• Google+
  • Commenta
17 marzo 2006

Brain Awareness Week

All’Università di Trieste torna anche quest’anno, dal 6 al 22 marzo, Brain awareness week, la “Settimana del cervello”, iniziativa internazionale, orgAll’Università di Trieste torna anche quest’anno, dal 6 al 22 marzo, Brain awareness week, la “Settimana del cervello”, iniziativa internazionale, organizzata da “Brain” (Centro Interdipartimentale per le Neuroscienze dell’Università degli Studi di Trieste) e promossa in tutto il mondo per divulgare contenuti ed obiettivi della ricerca internazionale nel campo delle scienze neurologiche.
“Il nostro Ateneo occupa una posizione di primo piano nello studio delle neuroscienze – ha sottolineato il rettore Domenico Romeo – tanto che centinaia di studenti giungono da ogni parte del mondo, proprio in virtù della fama internazionale conquistata in questo ambito”.
Quest’anno l’iniziativa si avvale della collaborazione di “Contrada – Teatro Stabile di Trieste”, dell’“Immaginario Scientifico” (museo interattivo-multimediale della scienza) e del “Circolo Ufficiali di Trieste”.
Col patrocinio della Provincia e del Comune di Trieste, la Settimana del cervello viene realizzata con il sostegno della “Fondazione CRTrieste” e del “Comitato Promozione per le Neuroscienze – Dana-Alliance for Brain Initiatives”.
Da sempre, l’Università di Trieste impiega molte delle proprie risorse sulla divulgazione scientifica e condivide con l’Ateneo di Torino il primato italiano del maggior numero di corsi di formazione sulle neuroscienze. Per gli studenti dell’Ateneo giuliano, “Neuroscience Cafè”, il primo meeting universitario in Europa interamente dedicato alle neuroscienze (l’edizione del 2002 è stata considerata la migliore realizzata in ambito europeo) è l’appuntamento fisso d’ogni secondo giovedì del mese.
“Il nostro cervello possiede 100 miliardi di neuroni, quante sono le stelle che conosciamo (…), è in assoluto la macchina più complessa – ha ricordato Enrico Tongiorgi, coordinatore di Brain – e negli ultimi 15 anni le ricerche sul cervello hanno fatto passi da gigante”.
Di seguito il programma della Brain Awareness Week.

Domenica 12 e 19 marzo – dalle ore 10 alle 20
Science Centre Immaginario Scientifico
(Riva Massimiliano e Carlotta 15, Grignano) – “Lungo le strade del pensiero” un grande modello del cervello per esplorare le principali strutture in cui si organizza la geografia della mente; “Specchi per riflettere” un percorso di specchi per riflettere sulla natura della luce;- “Optica” illusioni ottiche e altri esperimenti percettivi.
Per informazioni: tel. 040224424

Venerdì 17 marzo – dalle ore 15 alle 19
Circolo Ufficiali di Trieste (via dell’Università 8)
Manifestazione divulgativa intitolata “Il cervello e le sue funzioni nelle diverse età della vita” con il Prof. Orso Bugiani – Istituto Besta Milano e il Prof. Carlo Semenza – Centro BRAIN, Università di Trieste e altri speaker che terranno conferenze su: “Lo sviluppo del cervello e delle sue funzioni durante lo sviluppo”; “Come cambia il nostro cervello nel corso della vita: miti e nuove realtà”; “Penso dunque sono… ma se cambio modo di ragionare chi divento? Il pensiero nella terza età”; “Può il cervello determinare la durata della vita?”. Al termine piccolo rinfresco a buffet offerto dal Centro Brain.

Sabato 18 marzo – dalle ore 9.30
Science Centre Immaginario Scientifico (Riva Massimiliano e Carlotta 15, Grignano) Incontri e laboratori per le scuole superiori.
Per informazioni e prenotazioni: tel. 040224424

Domenica 19 marzo – ore 10 e ore 11.30
Science Centre Immaginario Scientifico (Riva Massimiliano e Carlotta 15, Grignano)
“Occhio e Cervello” incontro per il pubblico con prove pratiche di anatomia, a cura di Piero Paolo Battaglini (Centro “Brain”, Dipartimento di Fisiologia e Patologia dell’Università di Trieste).
Su prenotazione: tel. 040224424.

Mercoledì 22 marzo – dalle ore 14.30 alle 19
Polo Didattico di Valmaura della Facoltà di Medicina (Aula 131)
Mini convegno scientifico del Brain, aperto a tutti i colleghi interessati “Braincontro tra le Neuroscienze di base e le Neuroscienze Cliniche”.

Google+
© Riproduzione Riservata