The Town: trama, recensione, scheda tecnica, cast e trailer film

Mario Ragone 16 Marzo 2020

Ecco di cosa parla il film The Town, diretto ed interpretato da Ben Affleck: trama, recensione, scheda tecnica, cast completo e trailer.

La pellicola action in questione vede protagonista della storia una banda di rapinatori guidati dalla figura di Doug MacRay.

Questi esegue le rapine su ordine di un boss della criminalità organizzata conosciuto come “il fiorista”. Un giorno, uno di questi furti viene commesso ai danni di una banca con ostaggio la direttrice della filiale, Claire.

Tra la ragazza e Doug nasce ben presto una relazione particolare che spingerà l’uomo a dover scegliere tra l’attività criminale e l’amore per Claire.

Il cast completo del film The Town conta su attori quali Ben Affleck (“Triple Frontier”), Jeremy Renner, Rebecca Hall, Jon Hamm, Blake Lively, Titus Welliver, Chris Cooper.

La chiave di lettura principale dell’opera filmica, che vede per la seconda volta alla regia Ben Affleck, è quella della scelta tra ciò che è giusto e ciò che non lo è. L’amore, nello specifico, pone il protagonista in una condizione di confusione circa la sua professione criminale. Il sentimento diventa dunque un elemento di cambiamento di rotta esistenziale.

Trama e recensione del film The Town, di Ben Affleck con Jeremy Renner e Blake Lively

Dopo aver esaminato cast completo e tematiche del secondo lavoro alla regia di Ben Affleck, passiamo ora all’analisi di trama e recensione del film The Town. La storia pone al centro dell’attenzione una banda di rapinatori capeggiati dalla figura di Doug MacRay.

Il protagonista, insieme ai suoi uomini, esegue le rapine su ordine di un boss nonchè esponente di rilievo della criminalità organizzata. Charlestown diventa, dunque, sfondo delle attività illecite di Doug e dei suoi, che un giorno puntano a svaligiare una banca. Durante la rapina, questi prendono in ostaggio la direttrice della filiale, Claire. Al termine del furto, la ragazza poi viene rilasciata anche se il ladro continua a pedinarla. MacRay, infatti, segue Claire per accertarsi che la donna non sappia nulla riguardo l’identità dei ladri da poter riferire alle autorità.

Tuttavia, quello che inizialmente sembra essere un comune interesse per tornaconto personale da parte di Doug, si trasforma col tempo in ben altro. La frequentazione con la donna sfocia per il protagonista in un sentimento autentico e dunque in una relazione. Tale rapporto spinge il criminale a riflettere seriamente sul ritirarsi dalla delinquenza, una scelta difficile ma necessaria per portare avanti il legame con Claire. Una decisione, questa, che tuttavia non vede d’accordo Jem, uno degli uomini di Doug, suo complice da tempo e fratello della sua ex compagna, Krista. Come se ciò non bastasse, entra in scena anche un poliziotto che è sulle tracce del protagonista fin dalla rapina in banca, ovvero l’agente dell’FBI Adam Frawley.

Finale secondo lavoro alla regia di Ben Affleck dopo “Gone Baby Gone”

Contrariato dalla volontà di Doug di abbandonare le rapine, il boss prende allora una decisione sovversiva. Quest ultimo, infatti, ricatta l’ormai ex ladro minacciando la vita della sua amata proprio come aveva fatto in passato con la madre del protagonista. Nel frattempo l’agente Frawley confessa a Claire la vera identità del suo fidanzato e di conseguenza i fatti legati al furto della filiale.

La scoperta di questa incredibile ed inaspettata notizia porta la donna a rompere con MacRay non potendo gestire il peso di una simile verità. Doug così ritorna alla suo vecchio ruolo, organizzando un nuovo colpo i cui dettagli però giungono all’attenzione delle autorità per mano di Krista. Un tradimento, questo, che porta l’FBI ad un faccia a faccia con la banda di MacRay. La sparatoria che ne consegue porta all’uccisione di Jem (che preferisce la morte alla prigione), ed alla fuga di Doug. Il protagonista, però, prima di lasciare la città si mette sulle tracce del boss per eliminare lui ed i suoi sottoposti. Fatto ciò poi MacRay telefona a Claire per comunicarle la sua intenzione di allontanarsi da Charlestown.

L’epilogo della pellicola di Affleck (le cui rapine violente del film sono state imitate anche nella realtà mettendo in atto reati veri e propri) vede Doug raggiungere la cittadina di Tangerine in Florida dove ricomincia una nuova vita. La scena conclusiva mostra poi la ragazza rinvenire il bottino che MacRay aveva seppellito nel suo giardino. Claire usa il denaro per creare una pista di pattinaggio intitolata in memoria della madre del protagonista.

Scheda tecnica del film The Town e trailer ufficiale HD

Scheda tecnica
Una banda di rapinatori capeggiata da un certo Doug MacRay si appresta ad eseguire un furto in una banca commissionato dal boss locale. La rapina vede il coinvolgimento di un ostaggio, la direttrice della filiale, con la quale il protagonista intraprende una relazione...
TitoloThe Town
Durata125'
Genereazione
CastBen Affleck, Jeremy Renner, Rebecca Hall, Jon Hamm, Blake Lively, Titus Welliver, Chris Cooper
RegiaBen Affleck
Anno di prod.2010
Scheda tecnica
Una banda di rapinatori capeggiata da un certo Doug MacRay si appresta ad eseguire un furto in una banca commissionato dal boss locale. La rapina vede il coinvolgimento di un ostaggio, la direttrice della filiale, con la quale il protagonista intraprende una relazione...
TitoloThe Town
Durata125'
Genereazione
CastBen Affleck, Jeremy Renner, Rebecca Hall, Jon Hamm, Blake Lively, Titus Welliver, Chris Cooper
RegiaBen Affleck
Anno di prod.2010
© Riproduzione Riservata
avatar Mario Ragone Sono Mario Ragone, redattore web con formazione in Comunicazione Audiovisiva e Mediale. Ho grande passione per il Social Marketing e l'informazione a 360°. Mi occupo, infatti, di argomenti di vario tipo che spaziano dalla Cultura come Cinema e Televisione all'Economia, dalla Medicina allo Sport fino al mondo di motori. Penso che avere un'idea su molteplici tematiche della nostra vita, ci permette di passare dall'una all'altra con grande versatilità mentale, una condizione questa che rende una persona libera nell'esprimersi, senza farsi fuorviare o condizionare. Capacità critica di discernimento ed autonomia di pensiero sono per me gli unici due elementi che ci rendono realmente liberi dalla schiavitù dell'ignoranza. Approfondisco le mie rubriche con intervento di esperti e professionisti del settore di cui scrivo. Leggi tutto