Giornata internazionale per accesso universale alle informazioni

Carolina Campanile 28 Settembre 2020

Il giorno 28 settembre, quando si celebra la Giornata internazionale per l'accesso universale alle informazioni, frasi, citazioni, aforismi e immagini servono per far capire le origini e il significato dell'International day for universal access to information.

 

Con oltre 200 membri tra organizzazioni e gruppi civili, a livello mondiale il FOIA è la più grande campagna sul tema della corretta diffusione delle informazioni. Tutti i membri hanno il compito di promuovere lo scambio di conoscenze ed esperienze, e di organizzare iniziative internazionali per migliorare la libertà degli standard informativi. Ogni anno, in occasione del 28 settembre, sono organizzati numerosi eventi tra conferenze e premiazioni. Tutti gli eventi sono ovviamente incentrati sul tema, con lo scopo di far acquisire una consapevolezza. La consapevolezza di quanto sia importante questo diritto, fondamentale per il buon funzionamento della democrazia ma troppe volte sottovalutato. Perché non solo abbiamo bisogno di conoscere, ma ne abbiamo anche il diritto. E mentre tutto il mondo festeggia la ricorrenza, l’Italia resta una delle poche democrazie a non riconoscerlo ancora. Vi è sì una legge, ma i comportamenti scorretti persistono e restano impuniti.

Scopri ora le origini e il significato della Giornata internazionale per l’accesso universale alle informazioni, e le più belle frasi da condividere il 28 settembre in occasione dell’International day for universal access to information. 

Origini Giornata internazionale per l’accesso universale alle informazioni e significato evento

Il 17 novembre del 2015 la Conferenza generale dell’UNESCO adotta la Risoluzione 38 C/ 70. Con quest’ultima si istituiva, per il 28 settembre di ogni anno, la Giornata internazionale per l’accesso universale alle informazioni. Si tratta di una giornata mondiale di consapevolezza, celebrata a livello mondiale a partire dal 28 settembre 2019. Riconosciuto sin da 2002, il diritto alla conoscenza ha poi trovato sviluppo grazie all’International day for universal access to information (IDUAI). Tale decisione fu presa il 28 settembre 2002, durante una conferenza sul tema tenutasi a Sofia, in Bulgaria. La ricorrenza deve molto ai sostenitori dei diritti civili internazionali, che a partire dal 2012 si sono impegnati per la sua istituzionalizzazione. La Risoluzione dell’UNESCO, circa la creazione della Giornata internazionale per l’accesso universale alle informazioni, è stata poi sollecitata dai movimenti civili africani. Questi ultimi richiedevano una maggior trasparenza nelle informazioni.

Nella sola Unione africana sono 17 gli Stati membri che hanno adottato leggi nazionali sul diritto all’informazione. Un numero decisamente basso per un diritti così importante. Così gruppi come Open Government Partnership sperano che il riconoscimento di tale diritto generi una discussione a livello nazionale. Ci si augura inoltre che le leggi sul tema siano in linea con gli standard e gli obblighi internazionali. Purtroppo la realtà è che in molti stati, come ad esempio lo Zimbabwe, pur essendoci le leggi, la strada da fare per avere una forma di governo migliore è ancora lunga. A rivelarcelo è lo stesso MISA Zimbabwe, un gruppo per i diritti civili, che ha criticato la scarsa trasparenza. Mentre lo Zimbabwe è uno dei primi Paesi africani ad adottare una legge sul tema, la stessa è ben lontana dall’effettiva realizzazione. E purtroppo parliamo di una realtà presente in molti Paesi, non solo africani.

International day for universal access to information: storia

L’International day for universal access to information o Giornata internazionale per l’accesso universale alle informazioni, assume un significato importante anche perché è connesso con la nuova Agenda per lo Sviluppo 2030. In particolar modo con l’obiettivo sullo Sviluppo Sostenibile (SDG) 16.10, il quale prevede di garantire l’accesso pubblico alle informazioni a tutela delle libertà fondamentali. Questo passaggio, questa trasparenza, sono anche al centro dei temi delle Nazioni Unite sulla società dell’informazione (WSIS). Quest’ultima intende sviluppare una società della conoscenza inclusiva, riconosciuta tra i quattro princìpi nel modello ROAM UNESCO. Tale modello sull’universalità digitale è collegato con il diritto di cercare e ricevere informazioni. Che, ci teniamo a sottolineare, è parte integrante dei diritti dell’uomo alla libertà di espressione. Esso è protetto dall’articolo 19 della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo, e dall’articolo 19 del Patto internazionale sui diritti civili e politici. Tra i membri della ricorrenza troviamo Paesi dall’Albania all’Ungheria, dal Messico agli Stati Uniti d’America.

Chi non troviamo, invece, è la nostra terra: l’Italia. Nasce così la Freedom of Information Act (FOIA), una campagna per ricordare quanto l’attuazione di una legge in materia sia urgente oltre che indispensabile. Alla campagna hanno aderito oltre 30 associazioni, che hanno stilato quelli che si ritengono essere i dieci punti irrinunciabili per una vera legge per il Diritto all’informazione in Italia. I governi hanno il diritto di pubblicare e condividere con i cittadini tutte le decisioni prese. Così come noi cittadini abbiamo il diritto di utilizzare tali informazioni per garantire tutti i nostri diritti, affinché siano rispettati e tutelati. Con FOIA si sono ottenuti buoni risultati, ora non resta che rendere concreti questi diritti. Che la Giornata internazionale per l’accesso universale alle informazioni sia l’occasione giusta per far sentire la nostra voce e far valere i nostri diritti.

Citazioni Giornata per l’accesso universale alle informazioni: frasi

Le migliori frasi per la Giornata internazionale per l’accesso universale alle informazioni del 28 settembre, citazioni sui diritti e aforismi da condividere per l’International day for universal access to information.

  • Se non ti mobiliti per difendere i diritti di qualcuno che in quel momento ne è privato, quando poi intaccheranno i tuoi, nessuno si muoverà per te. E ti ritroverai solo. – Dal film Milk
  • Io non sono interessato a raccogliere briciole di compassione gettati dal tavolo di qualcuno che si considera il mio maestro. Voglio il menu completo dei miei diritti. – Vescovo Desmond Tutu
  • C’era una volta un popolo così ignorante che conosceva di più le regole del calcio che i propri diritti. – Anonimo
  • La violazione del diritto avvenuta in un punto della terra è avvertita in tutti i punti. – Immanuel Kant
  • Nella convivenza umana ogni diritto naturale in una persona comporta un rispettivo dovere in tutte le altre persone: il dovere di riconoscere e rispettare quel diritto. – Papa Giovanni XXIII
  • La più piccola minoranza al mondo è l’individuo. Chiunque neghi i diritti dell’individuo non può sostenere di essere un difensore delle minoranze. – Ayn Rand
  • Un diritto non è ciò che ti viene dato da qualcuno; è ciò che nessuno può toglierti. – William Ramsey Clark
  • Non permettere che infiocchettino in confezioni regalo quello che ti è dovuto. – Dino Basili
  • La globalizzazione passa attraverso i diritti, non attraverso i mercati. – Stefano Rodotà
Evento del giorno: Giornata internazionale per accesso universale alle informazioni
Il 17 novembre del 2015 la Conferenza generale dell'UNESCO adotta la Risoluzione 38 C/ 70. Con quest'ultima si istituiva, per il 28 settembre di ogni anno, la Giornata internazionale per l'accesso universale alle informazioni. Con oltre 200 membri tra organizzazioni e gruppi civili, a livello mondiale il FOIA è la più grande campagna sul tema. Tutti i membri hanno il compito di promuovere lo scambio di conoscenze ed esperienze, e di organizzare iniziative internazionali per migliorare la libertà degli standard informativi.
Nome EventoGiornata internazionale per accesso universale alle informazioni
Data istituzione28/09/2015
Data ricorrenza28/09/2020
Origine e significatoLa giornata è istituita dall'UNESCO, da sempre impegnata nella diffusione di temi così importanti.
ScopoDiffondere la consapevolezza di quanto questo diritto sia per noi fondamentale, in modo da non sottovalutarlo più.
Evento del giorno: Giornata internazionale per accesso universale alle informazioni
Il 17 novembre del 2015 la Conferenza generale dell'UNESCO adotta la Risoluzione 38 C/ 70. Con quest'ultima si istituiva, per il 28 settembre di ogni anno, la Giornata internazionale per l'accesso universale alle informazioni. Con oltre 200 membri tra organizzazioni e gruppi civili, a livello mondiale il FOIA è la più grande campagna sul tema. Tutti i membri hanno il compito di promuovere lo scambio di conoscenze ed esperienze, e di organizzare iniziative internazionali per migliorare la libertà degli standard informativi.
Nome EventoGiornata internazionale per accesso universale alle informazioni
Data istituzione28/09/2015
Data ricorrenza28/09/2020
Origine e significatoLa giornata è istituita dall'UNESCO, da sempre impegnata nella diffusione di temi così importanti.
ScopoDiffondere la consapevolezza di quanto questo diritto sia per noi fondamentale, in modo da non sottovalutarlo più.
© Riproduzione Riservata
avatar Carolina Campanile Diplomata in Scienze del Turismo, sono iscritta alla Facoltà di Lettere Moderne alla Federico II. La passione per la scrittura nasce sin da piccola, quando nella mia stanzetta inventavo fiabe che ancora oggi custodisco gelosamente. Appassionata di letteratura e di arte, con gli anni ho iniziato ad interessarmi anche a ciò che è successo e succede nel mondo. Sensibile ai problemi che il pianeta (e l'uomo) affronta quotidianamente, per ControCampus scrivo prettamente per la rubrica Giornate e festività. L'idea nasce dalla volontà di raccogliere tutte le ricorrenze il cui obiettivo è sensibilizzare gli animi. Gli articoli trattano vari temi, dal problema dell'inquinamento alle malattie per le quali non ancora esiste una cura specifica. In passato ho scritto per la rubrica Il Personaggio e Frasi, dove ogni tanto mi ritroverete. Leggi tutto