• Google+
  • Commenta
6 marzo 2007

Nuove professioni: arriva il wedding planner

Si chiama Wedding Planner, ovvero organizzatore di matrimoni. Non è uno scherzo e non siamo ad Hollywood.. è il mercato a lanciare questSi chiama Wedding Planner, ovvero organizzatore di matrimoni. Non è uno scherzo e non siamo ad Hollywood.. è il mercato a lanciare questa nuova professione.
Chi è il weeding planner? Fondamentalmente si occupa di realizzare il sogno di una coppia nel modo più professionale possibile. Per scegliere questa “mestiere” è necessario avere alle spalle una formazione universitaria in campo umanistico e magari anche un Master in Organizzazione Eventi. Come sempre è poi l’esperienza a fare il professionista.
Nel nostro Paese la “moda” di affidare il giorno più bello della propria vita a un organizzatore di matrimoni è recente per questo motivo un buon “wedding planner” non farà fatica a trovare i propri clienti. Solitamente si tratta di un’attività da gestire in autonomia o al massimo da condividere con un paio di colleghi; il guadagno è interessante: solitamente all’organizzatore fissa una percentuale del 15-20% su ogni matrimonio realizzato.
Sensibilità e comprensione sono le caratteristiche principali che deve avere chi si accinge a intraprendere questa singolare professione. Il wedding deve saper cogliere i desideri della coppia e organizzare ogni aspetto del giorno del “si” nella maniera più confacente alle esigenze dei futuri sposi. Nella sostanza l’organizzatore di matrimoni si preoccupa di espletare le formalità burocratiche e i permessi, realizza ed invia le partecipazioni, stilla un registro degli invitati, ricerca la location, si occupa della scenografia, del cibo e della musica, cura abiti, acconciature e trucco. Ovviamente gli può essere chiesto anche di occuparsi di uno solo di questi aspetti. Un bravo weeding planner deve sapere assecondare gli interessi dei suoi clienti-sposi: c’è chi arriva già con un’idea precisa, chi affida tutto al professionista e chi invece ha già pensato a tutto e desidera solo una consulenza su qualche aspetto particolare.
In sostanza lo scopo è quello di aiutare gli sposi a godersi la loro festa, pensando agli aspetti meno piacevoli della giornata.

Google+
© Riproduzione Riservata