• Google+
  • Commenta
10 marzo 2006

La battaglia alle merendine: nuovi prodotti nei distributori automatici

La pubblicità vuole preadolescenti schiave delle merendine light e ci dipinge mentre mangiamo conservanti ed ingozziamo i nostri figli di merendine. La pubblicità vuole preadolescenti schiave delle merendine light e ci dipinge mentre mangiamo conservanti ed ingozziamo i nostri figli di merendine.
La battaglia contro bevande cancerogene e panini preconfezionati si sta combattendo da tempo. Al di là dei menzogneri spot televisivi e dei siparietti, il progetto “distributori di cibi sani” è lungimirante e ci farà guadagnare tutti in salute.
Sono 800mila i distributori di snack in Italia, un elemento d’arredo di scuole ed uffici, un ristorante per oltre 17mila italiani. Sono l’approdo sicuro per i dannati dell’orario, in perenne lotta con la chiusura dei supermercati, quando per un cartone di latte ci si assopisce in coda ad un fiume di carrelli.
Nuovi slot-food stanno attaccando il primato di snack e merendine, alimenti che hanno contribuito allo sviluppo di una generazione obesa. La diffusione dei distributori di nuova generazione comprende ospedali, stazioni, uffici pubblici, scuole. Vengono proposti cibi freschi, frutta, succhi con cereali, verdura, prodotti biologici e del commercio equo solidale. Inoltre, alcune aziende, non hanno chiesto semplicemente l’inserimento dei propri prodotti nei distributori, ma hanno addirittura attivato slot-food monomarchio. È il caso di Melinda, della cooperativa Chico Mendes (Altromercato) e di alcune aziende casearie, che stanno diffondendo in tutte le città distributori di latte fresco.
Guadagneremo tutti in salute e contribuiremo anche a rafforzare il circuito del Fair Trade internazionale. Il tutto con un risparmio del 15% rispetto i prezzi di negozi e supermercati.
Slot-food che permettono di fare la spesa per strada sono, da anni, presenti in ogni angolo delle metropoli giapponesi, attive giorno e notte. All’appuntamento con l’innovazione tecnologica e la rivoluzione economica arriviamo sempre tardi, rallentati da un sistema velato dal classico timor novi e da una coscienza annegata in un mare d’interessi economici e politici.
Un’evoluzione della realtà consumistica mondiale e un pizzico d’interesse in più per la nostra salute e quella degli altri.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy