altro Stato. Tuttavia le sfide da affrontare sono ancora molte, tra le quali troviamo la tutela dei dati dei compratori, ormai sempre più a rischio.

Citazioni per la Giornata dei diritti dei consumatori: frasi e citazioni

Ecco una raccolta di citazioni per la Giornata dei diritti dei consumatori, frasi sul consumo, sulla spesa e sul risparmi, citazioni famose.

  • Troppe persone spendono denaro che non hanno guadagnato, per comprare cose che non vogliono, per impressionare gente che non gli piace. Will Smith
  • Sgobbano, corrono per comprarsi quello che credono di desiderare; in realtà quello che al padrone piace che si desideri.Luciano Bianciardi
  • Quasi ogni uomo sa come guadagnare del denaro, ma nemmeno uno su un milione sa come spenderlo.Henri David Thoreau
  • Un sacco di gente è così attirata da ciò che non può avere che non pensa nemmeno per un secondo se lo vuole davvero.Lionel Shriver
  • È più facile spendere due dollari che risparmiarne uno.Woody Allen
  • Una società dei compratori non può che essere una società dell’eccesso, del superfluo e dello scarto abbondante. – Zygmunt Bauman
  • In una società di consumo ci sono inevitabilmente due tipi di schiavi: i prigionieri delle dipendenze e i prigionieri dell’invidia. – Ivan Illich
  • Tu sei il compratore perfetto. Il sogno di ogni gerarca o funzionario della presente dittatura, che per tenere in piedi le sue mura deliranti ha bisogno che ognuno bruci più di quanto lo scalda, mangi più di quanto lo nutre, illumini più di quanto può vedere, fumi più di quanto può fumare, compri più di quanto lo soddisfa.Michele Serra
  • Consumiamo ogni giorno senza pensare, senza accorgerci che il consumo sta consumando noi e la sostanza del nostro desiderio. E’ una guerra silenziosa e la stiamo perdendo.Zygmunt Bauman
Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy