• Google+
  • Commenta
20 febbraio 2007

“Vita di coppia”: uno spaccato sulla vita degli universitari

Oggi vi parlerò di un piccolo gioiello che sono riuscito a scovare su YouTube.
YouTube, lo voglio ricordare a vantaggio dei meno pratici d

Oggi vi parlerò di un piccolo gioiello che sono riuscito a scovare su YouTube.
YouTube, lo voglio ricordare a vantaggio dei meno pratici della navigazione su internet, rappresenta la nuova frontiera per condividere online filmati, video musicali e quant’altro partorisca la fantasia degli utenti iscritti.
Creato nel febbraio 2005 da Chad Hurley, Steve Chen e Jawed Karim, già dipendenti di PayPal (il famoso sistema di pagamento online), oggi YouTube si presenta come una vera e propria videoteca sterminata, cui tutto il popolo degli internauti può accedere gratuitamente.
Volete ascoltare l’ultima hit della vostra rockstar preferita?
Volete rintracciare lo sketch più famoso di un film comico o il video di questa o quella performance introvabile?
Beh, su YouTube avete ottime possibilità di trovare tutto questo ed altro ancora.
Parliamo infatti di 65.000 nuovi filmati aggiunti ogni 24 ore, con oltre 20 milioni di visitatori al mese…
Ma torniamo al motivo dell’articolo, ovvero il breve filmato prodotto e realizzato dalla Blu Video – Matera, con la regia di Giancarlo Fontana, dal titolo inequivocabile “Vita di coppia”.
Il cortometraggio tratta per l’appunto di “situazioni di vita quotidiana per due ragazzi all’università”.
Giancarlo e Giuseppe, due giovani studenti universitari, molto probabilmente fuorisede, pur trovandosi a condividere lo stesso appartamento ed a vivere pertanto a strettissimo contatto l’uno con l’altro, si ritrovano nella più totale reciproca incomunicabilità, senza peraltro riuscire ad accorgersene, con la complicità di auricolari, cellulare e televisione.
Personalmente trovo “Vita di coppia” un prodotto non soltanto di ottima qualità, ma soprattutto un geniale tentativo di far riflettere quanti avranno la curiosità di dedicargli un po’ di attenzione, sull’uso spesso inopportuno della tecnologia.
Datemi retta: vale davvero la pena di dedicare 3 minuti del nostro tempo a questi simpatici ragazzi lucani.
Digitate http://www.youtube.com/watch?v= W9U5W06qEvM all’interno della barra degli indirizzi del vostro browser di fiducia e sono certo che non ve ne pentirete.

Google+
© Riproduzione Riservata