• Google+
  • Commenta
28 marzo 2006

Villaggi SOS con “Amore”

SOS Villaggi dei Bambini partecipa ad “Amore”, la nuova trasmissione televisiva di Raffaella Carrà, in onda su Rai Uno alle 21,00 dal 25 Marzo,SOS Villaggi dei Bambini partecipa ad “Amore”, la nuova trasmissione televisiva di Raffaella Carrà, in onda su Rai Uno alle 21,00 dal 25 Marzo, per 10 puntate.
Il nuovo show della celebre soubrette bolognese tratta il tema delle adozioni a distanza; nel corso delle puntate verranno raccontate le difficoltà e le soddisfazioni, l’impegno e quant’altro ruota intorno al fenomeno in questione.
Raffaella è supportata, nel non facile compito di portare all’attenzione del pubblico televisivo una questione così delicata, da ben 15 Onlus specializzate in adozioni a distanza (tra cui ovviamente SOS Villaggi dei Bambini), sotto l’attenta supervisione del Segretariato sociale della Rai.
L’idea stessa del programma nasce dall’esperienza personale della conduttrice.
“Dopo una lunga carriera” ha spiegato Raffaella, che di bambini adottati in giro per il mondo ne ha ben sette, “si sente il bisogno di occuparsi di chi ha avuto meno fortuna, e io ne ho sentito l’esigenza dopo i viaggi in giro per il mondo, le realtà che ho visto dopo i concerti in Sudamerica, nelle favelas, dove medici e volontari si impegnano con slancio straordinario: credo che sia da servizio pubblico un programma che dà onore a chi lavora in questo campo”.
Anche i Villaggi SOS sono stati travolti da “Amore”: le troupe della Rai sono già venute a vistare i nostri villaggi nelle Filippine e in India.
Lì hanno avuto modo di conoscere direttamente i bambini adottati a distanza dai nostri donatori, registrando un reportage che verrà trasmesso durante le prossime puntate della trasmissione in oggetto.
India e Filippine sono tra i paesi con maggiori problematiche legate all’infanzia.
Nelle Filippine il 45% della popolazione vive, o meglio sopravvive sotto il livello di povertà; 21,7 milioni di bambini trascinano un’esistenza in condizioni quanto meno allarmanti, per carenza di alimentazione, casa, educazione e protezione.
In India peraltro la situazione è ancor più drammatica: basti pensare che il 50% dei bambini non viene neanche registrato all’anagrafe…
Ci aspettiamo che “Amore” riesca a raggiungere nel modo più diretto tutti quegli italiani che, per cattiva informazione o per mancanza di tempo, ancora non hanno avuto la possibilità di scegliere di aiutare chi, come SOS Villaggi dei Bambini, si batte da anni per portare il calore di un sorriso in mezzo a tanta miseria.
Nel frattempo, qualora foste interessati ad aiutare i bambini accolti nei Villaggi SOS, con un’adozione a distanza, o anche per chi volesse semplicemente saperne di più, vi invitiamo a visitare il sito web www.sositalia.it

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy