• Google+
  • Commenta
22 febbraio 2006

La cultura dell’ “io”

Ricordo con piacere le lezioni di Sociologia della Comunicazione. Immaginate un palcoscenico. E due attori: Ego e Alter. Ego sono io, Alter siete voi.Ricordo con piacere le lezioni di Sociologia della Comunicazione. Immaginate un palcoscenico. E due attori: Ego e Alter. Ego sono io, Alter siete voi. Il palcoscenico è il mondo. Dall’interazione tra Ego e Alter nasce la società. Il problema oggi è che l’interazione inizia a venir meno. Nel senso che questo dialogo si sta trasformando in un monologo. Non è che non ci sia più società, è la cultura che sta cambiando. La centralità dell’io dilaga. Chiamatelo egocentrismo o individualismo, come meglio credete.
Apparire, emergere. Come qualcuno ha detto, rincorriamo tutti i nostri 15 minuti di gloria. Siamo alla democratizzazione del successo (o meglio della notorietà, che è cosa ben diversa…). La televisione ne è un esempio. Ma l’apparire è un bisogno di società. Per dirla alla Maslow (autore dell’omonima piramide dei bisogni), è un bisogno di autorealizzazione, che presuppone quindi un riconoscimento sociale. Forse è questa la chiave di lettura: distinguersi, emergere, farsi riconoscere tra la turba anonima della nostra società.
Ma veniamo a qualcosa di più evidente. Il grande passo compiuto con l’avvento della società industriale è stato senz’altro la produzione in serie delle merci, la produzione di massa. Ebbene, anche i prodotti di serie oggi sono personalizzabili. Si chiama mass customization. Henry Ford si rivolterebbe nella tomba! E così la Lancia propone la sua Y in 555 allestimenti diversi, le maggiori case automobilistiche dispongono di un programma su web, il car configurator, che consente di ottenere un prodotto tailor-made, Nike apre un sito internet, NIke ID, dove ognuno può farsi le scarpe su misura: non solo il numero, ma gli abbinamenti di colori, i lacci, la suola, e persino firmarle col proprio nome! Personalizzare, questo è il diktat. Il trionfo dell’io.

Google+
© Riproduzione Riservata