• Google+
  • Commenta
29 dicembre 2006

Arriva la Carta deontologica degli studenti

La Carta dei diritti dei doveri delle studentesse e degli studenti de “La Sapienza”, elaborata da una commissione dei rappresentanti degli studenti e La Carta dei diritti dei doveri delle studentesse e degli studenti de “La Sapienza”, elaborata da una commissione dei rappresentanti degli studenti e approvata dal Senato accademico è in vigore dall’inizio dell’anno accademico 2006/2007. Il documento disciplina tra i tanti punti anche alcuni ambiti come la didattica. La Carta risponde alle esigenze degli studenti che hanno manifestato disagi nell’eccessiva frammentazione dei percorsi formativi, prevedendo di arrivare di norma a 8 esami per ogni annualità, per un massimo di 20 nel triennio. A tutela degli studenti ci si potrà rivolgere al difensore di facoltà che potrà rispondere in forma scritta o convocare le parti interessate. Vi è poi la figura del garante di ateneo a cui spetterà il compito di coordinare le azioni. Inoltre sono previste garanzie per gli orari di corsi, esami e ricevimento studenti. E’ sottolineato ad esempio il diritto degli studenti alla regolarità degli orari di ricevimento dei docenti. Dovrà essere evitata, per quanto possibile, la concentrazione di prove d’esame in una stessa sessione. Nel caso di sovrapposizione degli orari di due esami, gli studenti avranno comunque diritto a sostenerli nella stessa sessione chiedendo un aggiornamento delle date a breve. Inutile dire che anche agli studenti sono richiesti doveri espliciti come il rigore allo studio, lo spirito critico etc. Insomma la carta deontologica disciplina l’ateneo da entrambe le parti e forse potrebbe essere buona norma adottarla anche in altri atenei.

Google+
© Riproduzione Riservata