• Google+
  • Commenta
2 luglio 2003

Giurisprudenza, gli appelli di dicembre

La facoltà di giurisprudenza, per favorire gli studenti iscritti al Vecchio Ordinamento, ha deliberato l’istituzione di una seduta straordinaria per iLa facoltà di giurisprudenza, per favorire gli studenti iscritti al Vecchio Ordinamento, ha deliberato l’istituzione di una seduta straordinaria per il mese di dicembre. Se, da un lato, é riscontrabile un’agevolazione connessa alla possibilità di recupero destinato ai suddetti studenti, dall’altro risulta evidente l’assenza di appelli relativi ad alcuni esami fondamentali e caratterizzanti del corso di laurea. Infatti, la discrezionalità, riservata ai docenti, in relazione alle eventuali sedute di esame, ha avuto il “merito” di generare non poche difficoltà. Non solo, per quanto precedentemente affermato, verranno a mancare date relative ad insegnamenti evidentemente fondamentali, ma addirittura, nell’ambito del particolare insegnamento, é a volte riscontrabile la paradossale presenza di un appello relativo ad una sola delle due cattedre. Tali cattedre, come é noto, sono il frutto della suddivisione degli studenti per ordine alfabetico. Riportiamo, dunque, alcuni esempi indicativi. Tra gli esami sostenibili andrebbero annoverati svariati complementari (il tutto é visionabile in bacheca in presidenza) e solo qualche fondamentale tra cui: Diritto Amministrativo I (solo cattedra M/Z), Diritto Civile (entrambe le cattedre), Diritto Internazionale (entrambe le cattedre), Istituzioni di Diritto Privato (entrambe le cattedre). Mancano all’”appello”: Diritto Amministrativo I (cattedra A/L), Diritto Costituzionale (entrambe le cattedre), Procedura Penale (entrambe le cattedre) e molti altri.

Google+
© Riproduzione Riservata