Giornata mondiale del cioccolato: frasi e citazioni famose

Carolina Campanile 7 Luglio 2020

Il giorno 7 luglio, quando si celebra la Giornata mondiale del cioccolato, frasi, citazioni, aforismi ed immagini servono per capire le origini e il significato del Chocoday.

Diffuso in quasi tutto il mondo sin dai tempi antichi, oggi il cacao rappresenta un business da capogiro. Oltre 10 miliardi l’anno per le grandi industrie come la Ferrero. E per apprezzare le sue proprietà benefiche, è stata istituita la Giornata mondiale del cioccolato. Che il cacao fosse un alimento pregiato, si sapeva già ai tempi degli aztechi, che lo utilizzavano come medicina per curare alcuni disturbi dello stomaco.

Oggi sappiamo inoltre che i suoi nutrienti favoriscono la formazione di batteri buoni all’interno dell’organismo. Analgesico naturale, favorisce la concentrazione e la memoria. Grazie alla presenza, seppur minima, di caffeina, esso è un’enorme fonte di energia. Un solo cioccolatino fornirebbe l’energia necessaria per percorrere fino a 150 metri. Ma attenzione a non abusarne e diventarne dipendenti! L’avvelenamento da cioccolato è una reazione dell’organismo se sottoposto a dosi eccessive. Conosciuto come il cibo capace di migliorare l’umore, non poteva che avere una giornata tutta per lui: nasce così il Chocoday, festeggiato in tutto il mondo da grandi e piccini.

Scopri ora le origini e il significato della Giornata mondiale del cioccolato del 7 luglio, e le migliori frasi e citazioni famose da condividere in occasione del Chocoday.

Origini Giornata mondiale del cioccolato: perché il Chocoday, giorno più dolce, si celebra il 7 luglio

Ogni anno il 7 luglio si celebra la Giornata mondiale del cioccolato. La data non è scelta a caso: il 7 luglio 1847 Joseph Fry inventa le tavolette unendo cacao e burro di cacao. Prima dell’invenzione di queste ultime era possibile gustare questo alimento solo in orma liquida, come bevanda. Dal fondente all’aromatizzato, oggi ne esistono davvero numerose varianti.

Tra queste troviamo anche quello vegan, quello biologico e quello senza glutine, per permettere veramente a tutti di poterlo gustare. Considerato uno degli alimenti più amati al mondo, secondo una statistica ogni persona ne consuma 4kg all’anno. La stessa rivela che gli italiani preferiscono quello fondente, con un acquisto che batte di oltre il 40% le altre varianti. Alla sua bontà si aggiungono poi i numerosi benefici che esso apporta alla persona. Contiene infatti notevoli valori antiossidanti che migliorano il sistema immunitario.

Secondo i risultati di vari studi clinici pubblicati negli ultimi anni, il consumo di cacao produce effetti positivi anche per la pressione sanguigna. Ma la Giornata del cioccolato ci ricorda anche che è meglio non abusarne. Ogni 100 grammi di cioccolato contengono infatti anche 500 calorie e 33 grammi di grassi. A tal proposito si consiglia di non superare i 20 grammi al giorno. Bisogna poi fare attenzione alla tipologia, perché per fare bene una barretta deve contenere almeno il 60-70% di cacao.

Quindi quello bianco e quello al latte non contengono queste proprietà benefiche. Queste ultime, inoltre, si perdono quando il cacao è appunto accompagnato al latte. Ma come in tutte le cose c’è il rovescio della medaglia. Con la crescita delle industrie e delle vendite, sono iniziati anche gli abusi e le violazioni dei diritti umani. Numerose piantagioni africane sono curate da compagnie occidentali che si servono del lavoro minorile, sfruttando oltre 2 milioni di bambini.

Chocoday: storia e significato di questa data nel mondo

Ma qual è la storia di uno degli alimenti più amati nel mondo? La Giornata internazionale del cioccolato è utile anche per ricordarci le origini di questo famosissimo alimento. Le prime testimonianze del suo utilizzo risalgono alla civiltà Olmeca. Nel 600 d.C. i Maya creano la prima piantagione di cacao in quello che oggi è lo Yucatan. Chiamata xocoatl, è molto probabile che da essa derivi il nome attuale.

Anni dopo i conquistatori spagnoli invadono la penisola dello Yucatan, scoprendo il valore dei frutti di cacao. Questi inizialmente era utilizzati dagli indigeni esclusivamente per commercio e per produrre qualche bevanda. La sua iniziale ricetta comprendeva anche mais e peperoncino. Il cacao era considerato cibo paradisiaco, donato agli umani dal serpente divino Kukulkan. Inoltre gli aztechi usavano le fave di cacao come moneta, e le donavano ai soldati come ricompensa per i successi nelle battaglie. Tuttavia la bevande era presente alla feste regali e nei rituali tradizionali.

Poi con la composizione a base di semi di cacao e zucchero, la bevanda azteca sbarca in Europa nel XVI secolo. Il 30 luglio 1503 gli aztechi offrono a Cristoforo Colombo la loro moneta, che come abbiamo visto erano le fave di cacao. Il primo viaggio transatlantico risale al 1519, quando Hernán Cortés visita la corte di Moctezuma a Tenochtitlan.

Presto l’alimento divenne popolare nella corte spagnola, e non vi era nessuna famiglia aristocratica che non ne possedesse. Anni dopo, nel 1727, Nicholas Sanders aggiunge del latte al cacao, creando così la cioccolata al latte. La domanda cresce al punto che nel 1765 si apre la prima fabbrica, nel Massachusetts. Infine nel 1847 l’inglese Joseph Fry scoprì che unendo al cacao macinato dello zucchero e burro di cacao, si otteneva una pasta modellabile. Nasce così la prima tavoletta di cioccolato, commercializzata dall’azienda Fry & Sons.

Citazioni per la Giornata mondiale del cioccolato: frasi e aforismi

Le migliori frasi per la Giornata mondiale del cioccolato del 7 luglio, citazioni famose sul cacao e aforismi per il Chocoday.

  • L’estasi è trovare un secondo strato di cioccolatini sotto il primo. – Anonimo
  • Cos’altro puoi rammentare di un gran cioccolato, se non il desiderio esplosivo, seducente, dirompente di assaggiarne ancora, e ancora, e ancora? – Raymond Hammer
  • Ridere è la miglior medicina. A meno che tu non abbia della Nutella in credenza. In quel caso la Nutella è la miglior medicina. – david_isayblog on Twitter
  • Ho perso la testa un giorno solo, per dei quadretti neri incrostati di nocciole, per un Rocher ripieno d’aroma d’arancio, per delle barrette di cioccolata alle mandorle e al pistacchio. – Sonia Rykiel 
  • E’ un antidepressivo, ed è dunque l’ideale quando si comincia ad aumentare di peso. – Jason Love
  • Cioccolata! Questa è davvero una parola che evoca estasi indescrivibili. Esiste uomo, donna o bambino che non l’abbia desiderato, che non l’abbia divorato e che, un attimo dopo, non abbia sognato di divorarne ancora? – Elaine Gonzales
  • Si è dimostrato che se preparato con cura è un alimento sano e piacevole, che è nutriente, facilmente digeribile. E che non presenta, per la bellezza, gli stessi inconvenienti che si rimproverano al caffè. Anzi, vi pone riparo. Inoltre è adattissimo alle persone che compiono grandi sforzi intellettuali, ai predicatori, agli avvocati e soprattutto ai viaggiatori. – Anthelme Brillat- Savarin
Evento del giorno: Giornata mondiale del cioccolato
Il Chocoday nasce per celebrare l'alimento più amato al mondo. Il giorno ricorda la data in cui approdò per la prima volta sulle tavole europee come bevanda, ma anche il giorno in cui Joseph Fry inventa la prima barretta al cioccolato. Le origini di questo alimento sono molto antiche, e partono dalle piantagioni di cacao dello Yucatan, esattamente nel 600 d.C.
Nome EventoGiornata mondiale del cioccolato
Data istituzione07/07/1947
Data ricorrenza07/07/2020
Origine e significatoLa data ricorda la nascita della prima barretta di cioccolato, ma anche la prima volta che il cacao arriva in Europa sotto forma di bevanda
ScopoDedicare una giornata all'alimento più amato da grandi e piccini
Evento del giorno: Giornata mondiale del cioccolato
Il Chocoday nasce per celebrare l'alimento più amato al mondo. Il giorno ricorda la data in cui approdò per la prima volta sulle tavole europee come bevanda, ma anche il giorno in cui Joseph Fry inventa la prima barretta al cioccolato. Le origini di questo alimento sono molto antiche, e partono dalle piantagioni di cacao dello Yucatan, esattamente nel 600 d.C.
Nome EventoGiornata mondiale del cioccolato
Data istituzione07/07/1947
Data ricorrenza07/07/2020
Origine e significatoLa data ricorda la nascita della prima barretta di cioccolato, ma anche la prima volta che il cacao arriva in Europa sotto forma di bevanda
ScopoDedicare una giornata all'alimento più amato da grandi e piccini
© Riproduzione Riservata
avatar Carolina Campanile Diplomata in Scienze del Turismo, sono iscritta alla Facoltà di Lettere Moderne alla Federico II. La passione per la scrittura nasce sin da piccola, quando nella mia stanzetta inventavo fiabe che ancora oggi custodisco gelosamente. Appassionata di letteratura e di arte, con gli anni ho iniziato ad interessarmi anche a ciò che è successo e succede nel mondo. Sensibile ai problemi che il pianeta (e l'uomo) affronta quotidianamente, per ControCampus scrivo prettamente per la rubrica Giornate e festività. L'idea nasce dalla volontà di raccogliere tutte le ricorrenze il cui obiettivo è sensibilizzare gli animi. Gli articoli trattano vari temi, dal problema dell'inquinamento alle malattie per le quali non ancora esiste una cura specifica. In passato ho scritto per la rubrica Il Personaggio e Frasi, dove ogni tanto mi ritroverete. Leggi tutto