• Google+
  • Commenta
14 giugno 2006

Finali NBA 2006: Dallas avanti 2-0

Troppo brutti per essere veri. Miami affonda nuovamente sotto i colpi di Dallas che prende il largo nella serie e vede avvicinarsi il primo titolo

Troppo brutti per essere veri. Miami affonda nuovamente sotto i colpi di Dallas che prende il largo nella serie e vede avvicinarsi il primo titolo della sua storia. Non è servita a molto la sfuriata negli spogliatoi di coach Riley ai suoi dopo gara 1. Il mitico coach del Lakers targati Magic, aveva accusato la squadra di scarsa applicazione e di aver colpevolmente dimenticato Shaquille O’Neil sotto canestro. In gara 2 gli Heat perseverano nel loro suicidio collettivo, non sfruttando il vantaggio sotto le plance e deludendo anche nei suoi esterni, Wade a parte, imprecisi e sempre in affanno sulle bordate dall’arco di un eccellente Howard e sulle penetrazioni di uno scatenato Jason Terry. Nonostante lo scarso apporto, in termini di punti, di Nowitzki, i Mavs surclassano gli Heat con un perentorio 99-85, che consente loro di presentarsi in Florida in vantaggio 2-0 nella serie e senza eccessiva pressione. Pressione che invece è tutta su Miami, obbligata ora a vincere per non veder irrimediabilmente compromessa la serie. L’American Airlines Arena di Miami garantisce il solito sostegno di tifo, ma la squadra dovrà giocare in tutt’altra maniera se vorrà riportare in equilibrio la finale. Riley si attende dai suoi gioco ed intensità a tutto campo, Shaq qualche servizio in più nel “pitturato”, i tifosi solo la vittoria: squillino le trombe e rullino i tamburi dunque, stasera in Florida il clima sarà incandescente, pronto a spingere oltre l’ostacolo una squadra che è già all’ultima spiaggia.

Google+
© Riproduzione Riservata