• di Geso
  • Crepet
  • Rossetto
  • Romano
  • Paleari
  • De Leo
  • Romano
  • Baietti
  • Quaglia
  • Liguori
  • Dalia
  • Falco
  • Quarta
  • Boschetti
  • Antonucci
  • Ferrante
  • Califano
  • Mazzone
  • Casciello
  • Bruzzone
  • Chelini
  • Algeri
  • Andreotti
  • Rinaldi
  • Carfagna
  • Santaniello
  • Coniglio
  • Alemanno
  • Barnaba
  • Pasquino
  • de Durante
  • Catizone
  • Scorza
  • Napolitani
  • Cocchi
  • Meoli
  • Valorzi
  • Leone
  • Tassone
  • Gnudi
  • Grassotti
  • Miraglia
  • Bonanni
  • Buzzatti
  • Cacciatore
  • Gelisio
  • Bonetti
  • Ward
  • De Luca

Chi è Gaia Girace oggi: biografia, età, altezza e fidanzato

Letizia Liguori 7 Gennaio 2022
L. L.
18/01/2022

Attrice in "L'amica geniale", con Margherita Mazzucco, chi è Gaia Girace oggi: biografia, età, altezza, peso, origini, famiglia, fidanzato, vita privata, film e fiction.



Esordisce sul piccolo schermo nel 2018 per la regia di Saverio Costanzo nella fiction di successo planetario “L’amica geniale” basata sui romanzi di Elena Ferrante.

Continua il suo percorso con le stagioni successive dello sceneggiato Rai. Sia nel 2019 con la seconda stagione già andata in onda “L’amica geniale 2 –storia di un nuovo cognome“, sia nella terza ancora non visionata dal pubblico e con un cambio notevole di regia diretta da Daniele Luchetti e alcuni episodi diretti da Alice Rohrwacher, in “L’amica geniale 3 –storia di chi fugge e di chi resta“.

Ma a parlarci di lei non sarà solo la sua carriera agli esordi con L’amica geniale, Gaia Girace chi è oggi, quanti anni ha, dove vive, quali sono le sue origini, con chi è fidanzata sarà la sua biografia a dircelo.

Chi è Gaia Girace oggi: biografia, età, altezza, origini, famiglia, fidanzato e vita privata dell’attrice

Per mettere a fuoco la sua vita privata e sapere davvero chi è Gaia Girace, Instagram, Facebook e Twitter ci aiuteranno innanzitutto a conoscere età, origini, dove vive, peso, altezza, fidanzato, famiglia e tutto ciò che c’è da sapere sul suo conto.

Nasce a Napoli, precisamente a Vico Equense il  21 ottobre 2003 sotto il segno della Bilancia. É alta 170 cm e pesa 55kg.

L’attrice partenopea ha tratti marcati e scuri, capelli castani, sguardo intenso e un dolce sorriso.

Della famiglia sappiamo che è figlia di un agente immobiliare e di un’insegnante di sostegno. Durante le produzioni di questo tipo, i protagonisti sono impegnati sui set per molti mesi, difatti i cast diventano una vera e propria seconda famiglia.

L’attrice ha instaurato una forte amicizia soprattutto con Margerita Mazzucco passando tante ore insieme. Si sono conosciute sul set e dicono sia stato un vero e proprio colpo di fulmine subito in sintonia. Hanno insieme anche solcato il palco di Sanremo 2021 e il red carpet di Venezia. A partire da queste esperienze entrambe hanno rilasciato tante interviste, da Domenica In con Mara Venier sino ad arrivare oltreoceano, infatti la fiction viene trasmessa da HBO.

Il profilo Instagram di Gaia Girace è seguito attualmente da 167 mila follower. É un profilo molto curato, l’attrice ormai diciottenne ha di recente pubblicato le foto della sua festa. Si direbbe un profilo come tanti altri delle sue coetanee, se solo non si conoscesse il suo talento e la formidabile promettente ascesa nel mondo del cinema e della televisione.

Per quanto riguarda la vita sentimentale e amorosa dell’attrice non si sa molto a riguardo anzi nulla. Non è nota l’identità del fidanzato di Gaia Girace, nè tantomeno se ne abbia uno. Ed è anche giusto che ad una così giovane età si goda i primi amori senza la pressione mediatica e l’interferenza dei fan.

Chi era prima la Girace: formazione e titoli di studio

Nonostante sia molto conosciuta al grande pubblico Rai grazie alla fiction “L’amica geniale”, Gaia Girace chi è oggi come attrice, sono in pochi a saperlo. Scopriamo insieme come ha compiuto i suoi primi passi nel mondo della televisione.

Frequenta il liceo linguistico e forte di una grande passione per la recitazione sin da subito ha iniziato a studiare presso una scuola di cinema teatro e danza “La Ribalta” a Napoli.

Sostiene il suo primo provino proprio per il ruolo di Lila, audizione che le ha di certo cambiato la vita. Il suo talento grezzo ma autentico le fanno ottenere la parte al primo tentativo. Durante un’intervista dichiara “Anche se quello era il mio primo provino, fare l’attrice era il mio sogno: ci tenevo tantissimo, volevo essere scelta”. Lo sta realizzando e sicuramente la rivedremo presto sullo piccolo schermo, chissà se non anche sul grande!

Naturalmente è da sottolineare che per poter lavorare sul set ha dovuto continuare gli studi da privatista.

Film e fiction, Gaia Girace chi è oggi in tv e al cinema

Non solo dalla sua vita privata e biografia, chi è Gaia Girace oggi sarà anche il suo curriculum professionale a svelarcelo, nonostante la sua giovanissima età. Conosciamola meglio proprio nella veste di Lilia Cerullo che le ha donato il successo e la popolarità.

Lila è il diminutivo di Raffaella, è una ragazza tenace, curiosa e intelligente che però proviene da una famiglia povera e ignorante che non comprende il suo potenziale. Crescendo la sua determinazione è sempre più forte e non si lascia abbattere da nessuno, nonostante le peripezie della vita. Il personaggio non troverà mai la serenità, almeno per quello che abbiamo visto fino ad ora, ma ci proverà sempre.

Ma andiamo con ordine, la ragazzina con la risposta sempre pronta non riesce a fare “la carriera scolastica” di Lenù, pur avendone tutte le capacità, superiori a quelle dell’amica. Difatti la se da un lato la competizione riesce a far migliorare Lenù, dall’altro lato è la vita a limitare Lila che non riesce a convincere la sua famiglia a farle proseguire gli studi. Ma il talento è innato e anche lavorando riesce a emergere. Crescendo diventerà sempre più bella e sarà la più corteggiata, fino a quando non deciderà a sedici anni di sposarsi con Stefano Carracci, segnando inevitabilmente il suo destino. 

Nel 2020 per la regia di Giacomo Abbruzzese lavora ad un corto dal titolo “I Santi” della durata di trenta minuti, ambientato in una zona industriale della Puglia dove Maria cerca di aiutare il fratello tossicodipendente, minacciato di morte da un debito non saldato. La soluzione? Rubare.

Altro progetto a cui a partecipato in un cortometraggio è del 2021 realizzato dal regista tre volte nominato agli Oscar Wim Wenders in “A Future Together”. Si tratta di una campagna pubblicitaria Autunno Inverno 2021 di Ferragamo.

Anagrafica Principale
Nasce a Napoli, precisamente a Vico Equense il  21 ottobre 2003 sotto il segno della Bilancia. É alta 170 cm e pesa 55kg. Studia presso la scuola di cinema teatro e danza "La Ribalta" a Napoli. Debutta nel 2018 nella serie “L’Amica Geniale” Regia Saverio Costanzo. Partecipa a due cortometraggi: 2020 “I Santi” Regia Giacomo Abbruzzese e nel 2021 “A Future Together” campagna Ferragamo Autunno/Inverno 2021. Regia Wim Wenders.
Nome e CognomeGaia Girace
Data di nascita21/10/2003
Luogo di nascitaNapoli
ProfessioneAttrice
Anagrafica Principale
Nasce a Napoli, precisamente a Vico Equense il  21 ottobre 2003 sotto il segno della Bilancia. É alta 170 cm e pesa 55kg. Studia presso la scuola di cinema teatro e danza "La Ribalta" a Napoli. Debutta nel 2018 nella serie “L’Amica Geniale” Regia Saverio Costanzo. Partecipa a due cortometraggi: 2020 “I Santi” Regia Giacomo Abbruzzese e nel 2021 “A Future Together” campagna Ferragamo Autunno/Inverno 2021. Regia Wim Wenders.
Nome e CognomeGaia Girace
Data di nascita21/10/2003
Luogo di nascitaNapoli
ProfessioneAttrice
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Letizia Liguori Sono una studentessa di Lettere Moderne. Ho scelto questa facoltà per la mia passione più grande: la scrittura. Credo nel potere delle parole per cambiare il mondo, perché queste hanno una forza innata. Nel corso della mia vita, la scrittura è stata uno strumento di evasione: mi ha consolato nei momenti difficili e aiutato quando necessitavo di un consiglio. Maturando ho capito la sua importanza: raccontare idee che smuovano le coscienze. Le mie giornate da adolescente sono state influenzate dalle storie dei deboli di De Andrè, della poesia fatta canzone di Guccini, dal cinema con regia cristallina di Sorrentino e dalla lettura dei classici. Grazie alla lettura riesco ad allontanarmi dalla realtà presente ricercando un altrove nelle epoche passate. Credo che le parole siano un mezzo importante per conoscere sé stessi e gli altri, i vocaboli sono sempre stati la mia difesa, la mia ancora di salvezza. Il mio obiettivo è quello di impiegarli per rendere edotto ed informato il lettore lasciandogli una traccia, un punto di vista, seppur rivolto ad un unico e singolo individuo. Leggi tutto