• Google+
  • Commenta
14 febbraio 2007

Udine: conferenze con esperti d’arte e giuristi di fama internazionale

La Scuola di specializzazione in storia dell’arte dell’Università di Udine organizza, da lunedì 19 a venerdì 23 febbraio, cinque La Scuola di specializzazione in storia dell’arte dell’Università di Udine organizza, da lunedì 19 a venerdì 23 febbraio, cinque conferenze didattiche aperte alla cittadinanza e a tutti gli interessati. Appuntamento a Cividale del Friuli, nell’auditorium dell’ex monastero di S. Maria in Valle, nuova sede della Scuola di specializzazione.

Lunedì 19 alle 17, Daniele Benati, ordinario di storia dell’arte moderna all’università Gabriele D’Annunzio di Chieti, parlerà di “Annibale Carracci e il vero”. Gli studi di Benati sono indirizzati soprattutto all’arte gotica di area bolognese e ferrarese e all’arte emiliana tra Cinquecento e Seicento. Il tema della conferenza, in particolare, si connette alla recente mostra su Annibale Carracci, prendendo on considerazione aspetti e nodi critici legati alla formazione e all’attività bolognese, insieme al fratello Agostino e al cugino Ludovico, nonché all’esordio e al trionfale successo nel contesto romano a servizio del cardinale Odoardo Farnese.

Martedì 20 alle 17 Giovanni Castagnoli, della Galleria civica d’arte moderna e contemporanea di Torino, intavolerà un’“Intervista sulla direzione di un museo d’arte moderna”. Mercoledì 21 alle 17 Valentina Scuccato e Cristina Mion affronteranno “Il concetto di minimo intervento di restauro: la Pala della Misericordia del Pordenone”. Le due restauratrici, diplomate all’Istituto per l’arte e il restauro di Firenze, specializzate nel restauro dei dipinti e opere lignee policrome, si occupano principalmente di dipinti su tela e tavola, di scultura lignea policroma e di affresco.

Giovedì 22 alle 17 Herbert Kessler, fra i massimi studiosi di arte medievale, docente alla Jhons Hopkins University di Baltimora, interessato soprattutto all’arte a Roma e in particolare alla tradizione dei grandi cicli pittorici paleocristiani e alla loro ricezione in età romanica, parlerà de “L’abbagliante volto nero di Cristo. Testi e immagini”. La conferenza trae spunto dalla mostra di Roma sul “Volto di Cristo”, curata nel 2000 dallo stesso Kessler, e si occuperà, sulla base dei testi e delle immagini, della visualizzazione dell’immagine divina del Signore lungo il medioevo.

Infine, venerdì 23 dalle 11 alle 13, nell’ambito del corso di Legislazione dei beni culturali rivolto agli studenti della Scuola di specializzazione e dottorato di ricerca in Storia dell’arte, saliranno in cattedra, per una conferenza aperta anche a tutti gli interessati, gli avvocati Enrico Vinci, già segretario generale del Parlamento europeo, Ezio Perillo, dirigente della sezione giuridica del Parlamento Europeo, con Marco Marpillero, docente di legislazione dei beni culturali all’università di Udine.

Google+
© Riproduzione Riservata