• Google+
  • Commenta
8 ottobre 2015

Sciopero studenti 9 ottobre 2015: cortei e manifestazioni Roma-Italia

Sciopero studenti 9 ottobre 2015

Confermato sciopero studenti 9 ottobre 2015 dai principali sindacati studenteschi: cortei e manifestazioni da Roma a tutta Italia contro la riforma della Buona Scuola di Renzi

Sciopero studenti 9 ottobre 2015

Sciopero studenti 9 ottobre 2015

Manifestazione studenti 9 ottobre 2015 confermata dalle associazioni studentesche tra cui Udu e Rete della Conoscenza – Link: manifestazione di una settimana contro la Buona Scuola di Renzi. Insegnanti e scuole uniti a sostenere la protesta, iniziata già lo scorso anno, che si oppone anche allo Jobs Act e Sblocca Italia .

Lo sciopero studenti durerà una settimana ed in tutta Italia sono stati organizzati cortei e sit in.

Al grido di “Vogliamo più potere” lo sciopero studenti del 9 ottobre annuncia di essere una delle manifestazioni di protesta più grandi organizzate negli ultimi anni. Ai cortei e sit in parteciperanno anche insegnanti, pecari e quanti non hanno tratto alcun beneficio dalla recente riforma del lavoro Jobs Act e dal decreto legge Sblocca Italia.

Lo sciopero studenti 9 ottobre interesserà tutte le regioni: Campania, Lazio, Lombardia, Toscana, Sicilia ed Emilia Romagna. Una manifestazione nazionale che prevede scioperi e cortei nelle principali piazze italiane (di seguito la lista completa di dove si terranno i principali cortei del 9 ottobre).

A promuovere lo sciopero della scuola sono Rete delle Conoscenza, Unione degli Studenti, Link Coordinamento Universitario e Rete degli Studenti, che hanno organizzato cortei e iniziative nelle piazze con lo scopo di protestare contro la riforma della scuola e per “aprire una nuova fase di protagonismo e conquista di diritti”.

Sciopero studenti 9 ottobre 2015: una settimana di proteste e cortei in tutta Italia

Lista di dove si terranno i cortei e le manifestazioni il 9 ottobre 2015 <<< clicca e scarica

I motivi di questa protesta sono chiari: “Riempiremo le piazze di tutto il Paese per chiedere con forza politiche sul diritto allo studio, col fine di raggiungere la gratuità dell’istruzione, reddito minimo, welfare, un lavoro di qualità che non devasti l’ambiente, democrazia dentro e fuori le scuole.”

Lo sciopero studenti contro la Buona Scuola parte dall’assunto che la riforma abbia giovato i “soliti noti”, quelli che già godono di posizione agiate e lucrano sulle necessità di chi, all’interno della scuola ma non solo, è costretto a piegare la testa di fronte ad imposizioni del governo prive di qualsiasi forma di dialogo.

Dalla Calabria al Piemonte, il 9 ottobre gli studenti protestano perché la Buona Scuola di Renzi “apre le porte agli interessi delle imprese, che da più poteri ai presidi, che valuta e punisce docenti, studenti e scuole, che assume la competizione e le classifiche come unico fine, che si appiattisce alle esigenze di un mercato del lavoro che ha bisogno di manodopera a basso prezzo, precaria e senza diritti invece che vedere nei saperi un investimento”.

Manifestazione nazionale studentesca per il welfare universale e un reddito contro la precarietà

Le ragioni dello sciopero hanno radici molto profonde perché è dallo scorso anno che i rappresentati del mondo scolastico stanno tentando si instaurare un dialogo con il ministro Giannini e con lo stesso Renzi. “Fino alla fine abbiamo, invano, tentato di smuovere il Governo nella frenetica richiesta di un ascolto, ma questa richiesta è stata totalmente disattesa: per volontà di un Governo arrogante e miope, si è consumato un profondo strappo tra le Istituzioni e il popolo della scuola, che per mesi si è mobilitato unanimamente chiedendo un’istruzione #buonaxdavvero e quindi alternativa all’attuale legge 107.”

Lo sciopero studenti durerà fino al 17 ottobre, Giornata mondiale per l’eradicazione della povertà promossa nel Paese da Libera, alla quale aderisce inoltre la Coalizione Sociale. La fine dello sciopero della scuola coinciderà con una giornata in connessione con la tre giorni di mobilitazione europea lanciata da Blockupy per il 15-16-17 ottobre a Bruxelles.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy