• Google+
  • Commenta
17 dicembre 2014

Claudio Casadio al Teatro Mengoni con “Il mondo non mi deve nulla”

Per la regia di Claudio Casadio, Lise sarà Pamela Villoresi e lo stesso Claudio Casadio sarà Adelmo, un romagnolo doc: il 18 dicembre alle 21 al Teatro Mengoni di Magione, Perugia

Questo racconto è nato casualmente a Rimini: Massimo Carlotto camminava lungo viale Principe Amedeo e vede un signore che guardava attraverso una finestra aperta, scoprendo che una finestra aperta è irresistibile dal punto di vista narrativo

Adelmo – Claudio Casadio – , un ladro stanco e fiaccato dalle sventure della vita, si ritrova vis à vis con Lise, una croupier tedesca in pensione. Lise ha vissuto sulle navi e quando decide di andare in pensione sbarca a Rimini perché lì ha vissuto un grande amore.

Claudio Casadio in Adelmo e l’osservazione della realtà

L’osservazione della realtà ha dato origine al lavoro: Adelmo è il classico lavoratore, nato e cresciuto con un’idea precisa della vita che la crisi ha spazzato via. Lo vediamo perso vagare per Rimini alla ricerca di sé stesso.

Dall’altra parte abbiamo una donna che ha le idee assolutamente chiare sulla vita ma è arrivata una banca che con i suoi derivati l’ha fregata completamente. E’ una donna dalle idee terribilmente chiare, una donna abituata al gioco, la massima evidenza dello spietato mondo dei casinò. Il mondo delle croupier è assolutamente affascinante per l’autore, costellato da persone impassibili e che spesso vivono nelle grandi macchine delle vacanze quali possono essere le crociere.

La crisi ha modificato antropologicamente le persone e la società: persone completamente diverse che hanno in comune il problema della crisi e della povertà incipiente, attuale o futura, possono trovare una forma di dialogo.

La mancanza di lavoro, la mancanza di denaro, determina nei due personaggi alcune scelte. Il denaro e il lavoro sono determinanti per l’identità di ognuno nella nostra società, senza questi non esiste più una relazione precisa con la dignità della vita. Un senso di vuoto di spavento rispetto al futuro nella classe sociale di Adelmo.

Raccontarlo attraverso la figura di un ladro maldestro è un modo per entrare nel mondo della commedia, perché due persone così diverse che s’incontrano cadono per forza nella commedia.

Per la regia di Claudio Casadio, Lise sarà Pamela Villoresi e lo stesso Claudio Casadio sarà Adelmo, un romagnolo doc. Tra i due si svilupperà un rapporto intenso, complesso e nel contempo bizzarro, caratterizzato da ironia e complicità. Quantunque si regga su ineluttabili fragilità, l’amore può salvare esistenze e riordinare tutte le cose.

“La scrittura teatrale è una scrittura che si basa esclusivamente sulle emozioni. E’ veramente un’altro pianeta narrativo. Condividere il lavoro – dice Carlotto – e vedere che altre persone rielaborino con la loro sensibilità artistica la tua storia è una cosa molto bella”.

E quando viene interrogato sul suo mestiere di scrittore così risponde: “Devo condividere le storie con l’editor, ho bisogno di un lungo periodo di dibattito, mi piace scrivere e condividere la scrittura, ho scritto a 4 mani, a 6 mani e quando lo faccio mi sento molto arricchito. Condividere il sapere è qualcosa che in Italia si dovrebbe fare più spesso”.

“Il mondo non mi deve nulla” andrà in scena giovedì 18 dicembre alle 21 al Teatro Mengoni di Magione, Perugia.

Italo Profice


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy