• Google+
  • Commenta
23 novembre 2005

“7 giorni di Arte e Cultura”: i vincitori

Con «’O tuono ‘e Marzo», commedia in tre atti di Vincenzo Scarpetta portata magistralmente in scena dai giovani attori dell’Associazione “PalcoscenicoCon «’O tuono ‘e Marzo», commedia in tre atti di Vincenzo Scarpetta portata magistralmente in scena dai giovani attori dell’Associazione “Palcoscenico Ebolitano”, domenica 20 novembre è calato il sipario su “7 giorni di Arte e Cultura” la settimana ebolitana della cultura intesa nel senso nobile del termine, ideata e curata da Maria Astone. Domenica 20, inoltre, si è svolta la cerimonia di premiazione dei due concorsi inseriti nell’ambito della kermesse. Il “Primo Premio Marco Josto Agus”, riservato ai baby- artisti, e consegnato da Beniamino Agus, papà di Marco, è andato a Damian Maiorino e ad Emilio Pisaturo; secondo posto per Raffaele Iula e Benedetta Somma (i quattro bambini appartengono al laboratorio di arti visive e disegno dal vero curato da Maria Astone).

Sempre per la sezione “Marco Josto Agus”, attestati per i baby- artisti: Elena Maiorano, Francesca Grasso, Francesco La Salvia, Alessandra Gallotta, Francesca Bardascino, Martina Panico, Roberta Gallotta, Miriam Majoli, Federica Simeone, Claudia Di Stefano, Chiara Scotillo, Guido Polito, Davide Gallotta e Rolando Scotillo.

Il “Primo Premio Cinzia Altieri”, consegnato direttamente da Carmela Cantore e Antonio Altieri, genitori di Cinzia, (giovane artista ebolitana scomparsa prematuramente) è andato a Rudy Zoppi.

Menzioni speciali, inoltre, sono state consegnate ad Alberto Pirpan, Raffaela Russo, Carmine Barra e Raffaele Russo.

«Un ringraziamento particolare – ha detto Maria Astone – ad Angela Sellitto, Daniela Cerrone, Carmine Falco,Umberto La Manna, Maria Grillo, Salvatore Damiano, Michele Della Rocca, Liberato Muro, Isidoro Di Luna, Italo Martino, Tiziana Paraggio, Padre Lucio Viscido, Giuseppina Pepe, Geremia Paraggio e Gelsomino Casula, artisti ebolitani e non che con le loro opere e la loro professionalità hanno reso possibile l’allestimento della mostra collettiva».

Ma “7 giorni di Arte e Cultura” che nella sua seconda edizione si è arricchita di novità, sempre domenica sera, ha ospitato la presentazione del libro “Prima che Cristo si fermasse ad Eboli” di Armando Voza e l’esibizione della corale del Centro Polivalente Anziani “E. Massajoli”. Gli ospiti del Centro, magistralmente diretti dai Maestri Filomena e Salvatore De Gennaro, si sono esibiti in canti del repertorio napoletano.

Plausi per la riuscita della kermesse sono giunti dai numerosi politici presenti alla cerimonia di premiazione, sindaco Melchionda e assessori Capaccio e Cariello in primis, nonché dalla nutrita schiera di pubblico che in questa seconda edizione ha davvero omaggiato in ogni senso “7 giorni di Arte e Cultura”.
Silvana Scocozza

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy