• Google+
  • Commenta
20 marzo 2007

Bari: Qualità o Quantità: chi vince?

Come si misura la qualità di una università? In che modo i laureati possono dirsi preparati o meno? Queste sono le domande che ho posto Come si misura la qualità di una università? In che modo i laureati possono dirsi preparati o meno? Queste sono le domande che ho posto a 100 studenti della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Ateneo Barese.
Oltre il 90% sa bene di studiare nella migliore Facoltà d’Italia in ambito formativo, ma alla domanda, “perché” è la migliore, le risposte sono svariate. Oltre il 70% crede che la qualità derivi dalla preparazione dei docenti. Solo il 20% sa bene che oggi qualità e quantità si sovrappongono perché spesso la qualità dipende dal numero annuo di laureati. In questa facoltà sono moltissimi i laureati ed è spesso in relazione a questo numero che si inserisce la parola qualità, forse perché si crede che i processi formativi vengano “portati a termine”. Non c’è un vincitore tra quantità e qualità ma sarebbe opportuno scindere le due tipologie per avere un quadro più preciso.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy