• Google+
  • Commenta
17 giugno 2010

Lo studente “Part-time”

Dall’ anno accademico (2005-06) La Sapienza offre agli studenti la possibilità di concordare al momento dell’iscrizione un percorso formativo più diluito nel tempo, usufruendo di agevolazioni nel pagamento delle tasse.
Si tratta di un provvedimento pensato per coloro che decidono di iscriversi all’università ma che non hanno la piena disponibilità del proprio tempo.Per esempio i giovani che lavorano durante l’anno accademico.
Lo studente part time si accorda con la segreteria con una sorta di “piano di studio” in cui indica e si impegna a sostenere un certo numero di esami annuali con relativi crediti. In cambio l’università gli abbassa progressivamente le tasse.

È quanto decise il Consiglio di Amministrazione , presieduto dal Rettore prof. Renato Guarini, approvando il Regolamento per gli studenti impegnati a tempo parziale.
Gli studenti possono optare per il part-time anche successivamente all’immatricolazione,presentando la domanda almeno 48 ore dopo il pagamento della prima rata delle tasse di iscrizione. Invece, coloro che sono già iscritti ad anni successivi al primo devono presentare la domanda entro il 31 maggio di ogni anno.

Anche gli studenti provenienti da altri Atenei possono usufruire di questa opportunità.
Il Regolamento impone agli studenti part-time un percorso formativo che prevede l’acquisizione di un numero di crediti non superiore a quaranta per ogni anno e non inferiore a venti.
L’organizzazione didattica del part-time viene definita autonomamente dalle singole Facoltà.

Gli sconti stabiliti per gli studenti a tempo parziale (la tassa regionale resta invariata) sono: per la laurea di I livello, I e II anno 90% delle tasse dovute; III anno 80%; anni successivi 60% . Per la laurea specialistica,I anno 90% delle tasse dovute; II anno 80%; anni successivi 60%. Per la laurea specialistica a ciclo unico I , II e III anno 90% delle tasse dovute; IV, V e VI anno 80%; anni successivi 60%.

Le agevolazioni economiche di cui potranno usufruire gli studenti part-time all’atto dell’iscrizione sarà estesa anche a chi, per esempio, per ragioni di malattia, non può svolgere le attività di studio a tempo pieno.

Il vero ”debutto” di questa formula già utilizzata in altri atenei italiani si ha a Bergamo, dove per questi studenti sarà appunto richiesto un numero di crediti inferiore in modo tale da evitare di finire fuori corso.

Rientreranno nella categoria degli studenti part time coloro che, all’atto dell’iscrizione, svolgono un’attività lavorativa con contratto di durata non inferiore a sei mesi e con un impegno di almeno 18 ore di lavoro settimanale. Naturalmente l’attività lavorativa dovrà essere documentata da certificazione del datore di lavoro.

La modalità dello studente part time sarà valida anche per i giovani che, a causa di malattia, non possono svolgere attività di studio a tempo pieno. Anche in questo caso la malattia dovrà essere certificata dal medico competente.
L’opzione del Tempo Parziale è dunque una buona opportunità, in quanto consente di concordare con l’università il percorso e la durata dei propri studi sulla base delle esigenze di tempo e di impegno degli studenti. E soprattutto il vantaggio del passaggio al tempo parziale consiste nel fatto che comporta una progressiva riduzione sull’importo delle tasse di iscrizione che si applica sulla seconda rata.

Roberta Nardi

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy