• Google+
  • Commenta
20 marzo 2006

Trento: “Abitare la battaglia”, ricordo di Mauro Martini

La Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Trento e il Centro Studi sulla Storia dell’Europa orientale dedicheranno una giornata in memori
La Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Trento e il Centro Studi sulla Storia dell’Europa orientale dedicheranno una giornata in memoria del professor Mauro Martini, noto slavista e pubblicista, deceduto l’8 agosto 2005.
Il compianto professor Martini sarà ricordato dall’ateneo trentino nell’incontro promosso dalla Facoltà di Lettere e Filosofia “Abitare la battaglia. Ricordo di Mauro Martini”, che si terrà martedì 21 marzo, con inizio alle ore 15, nell’aula 5 della Facoltà di Lettere e Filosofia, alla presenza del rettore dell’Università di Trento Davide Bassi, del preside della Facoltà di Lettere Fabrizio Cambi e del presidente del Centro Studi sulla Storia dell’Europa orientale Fernando Orlandi.
Docente di Lingua e Letteratura russa alla Facoltà di Lettere dell’Università di Trento dal 1997 e grande esperto della storia e della cultura dei paesi dell’Europa orientale, il professor Martini ha scritto negli ultimi vent’anni numerose opere dedicate alla poesia e alla cultura russe e ha pubblicato antologie e contributi critici soprattutto sulla nuova letteratura russa. “Era un grande studioso e un eccellente interprete delle realtà politiche contemporanee – aveva detto Fabrizio Cambi, preside di Lettere, dopo la sua scomparsa – ma era anche molto attento alle esigenze quotidiane della nostra Facoltà, alla quale aveva dato un grande contributo. Riusciva a coniugare senza difficoltà l’attività didattica alla scrittura, l’attenzione agli eventi internazionali e il lavoro di equipe all’interno della Facoltà”. Autentico ricercatore sul campo, Mauro Martini è stato osservatore disincantato, acuto analista e sensibile interprete dei processi tumultuosi che hanno caratterizzato i grandi eventi storici della Russia novecentesca, non perdendo tuttavia mai di vista il filo della grande tradizione letteraria e culturale russa che sempre ha resistito alle contingenze spesso violente della storia.
A Trento collaborava al Centro Studi sulla Storia dell’Europa orientale e i suoi articoli e reportage sono apparsi su quotidiani, settimanali e periodici nazionali – come il Foglio, l’Espresso, Nuovi Argomenti – e su numerose riviste internazionali. Fra le sue opere, sempre alimentate dalla vena originale dell’intellettuale e dello studioso rigoroso, si ricordano Le mura del Cremlino (Reverdito 1987), Oltre il disgelo. La letteratura russa dopo l’Urss (Bruno Mondadori 2002), L’utopia spodestata. Le trasformazioni culturali della Russia dopo il crollo dell’Urss (Einaudi 2005).
Si alterneranno al tavolo dei relatori Wlodek Goldkorn, caporedattore della Sezione Cultura dell’Espresso, che presenterà Tutte le Russie di Mauro Martini; Luigi Marinelli, docente di Lingua e Letteratura polacca presso la Facoltà di Scienze umanistiche dell’Università La Sapienza di Roma, con l’intervento La Polonia di Mauro; Fausto Malcovati, docente di Storia del Teatro russo presso la Facoltà di Lettere e Filosofia della Statale di Milano, offrirà al pubblico una riflessione dal titolo Lo sguardo onnivoro di Mauro; Attilio Scalpellini, giornalista e presidente di “Lettera22” (associazione di giornalisti professionisti specializzata in temi di politica estera e cultura, di cui Mauro Martini era stato fondatore e presidente), proporrà la relazione La scrittura come passione del mondo; Francesco Cataluccio, direttore editoriale della Bollati Boringhieri, darà un contributo con l’intervento Un consulente editoriale atipico. Concluderanno Corrado Donati, ex docente di Letteratura italiana moderna e contemporanea della Facoltà di Lettere e Filosofia, con un intervento su Mauro e l’avventura di Circe e altri suoi colleghi e allievi con ricordi e testimonianze.
La Casa Editrice Metauro di Pesaro metterà in vendita per l’occasione il libro Mauro Martini legge il dottor Zivago di Boris Pasternak, il cui ricavato sarà devoluto alla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori. Sarà presente il professor Mario Cristofolini, presidente della Sezione Trentina della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy