Giornata mondiale degli UFO: frasi sugli extraterrestri

Carolina Campanile 2 Luglio 2020

Il 2 luglio, quando si festeggia la Giornata mondiale degli UFO, frasi sugli extraterrestri, citazioni, aforismi e foto servono a far capire le origini e il significato della ricorrenza.

Oggigiorno c’è ancora chi si occupa di catalogare testimonianze di oggetti insoliti visti nel cielo. In Italia, ad esempio, c’è il Cisu (Centro italiano studi ufologici) con sede a Torino. La nostra missione riguarda due ambiti – spiega il Direttore. Il fenomeno e quindi le testimonianze delle persone che raccontano di aver visto qualcosa di insolito. E il mito, cioè le narrazioni che si creano intorno a loro. Il numero di persone che ogni anno afferma di aver visto queste astronavi extraterrestri è molto elevato. C’è da dire, però, che la maggior parte si tratta di persone in ceca di celebrità. Dai dati del Cisu, inoltre, sappiamo che più del 90% delle segnalazioni trovano una spiegazione. Segnaliamo ad esempio il fenomeno avvenuto in Arizona nel marzo 1997. Si tratta per lo più di fenomeno naturali, come palloni sonda. Sono veramente pochi i casi privi di una spiegazione evidente.

Sebbene non festeggiata da gran parte degli scienziati, il 2 luglio il mondo celebra il World UFO Day, la Giornata degli UFO. Gli organizzatori spiegano sul loro sito ufficiale le motivazioni di questa ricorrenza. Prima fra tutte è sensibilizzare l’opinione pubblica sull’indubbia esistenza di creature intelligenti provenienti dallo spazio profondo. Altro obiettivo è incoraggiare e convincere i governi che ancora non l’hanno fatto, ad aprire i loro archivi. E a rivelare quindi tutta la verità sugli incontri ravvicinati. Uno dei governi che è ancora saldo nel mantenere il segreto militare di migliaia di faldoni conservati dall’esercito è Washington.

Scopri ora le origini e il significato della Giornata mondiale degli UFO del 2 luglio, e le migliori frasi sugli extraterrestri e citazioni famose da condividere in occasione della ricorrenza.

Origini Giornata mondiale degli UFO: perché si celebra il giorno 2 luglio il World UFO Day

Ogni anno il 2 luglio si celebra la Giornata mondiale degli UFO. La data non è scelta a caso, ma è volta a commemorare un incidente. Il 2 luglio 1947, infatti, avvenne lo schianto a suolo di un pallone sonda della United States Air Force. La vicenda è anche conosciuta come incidente di Roswell, cittadina del New Mexico nota quasi esclusivamente per questo episodio. Quest’ultimo divenne famoso perché, secondo le notizie diffuse dai giornali e ancora oggi sostenute, si dice fosse di una navicella spaziale. Si tratta del più famoso, discusso e misterioso crash della storia moderna, conosciuto come crash ufo. L’iniziativa di festeggiare la Giornata mondiale degli Oggetti Volanti non Identificati nasce nel 2001. E la si deve ad Haktan Akdogan del Sirius Space Research Center della Turchia. Inizialmente l’obiettivo era incoraggiare i governi a rendere pubblici i dati riguardo questi oggetti non identificati.

Molti festeggiano invece questa ricorrenza il 24 giugno, in occasione del primo famoso avvistamento. Avvenuto nello stesso anno, a vederli fu il pilota Kenneth A. Arnold in volo intorno a Mount Rainer. La comunità ufologica è molto complessa, e si divide in religiosa e scientifica. Questi due campi si influenzano a vicenda, rendendo l’argomento ancora più interessante. Lo studio di tutto ciò che riguarda questi oggetti nasce da un movimento. Quest’ultimo, sebbene gli iniziali problemi con la scienza, è riuscito ad entrare in contatto con gli scienziati. Dal 1947 numerosi scienziati e civili si sono interessati al fenomeno, e dal loro impegno sono nati alcuni importanti lavori. Ricordiamo ad esempio il Progetto Blue Book della Usaf. Da sottolineare che non tutti gli ufologi sono convinti che dietro questi avvistamenti ci siano degli alieni. Quest’ultima è semplicemente una teoria che ha influenzato l’immaginario collettivo dal XX secolo, complice il grande schermo.

World UFO Day: storia e significato di questa data nel mondo

La Giornata mondiale degli UFO vuole essere, per tutti noi, un’occasione per fermarci a riflettere sulla possibilità che ci siano altre forme di vita nell’Universo. Ci sono diverse ragioni per le quali questo giorno ha trovato la sua strada nel mondo. – affermano i creatori. Uno dei primi e più importanti motivi è quello di aumentare la consapevolezza sull’esistenza di questi oggetti e di esseri intelligenti nello spazio. Chiamato anche navicella spaziale, U F O è l’acronimo di Unidentified/Unknown Flying Object. Tradotto in italiano significa oggetto volante non identificato. Con tale termine si indica, generalmente, ogni fenomeno aereo le cui cause non sono facilmente od immediatamente individuate. Il termine è coniato per la prima volta nel 1952 dalla United States Air Force. Oggi molti ricercatori preferiscono utilizzare il termine Unidentified Aerial Phenomenon, ossia fenomeno aereo non identificato. Questo per evitare la confusione o eventuali associazioni speculative riguardo il fenomeno.

Nell’immaginario collettivo di oggi il termine indica, come detto, le navicelle aliene. Parliamo quindi di un mito, attorno al quale ruotano numerose discussioni. Dal 1947 in poi le segnalazioni sono aumentate notevolmente, dando origine al termine popolare disco volante. Il fenomeno nasce nel periodo della Guerra Fredda, cosa che magari ha influenzato molto la popolazione americana che già temeva il nemico. Ad influenzare ancor di più erano i film fantascientifici. Questi ultimi, infatti, presentavano gli alieni come temibili creature che volevano invadere il nostro pianeta. Gli avvistamenti possono avvenire in due modi. Il primo riguarda le semplici segnalazioni di OVNI, che si dividono in radar se vi è una prova oggettiva, e visivo se invece è soggettiva. Il secondo riguarda i presunti avvistamenti o incontri ravvicinati. Questi possono essere di primo, secondo e terzo tipo, che corrispondono rispettivamente ad: avvistamenti in cielo; distanza ravvicinata; contatto diretto con gli occupanti dell’astronave.

Citazioni per la Giornata mondiale degli UFO: frasi sugli extraterrestri

Le migliori frasi per la Giornata mondiale degli UFO del 2 luglio, citazioni sugli extraterrestri e aforismi da condividere in occasione della ricorrenza.

  • Gli extraterrestri? Certo che ci credo, sarebbe noioso di immaginare di essere soli nell’Universo. – Denis Villeneuve
  • Esistono due possibilità: o siamo soli nell’Universo o non lo siamo. Entrambe sono ugualmente terrificanti. – Arthur Charles Clarke
  • Eravamo effettivamente in possesso di un disco volante, era stato trovato in un ranch a nord di Roswell. L’informazione fu data a me e al comandante, il colonnello Blanchard. La copertura fu orchestrata molto bene e velocemente da Washington attraverso vari canali. Dovevamo dire che era tutto falso, e che era solo un pallone meteorologico. – Walter Haut, ufficiale alle pubbliche relazioni della base aerea militare di Roswell
  • I dischi volanti? La gente ha indiscutibilmente visto qualcosa. – Albert Einstein
  • Forse gli alieni esistono e ci osservano da millenni come fa un etologo che non vuole disturbare gli animali che studia. – Marco Ciardi
  • Gli alieni esistono? La risposta a questa domanda ci tormenta da almeno mezzo secolo, con film, libri e serie tv come X-Files, che sui dischi volanti, gli “omini verdi”, l’incidente di Roswell e le tecnologie conservate nell’Area 51 ci hanno costruito un impero, anche economico. Ma la risposta tarda ad arrivare.Dario Marchetti
  • Dì alla gente che lo strato di ozono si sta esaurendo, che le foreste vengono abbattute, che i deserti stanno avanzando. Che l’effetto serra aumenterà il livello del mare di 2 metri, che la sovrappopolazione ci sta soffocando. Che l’inquinamento ci sta uccidendo, che la guerra nucleare potrebbe distruggerci. E sbadiglieranno e si coricheranno per un comodo pisolino. Ma dì loro che i marziani stanno atterrando e urleranno e scapperanno. – Isaac Asimov
Evento del giorno: Giornata mondiale degli UFO
Navicelle spaziali, dischi volanti, UFO...l'immaginario comune ci suggerisce un'unica cosa: la presenza di vite extraterrestri, i cosiddetti alieni o marziani. L'ufologia, e gli ufologi, si dividono in due. Non è quindi possibile avere una risposta precisa e definitiva in materia. Così nasce la Giornata mondiale, il cui scopo è convincere i governi, e in particolare Washington, a diffondere tutto ciò che stanno riguardo questi eventi. La speranza è quella di ottenere, finalmente, una risposta a questo grande mistero.
Nome EventoGiornata mondiale degli UFO
Data istituzione02/07/2001
Data ricorrenza02/07/2020
Origine e significatoLa giornata nasce in seguito all'incidente Roswell
ScopoConvincere i governi a diffondere le informazioni militari riguardanti gli avvistamenti UFO
Evento del giorno: Giornata mondiale degli UFO
Navicelle spaziali, dischi volanti, UFO...l'immaginario comune ci suggerisce un'unica cosa: la presenza di vite extraterrestri, i cosiddetti alieni o marziani. L'ufologia, e gli ufologi, si dividono in due. Non è quindi possibile avere una risposta precisa e definitiva in materia. Così nasce la Giornata mondiale, il cui scopo è convincere i governi, e in particolare Washington, a diffondere tutto ciò che stanno riguardo questi eventi. La speranza è quella di ottenere, finalmente, una risposta a questo grande mistero.
Nome EventoGiornata mondiale degli UFO
Data istituzione02/07/2001
Data ricorrenza02/07/2020
Origine e significatoLa giornata nasce in seguito all'incidente Roswell
ScopoConvincere i governi a diffondere le informazioni militari riguardanti gli avvistamenti UFO
© Riproduzione Riservata
avatar Carolina Campanile Diplomata in Scienze del Turismo, sono iscritta alla Facoltà di Lettere Moderne alla Federico II. La passione per la scrittura nasce sin da piccola, quando nella mia stanzetta inventavo fiabe che ancora oggi custodisco gelosamente. Appassionata di letteratura e di arte, con gli anni ho iniziato ad interessarmi anche a ciò che è successo e succede nel mondo. Sensibile ai problemi che il pianeta (e l'uomo) affronta quotidianamente, per ControCampus scrivo prettamente per la rubrica Giornate e festività. L'idea nasce dalla volontà di raccogliere tutte le ricorrenze il cui obiettivo è sensibilizzare gli animi. Gli articoli trattano vari temi, dal problema dell'inquinamento alle malattie per le quali non ancora esiste una cura specifica. In passato ho scritto per la rubrica Il Personaggio e Frasi, dove ogni tanto mi ritroverete. Leggi tutto