Giornata mondiale del marittimo: frasi e citazioni famose

Carolina Campanile 25 Giugno 2020

Il 25 giugno, quando si celebra la Giornata mondiale del marittimo, frasi, citazioni, aforismi e immagini servono per far capire le origini e il significato del World Maritime Day.

Esprimiamo il nostro ringraziamento alla categoria di tutta la gente di mare, persone di straordinario sacrificio. Persone che devono essere per necessità autosufficienti e professionalmente multi-qualificati ed esposti alla ridotta vita familiare privata. Così l’IMO dedica una giornata intera al lavoro marittimo e al personale che, quotidianamente, trasporta merci e persone. Si tratta di un’occasione per celebrare questo mestiere sempre meno considerato, soprattutto in Italia. E per informare l’opinione pubblica sull’importanza dei rischi che queste persone affrontano e sullo stress al quale sono sottoposti. L’IMO riconosce inoltre immensa gratitudine per questo settore che nel mondo movimenta il 90% delle merci. Ed è di fondamentale contributo per il commercio internazionale via mare, per l’economia mondiale e la società civile.

Scopri ora le origini e il significato della Giornata mondiale del marittimo del 25 giugno, e le migliori frasi e citazioni da condividere per il World Maritime Day.

Origini della Giornata mondiale del marittimo: perché si celebra il giorno 25 giugno nel mondo

La Giornata mondiale del marittimo è istituita nel 2010, ogni anno il 25 giugno si celebra la Giornata mondiale del marittimo. Essa nasce con la Risoluzione n°19, adottata durante la Conferenza diplomatica svoltasi a Manila, nelle Filippine, dal 21 al 25 giugno 2010. A dichiararla fu l’International Maritime Organization, conosciuta come IMO. In questo modo si è voluto, e si vuole, ringraziare la gente di mare.

Provenienti da tutti i Paesi del mondo, essi contribuiscono in modo incisivo nell’economia mondiale. Tale ringraziamento è espresso anche nella Lettera al marittimo dell’11 febbraio 2011, diffusa dal Segretario generale dell’IMO e dedicata a fenomeno della pirateria. Nella lettera si sottolineava l’importanza di queste persone e dei loro interventi in diversi contesti. Un modo, insomma, per celebrare la persona in rapporto al suo lavoro. Troppo spesso questi lavoratori vengono messi ai margini, perché di loro si conosce poco e in linea generale non si crede ricoprano un ruolo fondamentale.

Nasce così la Giornata mondiale dei lavoratori marittimi. Per portare alla ribalta oltre un milione e mezzo di marinai, spesso invisibili nel loro sacrificio in prima linea, lontani dalle loro case e dai loro affetti. Queste le parole del Direttore dell’IMO in occasione del primo World Maritime Day. Ogni anno la ricorrenza ha un tema principale scelto dalla stessa IMO. In generale si tratta di un’occasione per celebrare, sì, queste persone. Ma anche per mettere in risalto tutte le problematiche e carenze a cui fanno quotidianamente fronte. Due sono gli hashtag dedicati alla ricorrenza e diffusi sempre dall’IMO.  #SupportSeafarersWellbeing è utilizzato dalle compagnie di navigazione e dagli operatori del settore. L’intento è mostrare l’ambiente lavorativo e come affrontano eventuali problemi, inclusi quelli di salute. #GooDayatSea è invece utilizzato per coinvolgere il pubblico e augurare a tutti i marinai una buona giornata di navigazione.

World Maritime Day: storia e significato di questa data

Come detto la Giornata mondiale del marittimo sin dalle origini vuole rendere omaggio a tutti colori che lavorano in mare. Ma anche soffermare l’attenzione sui problemi da affrontano quotidianamente. E non solo: è anche un’occasione per parlare ancora degli oceani, e del loro eccessivo inquinamento.

Ma chi è il marittimo? Sono tutti coloro che compongono l’equipaggio di: navi, traghetti, petroliere,  gasiere, rimorchiatori, pescherecci. Ma anche piattaforme offshore, navi militari e coloro che operano nei porti. In  tutto il mondo si contano oltre 1,5 milioni di persone impegnate in mare, di cui oltre 30 mila in Italia. Tra i lavori che svolgono vi è anche l’accoglienza ai numerosi migranti che arrivano in Europa in cerca di rifugio. Migliaia di persone che affrontano il cosiddetto viaggio della speranza. Al loro fianco vi sono tutti quei marittimi che, grazie al loro lavoro, salvano quotidianamente numerosi vite.

Così risulta importante nella Giornata mondiale del marittimo dedicare un pensiero a quei lavoratori marittimi, del mare, quei marinai coraggiosi, uomini e donne di tutti gli angoli del mondo. Che affrontano pericoli e condizioni di lavoro difficili per operare su navi complesse e altamente tecnologiche.

E dai quali tutti noi dipendiamo. – questo il messaggio del Segretario ONU. Secondo i dati di Eurostat quella marittima è considerata la professione a maggior rischio infortunistico. L’incidenza di infortuni e l’esposizione a rischi è infatti superiore di 2,4 volte alla media.

I lavoratori sono soggetti a situazioni stressanti e faticose, esposti a rumore, vibrazioni, amianto, radiazioni e agenti chimici. Tutelare la salute dei lavoratori marittimi e rendere la navigazioni sicura rappresenta, quindi, un dovere innanzitutto morale. Il motto è seafarers’ wellbeing, proprio per mettere focalizzarsi sulla salute del personale e il benessere nell’ambiente lavorativo. Forti dalle esperienze passate faremo di tutto per ottenere il miglioramento delle condizioni di lavoro di queste persone. 

Citazioni per la Giornata mondiale del marittimo: frasi e aforismi

Le migliori frasi per la Giornata mondiale del marittimo del 25 giugno, citazioni famose e aforismi da condividere per il World Maritime Day.

  • Un marinaio non è definito da quanti mari ha navigato ma da quante tempeste ha superato. – Anonimo
  • Il loro destino è sempre insoddisfatto, perché pensa che, sull’altra riva, sempre più lontano, debba trovarsi quello che cerca. – Bernard Moitessier
  • I marinai hanno le facce piene di mare, di sole, di vento e burrasca. Hanno facce che sanno di pazienza e abitudine ad aspettare qualcosa che dovrebbe arrivare (dall’orizzonte o dal fondo del mare) e poi non sempre arriva. Facce che dipendono dalle bussole, dai barometri e dal lungo giro delle stagioni. Hanno facce antiche. – Fabrizio Caramagna
  • La musica del mare termina sulla riva o nel cuore dell’uomo che ascolta? – Khalil Gibran
  • Non c’è niente di misterioso per un marinaio se non il mare stesso, che è padrone della sua esistenza e imperscrutabile come il destino. – Joseph Conrad
  • Nella linea dove si congiungono cielo e mare, l’uno dice all’altro di deviare dal suo cammino, ma nessuno lo fa e così si forma l’orizzonte. – Lorenzo Olivan
  • Anche per chi ha passato tutta la vita in mare c’è un’età in cui si sbarca. – Italo Calvino
  • Chiedilo ai marinai, il senso di un ritorno. – Lioeles on Twitter
Evento del giorno: Giornata mondiale del marittimo
La Giornata vuole mettere in risalto l'importanza del ruolo svolto dai marittimi che, attenzione, non comprendono solo i marinai ma una moltitudine di figure. Allo stesso tempo vuole sensibilizzare l'opinione pubblica sui rischi che questi corrono e sull'enorme quantità di stress alla quale sono quotidianamente sottoposti.
Nome EventoGiornata mondiale del marittimo
Data istituzione25/06/2010
Data ricorrenza25/06/2020
Origine e significatoNasce per volere dell'International Maritime Organization
ScopoCelebrare il lavoro dei marittimi ed educare il pubblico sui problemi che devono affrontare
Evento del giorno: Giornata mondiale del marittimo
La Giornata vuole mettere in risalto l'importanza del ruolo svolto dai marittimi che, attenzione, non comprendono solo i marinai ma una moltitudine di figure. Allo stesso tempo vuole sensibilizzare l'opinione pubblica sui rischi che questi corrono e sull'enorme quantità di stress alla quale sono quotidianamente sottoposti.
Nome EventoGiornata mondiale del marittimo
Data istituzione25/06/2010
Data ricorrenza25/06/2020
Origine e significatoNasce per volere dell'International Maritime Organization
ScopoCelebrare il lavoro dei marittimi ed educare il pubblico sui problemi che devono affrontare
© Riproduzione Riservata
avatar Carolina Campanile Diplomata in Scienze del Turismo, sono iscritta alla Facoltà di Lettere Moderne alla Federico II. La passione per la scrittura nasce sin da piccola, quando nella mia stanzetta inventavo fiabe che ancora oggi custodisco gelosamente. Appassionata di letteratura e di arte, con gli anni ho iniziato ad interessarmi anche a ciò che è successo e succede nel mondo. Sensibile ai problemi che il pianeta (e l'uomo) affronta quotidianamente, per ControCampus scrivo prettamente per la rubrica Giornate e festività. L'idea nasce dalla volontà di raccogliere tutte le ricorrenze il cui obiettivo è sensibilizzare gli animi. Gli articoli trattano vari temi, dal problema dell'inquinamento alle malattie per le quali non ancora esiste una cura specifica. In passato ho scritto per la rubrica Il Personaggio e Frasi, dove ogni tanto mi ritroverete. Leggi tutto