• Google+
  • Commenta
23 marzo 2006

La donna in provincia di Salerno

Una donna più libera, impegnata, sempre meno propensa al matrimonio, proiettata verso l’indipendenza economica e la carriera. E’ questo l’identUna donna più libera, impegnata, sempre meno propensa al matrimonio, proiettata verso l’indipendenza economica e la carriera. E’ questo l’identikit che emerge dallo studio conoscitivo sulla condizione della donna in provincia di Salerno, promosso nell’ambito del progetto Minerva, per il sostegno dell’occupabilità femminile. Lo studio è stato condotto dalla Fondazione Sichelgaita in collaborazione con il dipartimento di studi e ricerche aziendali dell’Universita’ di Salerno. Sempre meno ragazze decidono di sposarsi, complice l’autonomia conquistata nel lavoro. La gran parte del campione di donne preso in esame lavora alle dipendenze di un’azienda privata, il 29 per cento svolge la libera professione, il 14 per cento ha un lavoro precario, solo il 12 e’ dipendente pubblico.
Redazione Bussola24

Google+
© Riproduzione Riservata